Tag: GIS

GIS, BIM ed IoT per le infrastrutture

Prosegue la pubblicazione di articoli gentilmente proposti dai rivenditori a valore aggiunto di Autodesk.
Oggi l’ing. Costantino Manes, BIM Consultant & Construction Specialist, responsabile Progetti Speciali di Systema srl ci presenta una esperienza importante nella progettazione per le infrastrutture. Se vuoi saperne di più su Systema e l’implementazione di progetti BIM fai clic qui.

La crescente adozione del processo BIM (Building Information Modeling) in ambito privato e pubblico, ed il rinnovato interesse del legislatore per l’adozione delle nuove tecnologie digitali, rende sempre più impellente l’esigenza di un cambio di marcia anche nelle tecnologie GIS (Geographic Information System).

La progettazione BIM nelle infrastrutture spesso si scontra con la presenza di dati geografici non sempre rispondenti alle stringenti tolleranze esecutive.

Pertanto, cresce sempre di più l’esigenza di collegare questi due domini tecnologici, il BIM da una parte e il GIS dall’altra, che pur avendo gradi di maturità diversi devono necessariamente coesistere e interoperare al fine di governare non solo il processo di progettazione con maggiore efficacia e qualità, ma anche e soprattutto il processo costruttivo e manutentivo delle opere.

Da un punto di vista puramente ontologico gli universi insiti negli acronimi BIM e GIS sono ancora tutti da esplorare, standardizzare e rendere pienamente interoperabili. Gli stessi data base che descrivono tali universi sono da unificare, così che i dati possano transitare da una fonte all’altra senza perdite considerevoli.

Crediamo che questa sia la sfida reale del prossimo futuro e le tecnologie in qualche modo dovranno tenerne conto, a maggior ragione se si pensa di connettere tali modelli di dati agli apparati reali, mediante lo scambio di misure rilevate sul campo, dando quindi evidenza di un’altra necessità crescente legata ad un ulteriore dominio: quello del IoT (Internet of Things).

L’unione di questi tre elementi sarà la vera rivoluzione digitale: BIM+GIS+IoT daranno magari luogo ad un nuovo acronimo, a nuovi formati interoperabili o semplicemente alla possibilità di scambiare informazioni con i protocolli esistenti mediante procedure di trasduzione.

L’adozione crescente delle tecnologie hardware e software e la crescente esigenza di interoperabilità tra dati grafici e non grafici, darà luogo ad uno sviluppo esponenziale delle attuali tecnologie e delle possibilità da esse offerta.

Questo perché a parer nostro siamo in procinto di oltrepassare la curva dell’entusiasmo: ora sono le esigenze della Committenza ed il desideratum a spingere lo sviluppo della tecnologia e in generale delle competenze professionali in ambito digitale.

Nell’ottica di aumentare il controllo del progetto, la sostenibilità dello stesso e infine i consumi derivanti dalla conduzione e dalla manutenzione, sarà necessario raguardare elementi di congiunzione tra diverse tecnologie.

Il progettista stesso – così come il costruttore e l’ente di gestione delle infrastrutture – sta migrando verso una formazione sempre più diretta alla gestione dei dati e non solo alla produzione di essi, ed è sempre più frequente la domanda di figure professionali che abbiano competenze nel coding o che non disdegnino la formazione in discipline spesso più legate all’information tecnology che alla pura professione ingegneristica disciplinare.

Nel prossimo futuro ci aspettiamo una maggior competenza degli operatori anche su temi riguardanti la gestione digitale dei progetti, ma questo avverrà senza incorrere in grosse difficoltà, proprio perché l’adozione crescente delle tecnologie sopra citate fa si che aumenti anche la semplicità di utilizzo senza snaturare la specifica professione.

Clic qui per maggiori informazioni su Systema e sui servizi BIM e di digitalizzazione per il settore Architettura, Ingegneria e Costruzioni

Grazie Costantino, grazie Systema. alla prossima!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/10/gis-bim-ed-iot-per-le-infrastrutture/

Usi AutoCAD? Approfitta degli strumenti GIS gratuiti, grazie a Map 3D e Raster Design

A partire da luglio, Autodesk sta trasformando, gratuitamente ed automaticamente, tutti gli abbonamenti ad AutoCAD in abbonamenti che comprendono sette strumenti specializzati:

I sette strumenti specializzati disponibili per tutti gli abbonamenti di AutoCAD

Non è previsto nessun costo aggiuntivo e nessun aumento nel costo del rinnovo.

Penso che per molti questa sia un’occasione molto importante.

Oggi voglio attirare la tua attenzione su due di questi strumenti, che ti permettono di ottenere un notevole valore aggiunto: Map 3D e Raster Design.

