Categoria: Trucchi

BIM per le infrastrutture: Dynamo e Civil3DToolkit risolvono problemi

Prosegue la pubblicazione di articoli gentilmente proposti dai rivenditori a valore aggiunto di Autodesk.
Oggi l’ing. Maurizio Simoni di NKE ci presenta un’esperienza importante con Dynamo per Civil 3D, risolta grazie ad un pacchetto liberamente disponibile nell’ambiente Open Source.
Se vuoi approfondire e fare tue queste tecnologie, visita il sito NKE dedicato alla formazione, BIM4Work.

Dynamo, per chi ancora non lo conoscesse, è un’ambiente di programmazione visuale che consente ai progettisti di esplorare e sviluppare i propri strumenti al fine di risolvere problemi.

Dalle sue origini come add-on per il BIM in Revit, Dynamo è cresciuto moltissimo e quando, un paio di anni fa, venne rilasciato per Autodesk Civil 3D fu una vera svolta nell’ambito della progettazione parametrica BIM per le infrastrutture.

Purtroppo, come avviene per ogni nuovo prodotto, occorre tempo per arrivare a maturazione. Infatti, allo stato attuale delle cose, gli strumenti (o nodi) messi a disposizione da Dynamo per Autodesk Civil 3D non sono particolarmente numerosi e coprono solo in parte le eventuali esigenze dei progettisti di infrastrutture.

La libreria di Dynamo per Civil 3D

Noi di NKE, come azienda che si occupa di BIM a 360 gradi, ce ne siamo accorti immediatamente, durante la restituzione di alcuni sottoservizi legati alla distribuzione dell’acqua, della rete elettrica e delle fognature. Ma siamo comunque riusciti ad aggirare la difficoltà di Dynamo nell’interrogare, analizzare e gestire le reti di condotte e le reti in pressione.

Fortunatamente, infatti, come avviene di consuetudine nelle applicazioni Open Source, gli sviluppatori si sono rimboccati le maniche ed hanno messo a disposizione un elevato numero di componenti aggiuntivi completamente gratuiti. La nostra scelta è ricaduta su un pacchetto sviluppato direttamente da Autodesk, nella persona di Paolo Serra: Civil3DToolkit.

Ricerca del Civil3DToolkit in Dynamo

Questo ci ha permesso di ampliare enormemente il numero di funzioni e tipologie di oggetti da gestire. Se in precedenza, nel caso di esportazione in IFC, occorreva copiare manualmente i dati di ogni singola condotta nell’apposita proprietà (PSet), con un considerevole impegno di tempo, ora in pochi secondi siamo in grado di travasare le informazioni necessarie in ogni elemento della rete.

Con evidente guadagno di tempo, ma soprattutto con la possibilità di commettere errori di copiatura praticamente azzerata.

Lo script di Dynamo descritto sopra
La rete di condotte in IFC con i dati associati

L’alternativa avrebbe potuto essere quella dello script in Python interno a Dynamo, ma si è preferita la prima strada in quanto già spianata da Autodesk.

Per coloro i quali avessero necessità o curiosità di apprendere le nozioni di cui sopra, lo staff di NKE è a disposizione per servizi di training, CAD to BIM o sviluppo di applicazioni custom.

Qualora foste interessati ad una formazione a più ampio spettro sul Building Information Modeling, NKE propone il BIM4Work. Venite a trovarci!

Maurizio Simoni
Application Engineer NKE

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/09/bim-per-le-infrastrutture-dynamo-e-civil3dtoolkit-risolvono-problemi/

Imparare Subassembly Composer per rendere più intelligenti i modelli BIM di infrastrutture

Purtroppo ancora pochi conoscono SubAssembly Composer, una straordinaria applicazione, che viene installata insieme ad AutoCAD Civil 3D, che ti permette di personalizzare e rendere ancora più intelligenti i modelli BIM di infrastrutture.

Autodesk SubAssembly Composer, per gli amici SAC, è una applicazione dedicata alla creazione e personalizzazione SubAssembly, ovvero componenti parametrici, con i quali vengono costruiti gli Assembly, ovvero le sezioni tipo.

Autodesk Civil 3D mette a disposizione un’ampia libreria di componenti e sezioni tipo, e grazie al Country Kit italiano offre le sezioni tipo che rispondono alle norme italiane del D.M. 6792 del 2001.

Ma capita spesso che sia necessario personalizzare il comportamento dei modelli BIM di infrastrutture, ed il modo migliore sta nella personalizzazione dei componenti parametrici della sezione tipo a partire dalla quale si genera il modello BIM, che Civil 3D chiama Corridor, in italiano Modellatore.

Bene, il primo passo per impadronirti di questa straordinaria, ma impegnativa tecnologia è il primo video pubblicato da Salvatore Macrì di Autodesk nel portale “L’ABC del professionista delle infrastrutture“.

Grazie e questo video, in una mezz’oretta puoi impadronirti dei principi fondamentali di SAC e cominciare a personalizzare i tuoi primi componenti parametrici.

