«

»

Ott 23 2017

Progettazione preliminare BIM in ambito ferroviario: flussi di lavoro

Oggi voglio parlarti di progettazione preliminare in ambito ferroviario.

Approfittando di una Webcast tenuta da Eric Chappell e Peter Ingels di Autodesk questo agosto, (disponibile online: la trovi in fondo a questo articolo), dove sono stati presentati due flussi di lavoro molto interessanti per la progettazione preliminare BIM di ferrovie.

Entrambi sono realizzati con Autodesk InfraWorks, che mette a disposizione strumenti davvero innovativi per la progettazione di infrastrutture, a partire dalla ricostruzione del contesto tridimensionale e realistico a partire da dati topografici e GIS, ma anche grazie ad un miracoloso servizio Cloud in gradi di rendere disponibile il modello territoriale 3D, competo di ortofoto, per una qualsiasi parte del mondo.

Vediamo ora i flussi di lavoro nel dettaglio…

  • Il primo flusso di lavoro è più veloce ma meno dettagliato. Da una polilinea esportata da AutoCAD Map 3D, Civil 3D oppure da una qualsiasi altra applicazione, è possibile ottenere il tracciato ferroviario in InfraWorks, all’interno del contesto realistico e 3D.
    Il tracciato può essere poi “vestito” con gli Stili ferroviari nativi di Infraworks per i tracciati, i ponti ed i tunnel. Il modello viene ottenuto molto velocemente, ed è facile studiare diverse alternative di tracciato. Infine si possono produrre immagini e video di presentazione (qui un bell’esempio), pubblicare le alternative di progetto sul Web, per permettere la consultazione a tutti i portatori di interesse.

  • Il secondo flusso è più complesso ma molto più dettagliato. Occorre un tracciato da trasformare in strada di progetto. Come strada? Sì perchè il trucco sta nell’assegnare al tracciato stili di rappresentazione che nominalmente sono stradali, ma che che rappresentano delle ferrovie. Questo grazie alla flessibilità degli stili stradali che possono utilizzare i profili personalizzati per i binari e e le decorazioni per le traversine e gli altri componenti.
    Grazie a questo espediente, è possibile utilizzare tutti gli strumenti dedicati alla progettazione stradale per la nostra ferrovia, quindi studiare la livelletta e le scarpate, definire ponti e tunnel, e così via.
    La strada di progetto può infine essere trasformata in strada a componenti che offre ancora più strumenti, come la visualizzazione delle sezioni trasversali, il calcolo dei volumi e della sopraelevazione in curva. Insomma, progettazione preliminare sì, ma davvero approfondita.
    Anche in questo caso si possono studiare diverse alternative di tracciato, produrre immagini e video di presentazione  pubblicare le alternative di progetto sul Web.
  • Infine l’alternativa prescelta viene trasferita ad AutoCAD Civil 3D per la progettazione definitiva ed esecutiva, senza alcuna perdita di dati: Civil 3D, infatti, è in grado di ottenere dal modello di InfraWorks tutte le informazioni: dalla Superficie che rappresenta il terreno al tracciati, comprensivi di livelletta, ai ponti ed ai tunnel. Qui sopra puoi trovare lo schema complessivo del flusso di lavoro.
  • Non ti resta che seguire la Webcast qui sotto oppure a questo link su YouTube.

Se ti interessa approfondire puoi leggere:

Buona progettazione ferroviaria!
Giovanni Perego