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/09/usi-autocad-approfitta-degli-strumenti-gis-a-tua-disposizione-grazie-a-map-3d-e-raster-design/

Ricostruzione del modello 3D del territorio: seminario in presenza ed online il 12 luglio

Il classico modello di Montalcino (SI) ottenuto dai dati geografici Open di Regione Toscana

Dopo il seminario sull’integrazione tra BIM e GIS, di cui trovi la registrazione qui, sono stato invitato di nuovo dagli amici di BIM Hub Ticino per un seminario sulla ricostruzione del modello 3D del territorio per la progettazione BIM di infrastrutture e la presentazione dei progetti.

Il seminario si terrà il 12 luglio dalle ore 16.00, per la prima volta in presenza a Lugano, ma anche online.

L’iscrizione è gratuita ma obbligatoria, fai clic qui

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/07/ricostruzione-del-modello-3d-del-territorio-seminario-in-presenza-ed-online-il-12-luglio/

I Geodati digitali di Swisstopo sono gratuiti e possono essere utilizzati liberamente

Il modello del passo del Maloia che ho costruito con InfraWorks grazie ai Geodati Open di Swisstopo

Ho riportato nel titolo di questo post le stesse parole che trovate qui nel comunicato ufficiale di swisstopo che ha aperto a tutti noi una vera e propria miniera preziosa di Geodati.

Il comunicato ufficiale prosegue dicendo giustamente : In questo modo, swisstopo crea nuove opportunità per imprese, privati e organizzazioni dal carattere innovativo di sviluppare servizi di informazione.

Musica per le mie orecchie, visto che da sempre sostengo, specialmente in campo GIS gli Open Data, che in Svizzera definiscono Open Government Data (OGD): le condizioni di utilizzo sono disponibili qui.

Eccomi dunque a recensire questo Geoportale nazionale, accessibile anche in lingua italiana, che contiene dati precisi e molto, ma molto interessanti.

Modelli digitali di elevazione con risoluzione 0.5 metri, Ortofoto con risoluzione 10 cm, modelli del territorio vettoriali, modelli 3D degli edifici e molti altri Geodati ancora…

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/05/i-geodati-digitali-di-swisstopo-sono-gratuiti-e-possono-essere-utilizzati-liberamente/

Una chiacchierata in libertà su: GIS, BIM, Infrastrutture ed il mondo Autodesk

Qualche giorno fa, sono stato intervistato dall’ottimo Paolo Corradeghini, ingegnere, topografo e blogger (www.3dmetrica.it), sui temi GIS, BIM, infrastrutture ed il mondo Autodesk.

Ne è uscita una bella chiacchierata, durata un’oretta, durante la quale ho presentato chi sono, ed ho cercato di dare una panoramica del mondo in cui lavoro, parlando di CAD, di BIM orizzontale e BIM verticale, di Reality Capture, quindi di Scan2BIM, e poi di Dynamo, di progettazione parametrica e Generative Design, di CDE o AcDAT e condivisione in dei modelli BIM in Cloud.

Puoi guardarci su YouTube qui sotto:

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/02/una-chiacchierata-in-liberta-su-gis-bim-infrastrutture-ed-il-mondo-autodesk/

Gestisci cartografie catastali GIS e BIM con Autodesk Civil 3D e Dynamo

Dopo la bella e ampia discussione suscitata dalla liberazione delle cartografie catastali, eccomi ad affrontare di nuovo l’argomento del catasto con un bel video, condiviso da Santi Sarica.

In questo video, Santi utilizza Autodesk Civil 3D, Map 3D (che è contenuto in Civil 3D, lo sai vero?) e Dynamo per Civil 3D per gestire dati catastali GIS.

I dati catastali vengono importati dal formato GIS e poi utilizzati per creare particelle di Civil 3D, oggetti intelligenti pensati appositamente per gestire le proprietà. In seguito, vengono arricchiti di nuove informazioni grazie a script di Dynamo, ed infine di nuovo esportati in formato GIS, naturalmente con i nuovi attributi. Infine, sempre grazie ad uno script di Dynamo, i dati vengono verificati.

L’articolo completo lo puoi leggere qui sul Blog Civil Small Notes.

Grazie Santi, ottimo lavoro, alla prossima!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/10/gestisci-cartografie-catastali-gis-e-bim-con-autodesk-civil-3d-e-dynamo/

Ti aspetto al Webinar sulla ricostruzione del modello 3D del territorio per la progettazione BIM

Modello territoriale 3D di un comune italiano realizzato con InfraWorks

Quando si progetta utilizzando il metodo BIM, è davvero molto utile poter ottenere velocemente un modello digitale 3D del territorio.

Modello che può essere utilizzato per molti compiti importanti come l’ambientazione del progetto architettonico e la progettazione delle infrastrutture.

