«

»

Nov 27 2017

Quando AutoCAD non basta più

Molti professionisti usano solo AutoCAD per tutti i loro progetti.

Ma sanno bene che la futura obbligatorietà del BIM per gli appalti pubblici sta già causando una rivoluzione: ed è necessario muoversi per tempo, per arrivare preparati all’appuntamento.

Ma da dove cominciare?

…Quale software mi occorre? E poi ne basta uno solo oppure? Devo buttare via AutoCAD? E quanto mi costa?…

Niente paura

Autodesk ha creato una nuova soluzione, proprio per permetterti di avere tutto, ma proprio tutto il software BIM che ti occorre (23 titoli più i servizi Cloud) con una sola licenza. E puoi ottenere questa licenza senza rinunciare al tuo AutoCAD, anzi, potenziandolo con i suoi applicativi verticali.

Non ti sembra vero?

Segui la Webcast gratuita martedì 5 dicembre, dove ti spiegherò tutto: “Quando AutoCAD non basta più”,

Iscriviti subito facendo clic qui.

Autodesk AEC Collection contiene tra gli altri: AutoCAD e tutti i suoi applicativi, come AutoCAD Architecture, AutoCAD Electrical, AutoCAD Map 3D, AutoCAD Civil 3D, e poi InfraWorks, Revit e Revit Live, Formit Pro, Dynamo Studio, Robot, Recap Pro, Advance Steel, Navisworks, 3ds Max, Vehicle Tracking… E molto altro ancora.

Rappresenta la soluzione ideale e completa per chi vuole adottare il BIM, ed è incredibilmente economica. Contiene le migliori soluzioni per tutto il ciclo di vita della progettazione: dai rilievi topografici, laser scanner e da drone, dalle analisi alla progettazione BIM verticale (architettura, strutture, impianti) ed orizzontale (strade, ferrovie, condotte ed infrastrutture), dalla creazione di rendering ed ambienti di realtà virtuale, fino alla gestione del cantiere.

Se vuoi saperne di più iscriviti subito alla Webcast facendo clic qui

Ti aspetto!
Giovanni Perego