«

»

Feb 05 2014

Imparare AutoCAD Map 3D

autocad-map-3d-2014-badge-350px

Anche se sempre più spesso parliamo di Città digitali 3D, progettazione BIM di infrastrutture, nuove tecnologie per catturare la realtà e così via, non dobbiamo mai dimenticarci il software di base CAD e GIS che ci permette di utilizzare efficacemente i nostri dati.

AutoCAD Map 3D infatti è la piattaforma che gestisce cartografie e dati GIS contemporaneamente, ottenuti anche via internet, per realizzare piani urbanistici, analisi territoriali, gestire reti tecnologiche, e per preparare i dati di base per la progettazione BIM. E’ contenuto in AutoCAD Civil 3D e la sua tecnologia GIS viene utilizzata da InfraWorks per le città digitali 3D e da Infrastructure Map Server per la pubblicazione WebGIS.

Bene, per imparare AutoCAD Map 3D hai a disposizione molti strumenti, di cui alcuni gratuiti.
Vediamo quali sono.

Prima di tutto il corso introduttivo gratuito in lingua italiana su AutoCAD Map 3D: leggi qui i dettagli

Se vuoi approfondire, puoi acquistare il manuale italiano di Map 3D: non è recentissimo, ma la gran parte del suo contenuto è ancora valido,.ed è utilizzabile anche come introduzione ai concetti GIS generali.

Se non hai problemi con la lingua inglese, trovi qui diversi manuali della serie Autodesk Official Training Guides. Sono definiti “essentials” quindi si occupano delle funzionalità di base, con dati per le esercitazioni che solitamente sono statunitensi.

Infine Autodesk, recentemente, ha pubblicato 5 video istruttivi.sul suo canale YouTube AdskInfrastructure, Li ho ripubblicati qui di seguito. Ringrazio l’autore, George Hatch, dal cognome molto significativo 🙂

Cominciamo con una funzionalità di base, la pulizia automatica delle mappe, molto apprezzate per il tempo che fa risparmiare. Basta lavori ripetitivi per eliminare vettori duplicati o per chiudere correttamente i poligoni. Inoltre puoi semplificare la cartografia complessa per migliorare le prestazioni, portare le tue polilinee 3D in 2D automaticamente, e molto altro ancora.

Una seconda funzionalità importante riguarda l’interrogazione (Query) dei DWG e l’accesso multiutente: grazie a Map 3D puoi utilizzare cartografie molto complesse, suddivise su molti Dwg, per estrarre solo i dati che ti occorrono. Puoi modificarli e salvarli nei Dwg originali in un colpo solo. Grazie a questo accesso basato sulle interrogazioni, molte persone possono accedere contemporaneamente alle cartografie, perchè il blocco alla scrittura non riguarda più l’intero Dwg ma i singoli oggetti estratti attraverso l’interrogazione.

Restando ancora in ambiente DWG, puoi classificarne gli oggetti, rendendoli molto simili ad oggetti GIS: la loro vestizione, infatti, viene definita in base ai tuoi standard.

Grazie alla connessione ODBC, puoi collegare gli oggetti dei tuoi Dwg a database esterni come Microsoft Access, e perfino a fogli di lavoro Excel, purchè adeguatamente strutturati. Questo ti permette di strutturare meglio i dati e di visualizzare sulle mappe nuove informazioni.

Infine ecco la tecnologia FDO, che permette a Map 3D (e quindi Civil 3D) di utilizzare i dati GIS in lettura e scrittura, e di effettuare analisi GIS

Buona visione!
GimmiGIS