La difficoltà principale sta nel trovare i dati cartografici e GIS necessari: ma oggi non è più così, perchè grazie ad un innovativo servizio cloud chiamato Model Builder, disponibile all’interno di Autodesk InfraWorks puoi ottenere in pochi minuti il modello di una qualsiasi parte del mondo senza uscire dall’ufficio.

Se vuoi saperne di più, ti invito a partecipare al Webinar gratuito organizzato dagli amici di NKE per martedì 23 giugno alle 11.00.

Ti mostrerò non solo come utilizzare questo importante servizio cloud, che ti restituisce il modello digitale di elevazione, le ortofoto di Bing, e poi strade, edifici, fiumi, laghi e così via, ma anche come costruire il modello a partire da dati geografici open, come ad esempio quelli resi disponibili dai Geoportali regionali, ed infine come aggiungere un rilievo topografico.

Non ti resta che iscriverti con un clic qui

Ti aspettiamo!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/06/ti-aspetto-al-webinar-sulla-ricostruzione-del-modello-3d-del-territorio-per-la-progettazione-bim/

Una grande opportunità per il mondo BIM e quello GIS in Italia

Sai cos’è AINOP?

AINOP sta per Archivio Informatico Nazionale delle Opere Pubbliche. Ne abbiamo parlato la scorsa settimana, durante l’intervista sulla collaborazione tra BIM e GIS.

Si tratta di un’iniziativa molto importante, a cura del Ministero delle infrastrutture, nata in seguito al disastro del ponte Morandi di Genova.
Si pone l’obiettivo di costruire, e mantenere un grande database di tutte le opere pubbliche esistenti: ponti naturalmente, ma anche strade, ferrovie, tunnel, porti, edifici….

Un obiettivo davvero ambizioso, ma non più rimandabile in un paese avanzato. C’è da sperare prima di tutto che vengano assegnate le risorse adeguate per la parte pubblica, e che vengano stabiliti in modo efficace i compiti degli enti gestori.

In ogni caso, la costruzione di questo database sarà una grande occasione sia per il mondo BIM che per quello GIS.

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/02/una-grande-opportunita-per-il-mondo-bim-e-quello-gis-in-italia/

Guarda il Webinar sull’integrazione tra BIM e GIS

Hai sentito parlare di integrazione BIM e GIS, ma vuoi saperne di più?

Sicuramente puoi approfittare di questo Blog, con cui sto seguendo con passione il progetto di integrazione, avviato da Autodesk ed ESRI. Ad esempio, puoi leggere qui gli articoli che ho dedicato all’integrazione tra BIM e GIS

Per questo sono lieto di annunciarti la disponibilità della registrazione dell’importante Webinar congiunto, che Autodesk ed ESRI hanno tenuto il 10 dicembre dell’anno scorso, dedicato, appunto allo stato dell’arte del progetto di integrazione tra BIM e GIS.

Potrai seguire la presentazione degli strumenti di integrazione, a cura di Salvatore Macrì di Autodesk e Claudio Carboni di ESRI, seguita dall’importante esperienza di FSTecnology, la nuova società del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, nata dall’esperienza di Italferr e dedicata alla tecnologia e all’innovazione, che ha già avviato diversi progetti di integrazione tra BIM e GIS, presentati da Marcella Faraone.

Ecco tutte le informazioni utili per seguire il Webinar registrato:

Occorre registrarsi per accedere.
Attenzione: il webinar inizia a 18 minuti e 20 secondi.
Clic qui per seguire il il webinar registrato

Inoltre puoi visitare qui la pagina Autodesk che contiene tutti i Webinar registrati disponibili per il mercato AEC (Architecture, Engineering and Construction).

Buona visione del Webinar!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/01/disponibile-la-registrazione-del-webinar-sullintegrazione-tra-bim-e-gis/

Webinar congiunta Autodesk ed ESRI sull’integrazione BIM e GIS il 10 dicembre

Hai sentito parlare di integrazione BIM e GIS, ma vuoi saperne di più?

Oppure non ne sai poco o nulla, quindi rischi di perdere i notevoli vantaggi che questa integrazione sta portando alla progettazione BIM?

Allora puoi approfittare di questo Blog, che sta seguendo con passione il progetto di integrazione, avviato da Autodesk ed ESRI due anni fa ad Autodesk University, che ha già portato a notevoli risultati sia nella fase di Piano di fattibilità che in quella Definitiva ed Esecutiva.

Ma ancora meglio è andare direttamente alla fonte, quindi seguire online il Webinar, preparato congiuntamente da Autodesk ed ESRI per martedì 10 dicembre, dalle 11.00 alle 12.00, che ci aggiornerà sulle novità del progetto di integrazione…

Cosa aspetti, puoi già iscriverti con un clic qui

Se vuoi approfondire, puoi leggere anche:

Buona partecipazione!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2019/11/webinar-congiunta-autodesk-ed-esri-sullintegrazione-bim-e-gis-il-10-dicembre/