Disponibile la Roadmap per Autodesk Civil 3D: ora il quadro per le infrastrutture è completo

Pochi giorni fa, nel Blog Autodesk dedicato alle infrastrutture, Infrastructure Reimagined, è stata pubblicata la Roadmap di Autodesk Civil 3D.

Il pilastro della soluzione BIM per le infrastrutture quest’anno ha visto novità davvero importanti: l’apertura alla progettazione parametrica grazie all’introduzione di Dynamo, la nuova collaborazione con il mondo GIS grazie alla connessione con ArcGIS di ESRI, ed infine l’integrazione con Autodesk BIM 360 Design per la collaborazione dei progettisti in Cloud.

E scusate se è poco: Autodesk sta davvero investendo, nella consapevolezza che il settore delle infrastrutture è strategico nel mercato della progettazione e delle costruzioni.

Non possiamo che esserne felici anche in Italia, visto che da noi è proprio il settore delle infrastrutture il primo a dover affrontare l’obbligo del BIM negli appalti pubblici, a causa degli importi definiti dal Decreto Ministeriale n.560 del 2017, noto anche come Decreto BIM o Decreto Baratono.

A proposito: da quest’anno la soglia è scesa da 100 a 50 milioni di Euro. E l’anno prossimo saranno 15… Finché dal 1^ gennaio 2025 sarà pari a zero…

Bene, ora possiamo sapere cosa succederà nelle prossime versioni di Civil 3D: ma non solo, visto che in dicembre dell’anno scorso è stata pubblicata la Roadmap di Autodesk InfraWorks, che con Civil 3D collabora strettamente.

Quindi possiamo farci il quadro completo per le le infrastrutture, ed è davvero un bel quadro. Ho letto attentamente la Roadmap, eccoti i miei commenti…

Nota bene: naturalmente la Roadmap è una previsione di massima, preceduta da un ampio disclaimer, che sottolinea che Autodesk non promette o garantisce verranno rilasciate tutte le funzionalità, né precisa i tempi. Ma resta molto interessante per capire quali sono le priorità e cosa, prima o poi, avremo a disposizione.

Le future novità sono divise in tre categorie: Create, Connect e Optimize.

CREATE: tanta roba, ma soprattutto reti di sottoservizi, ponti e ferrovie. Le novità previste riguardano un po’ tutti i settori, dai punto COGO ai tracciati, dalle reti di sottoservizi a gravità a quelle in pressione, ma salta all’occhio, tenendo presente quanto abbiamo già visto nella Roadmap di InfraWorks, che i ponti faranno un bel passo avanti. E poi è molto interessante notare le novità per le ferrovie.

CONNECT: ovvero collaborazione in Cloud ed interoperabilità con InfraWorks. L’integrazione con BIM 360 Design è appena cominciata, facile pensare che vi sia ancora molto da fare al riguardo. E poi ancora migliore interoperabilità con InfraWorks.

OPTIMIZE: ancora Dynamo, che ha appena cominciato, e poi grandi novità per la modellazione del terreno, come per InfraWorks.

Bene, sarà un 2020 molto interessante. Naturalmente su questo Blog troverai tutte le novità.

Qui puoi leggere l’articolo completo in inglese sulla Roadmap di Civil 3D.

Qui puoi leggere i miei articoli su Autodesk Civil 3D

Alla prossima!
Giovanni Perego

Permanent link to this article: http://www.gisinfrastrutture.it/2020/01/disponibile-la-roadmap-per-autodesk-civil-3d-ora-il-quadro-per-le-infrastrutture-e-completo/