Conosci Autodesk Navisworks?

navisworks-2016-badge-256pxFinora, in questo Blog, ti ho parlato soprattutto di AutoCAD, AutoCAD Map 3D ed AutoCAD Civil 3D, del mitico InfraWorks 360… Ma è arrivato il momento di presentarti un altro attore importante della soluzione Autodesk per la progettazione BIM: Autodesk Navisworks.

In buona sostanza, Navisworks entra in gioco in vista dell’apertura del cantiere: si occupa, infatti, del coordinamento, dell’analisi e della pianificazione dei tempi e dei costi di costruzione, in ambiente BIM.

Se tieni presente che i costi di costruzione di un edificio o di una infrastruttura rappresentano una parte preponderante dei costi totali, e che fino a poco fa non erano disponibili software dedicati al controllo ed all’ottimizzazione di questi costi, appare chiaro che Navisworks può giocare un ruolo molto importante.

Vediamo allora di cosa si occupa nei dettagli…

Prima di tutto Autodesk Navisworks permette di raccogliere in un unico progetto dati e modelli BIM provenienti da tutte le applicazioni più diffuse, sia di Autodesk che della concorrenza: da Civil 3D a Microstation, da ArchiCAD a Revit, da 3ds Max ad Inventor, da Rhino a Solidworks, comprese le nuvole di punti da laser scanner: trovi qui l’elenco completo dei formati supportati, oppure scarica qui il Pdf dettagliato.

In questo modo ti permette di verificare in un colpo solo numerosi aspetti di un progetto complesso, al quale possono aver lavorato molti progettisti, che usano software differenti.

Navisworks-Rendering

Inoltre, visto che il modello è nativamente 3D, hai la possibilità di effettuare rendering, sia utilizzando la CPU locale, che approfittando di un servizio dedicato sul Cloud.

In secondo luogo, hai la possibilità di effettuare un controllo accurato delle interferenze (clash detection): molto importante per individuare i problemi quando ancora si è nella fase di progettazione. Evitando così perdite di tempo e costi aggiuntivi dovuti alla necessità di rimediare ad una interferenza quando ormai si è in cantiere.

Grazie al modello BIM, puoi studiare la pianificazione dei tempi (4D) e dei costi (5D) del cantiere. Ad esempio, puoi collegare il tuo diagramma creato con Microsoft Project al modello BIM, come puoi vedere dal vivo in questo video, nel caso architettonico, oppure qui sotto, nel caso di un modellatore stradale creato con AutoCAD Civil 3D.

Infine una novità importante della versione 2016: ora AutoCAD può usare i modelli di Navisworks come riferimenti esterni: questo chiude il cerchio della progettazione, visualizzando all’interno di AutoCAD (oppure AutoCAD Civil 3D) i modelli BIM complessivi.

Navisworks è disponibile come prodotto singolo, in due versioni: Simulate e Manage, che aggiunge il controllo delle interferenze ed altre funzioni avanzate. E’ contenuto anche in alcune Suite Autodesk, come la Infrastructure Design Suite e la Building Design Suite. Le versioni Premium contengono Navisworks Simulate, quelle Ultimate la Navisworks Manage.

Per approfondire puoi visitare:

La pagina ufficiale di Navisworks in italiano, dove puoi anche scaricare la versione di prova

Il Blog Beyond Design, in lingua inglese, dedicato a Navisworks

Il canale di YouTube dedicato a Navisworks

Alla prossima!
GimmiGIS