Autodesk Recap Pro e 360 per catturare la realtà

recappro-badge-400px

Tra le tante novità della versione 2014 dei software Autodesk, nella primavera dell’anno scorso, apparve Autodesk Recap, dove Recap sta per Reality Capture, catturare la realtà. Compito di questo nuovo software è quello di preparare le nuvole di punti rilevate con il laser scanner, o derivanti dalle fotografie digitali (sì, proprio così!) per l’uso all’interno di AutoCAD, piuttosto che AutoCAD Map 3D, AutoCAD Civil 3D, InfraWorks, Revit, Navisworks e così via.

Da gennaio di quest’anno, Recap è cresciuto, ed è disponibile con numerose nuove funzionalità chiamate Autodesk Recap Pro ed Autodesk Recap 360.

Quello che uscì nella primavera del 2103, infatti, era solo primo assaggio: venne inserito in tutte le Design Suite, tra cui la nostra preferita, la Infrastructure Design Suite 2014, ed un altro pezzo della sua tecnologia venne incorporata nei prodotti verticali di cui sopra, per velocizzare la rappresentazione delle nuvole di punti e renderla più efficace, aumentando nel contempo di 10 volte il limite al numero dei punti gestibili.

Più tardi, durante l’estate apparve Recap Photo, sul portale dei servizi cloud Autodesk 360 Disponibile in versione gratuita di prova (trial) permette la ricostruzione della mesh 3D di oggetti, piuttosto che di edifici e perfino di porzioni di territorio, a partire da semplici fotografie digitali: il fratello maggiore di 123D, insomma. Sembrava impossibile, eppure guarda qui i risultati del rilievo fotografico di una cava eseguito con droni, qui in Italia.

360-ReCapPhoto-CavaRilevata-Vista3D-1

 Esempio di mesh 3D di una cava creata con Recap Photo da fotografie scattate da drone.
Fai clic sull’immagine per ingrandirla 

Bene, ora sono disponibili Recap Pro e Recap 360.

Come dice il suffisso Pro, si tratta di una versione ancora più avanzata di Recap, così interessante che Autodesk non ha voluto attendere per lanciarla con le versioni 2015 in arrivo in primavera. La versione 360, invece si occupa dei servizi cloud. Qui sotto un video di presentazione (grazie, Gwinael).

Quindi, riepilogando

Recap è un prodotto desktop, per caricare, ritagliare, indicizzare misurare e preparare per i prodotti Autodesk i dati rilevati con i laser scanner di qualsiasi tipo. I dati possono essere condivisi tra persone distanti tra loro grazie ad Autodesk 360. E’ compreso in molti prodotti Autodesk ed in tutte le Design Suite.

Recap Pro è un modulo aggiuntivo che permette molte cose in più: ad esempio di verificare ed aggiungere punti di controllo rilevati sul campo alla nuvola di punti, in modo da aumentarne la precisione. Guarda qui l’elenco completo delle funzionalità di Recap + Recap Pro. E’ disponibile come licenza perpetua, con eventuale Subscription, oppure con piano di noleggio per 3 mesi o un anno rinnovabili, con supporto base o avanzato.

Recap 360 permette l’accesso al portale dedicato ai servizi cloud per catturare la realtà, come Recap Photo che ti ho già descritto, per trasformare le fotografie digitali in mesh 3D ed il nuovissimo Recap Real View, per pubblicare le nuvole di punti sul Web e permettere la collaborazione su di esse. Guarda qui l’elenco completo delle funzionalità di Recap 360. E’ disponibile con piano di noleggio per 3 mesi oppure un anno rinnovabili, con supporto base..

Puoi scaricare da qui le versioni di prova, che ti permettono di utilizzarli per 30 giorni.

Per approfondire::

Qui puoi guardare il video che mostra la verifica di un ponte usando InfraWorks e Recap

Qui puoi leggere l’articolo su Recap Photo per catturare la realtà grazie a fotografie

Qui puoi leggere la descrizione di Recap nella Infrastructure Design Suite 2014

Qui la pagina ufficiale Autodesk in inglese su Recap

Qui la pagina del Supporto Autodesk su Recap

Buona caccia alla realtà!
GimmiGIS

Permanent link to this article: http://www.gisinfrastrutture.it/2014/02/autodesk-recap-pro-e-360-per-catturare-la-realta/