Ma se poi vuoi approfondire, eccoti un vero e proprio corso messo a disposizione dal mitico Jeff Bartels, che ho avuto il piacere di conoscere ed apprezzare in diversi incontri Autodesk

Jeff ha reso liberamente disponibile su YouTube un corso introduttivo online per aiutarti ad usare Subassessembly Composer.

Il corso si chiama Subassembly Composer “Quick Start” Training e si compone di 9 brevi video, come questo che vedi qui sotto, che è il primo:

Per seguire tutti i 9 video del corso, fai clic qui.

Buona visione!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/09/imparare-subassembly-composer-per-rendere-piu-intelligenti-i-modelli-bim-di-infrastrutture/

Dynamo per Civil 3D e Revit: crea profilo da una polilinea CAD, importa LandXML in Revit

Eccomi a presentarti due nuovi script di Dynamo per Civil 3D, proposti per la prima volta dall’ottimo Maurizio Simoni, che è stato così gentile da condividere con tutti noi il risultato dei suoi sforzi.

Il primo script permette di trasformare una polilinea CAD in un profilo di progetto di Civil 3D.
E’ lo stesso autore che ce lo presenta con queste parole:

Sapete bene, per chi lavora con Civil 3D, che a differenza dei tracciati e delle linee caratteristiche le livellette di progetto non si possono creare “da oggetti”, così ho sviluppato una routine Dynamo che trasforma una polilinea AutoCAD in un profilo di progetto.

In effetti Autodesk Civil 3D è ricco di strumenti “Dal CAD al BIM”, che permettono di trasformare oggetti CAD come punti e polilinee in oggetti intelligenti BIM per le infrastrutture.

Ma questo mancava, grazie Maurizio!

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/08/dynamo-per-civil-3d-e-revit-crea-un-profilo-da-una-polilinea-cad-ed-importa-landxml-in-revit/

Dynamo per Civil 3D: guarda il Webinar registrato per iniziare ad usarlo

E’ già disponibile su YouTube la registrazione del Webinar su Dynamo per Civil 3D che ho tenuto il 15 luglio per conto degli amici di One Team sulla progettazione parametrica di infrastrutture con Dynamo per Civil 3D.

In questa Webinar ti ho presentato quella che secondo me è la novità più importante delle ultime tre versioni di Autodesk Civil 3D: la disponibilità di Dynamo.

Dynamo per Civil 3D rappresenta un vero e proprio cambio di paradigma: permette ai progettisti civili di ottenere risultati inaspettati e parametrici, di automatizzare le operazioni ripetitive, e perfino di migliorare l’interoperabilità tra BIM orizzontale (Civil 3D, InfraWorks) e BIM verticale (Revit).

Durante il Webinar ti ho mostrato cosa puoi ottenere con Dynamo per Civil 3D, ma non solo: ti ho presentato tutti gli strumenti disponibili, e sono numerosi, per chi desidera iniziare ad usarlo: dagli esempi, ben documentati, che vengono installati con Civil 3D, ai video disponibili su YouTube, fino ad una pagina di Autodesk Knowledge Network che ti permette di scaricare molti script di esempio già pronti.

Insomma, tutto il necessario per chi vuole entrare nel mondo della progettazione parametrica per le infrastrutture:

Non ti resta che guardare il Webinar su YouTube con un clic qui.

Buona visione!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/07/dynamo-per-civil-3d-guarda-il-webinar-registrato-per-iniziare-ad-usarlo/

Webinar su Autodesk Revit ed il Generative Design il 20 luglio: ultima occasione

Eccoci all’ultima occasione di approfondimento prima delle vacanze, con il Webinar organizzato dagli amici di Graitec, su Autodesk Revit ed il Generative Design, che terrò il 20 luglio dalle ore 15.00.

Il Generative Design è un nuovo strumento BIM molto interessante, anzi basato sul BIM e rivolto al futuro, che è stato introdotto in Autodesk Revit dalla versione 2021 e migliorato con la versione 2022.

Per spiegarti a cosa serve, e come utilizzarlo, abbiamo organizzato un Webinar, dove mostreremo come esempio la riorganizzazione degli uffici dopo la pandemia, per il ritorno al “New Normal“.

Investendo un’oretta del tuo tempo potrai:

  • Capire cosa si intende per Generative Design.
  • Vedere come applicarlo nella riorganizzazione degli uffici, e nel frattempo ragionare sul futuro degli stessi
  • Scoprire il corso messo a disposizione da Autodesk sul Generative Design in Autodesk Revit.
  • Porre le tue domande al termine

Cosa aspetti?

Iscriviti gratuitamente al Webinar sul Generative Design con un clic qui

Se ti interessa il calendario di tutti i Webinar organizzati da Graitec, fai clic qui.

Ci vediamo il 20 luglio!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/07/webinar-su-autodesk-revit-ed-il-generative-design-il-20-luglio/

Guarda la registrazione del Webinar su Revit ed il Generative Design

E’ stata già pubblicata su YouTube la registrazione del Webinar che ho tenuto il 6 luglio per gli amici di NKE, intitolato Ripensare gli spazi di lavoro con Autodesk Revit ed il Generative Design.

Che dire? Se vuoi capire come funziona questa nuova tecnologia in ambiente BIM, se vuoi vedere come puoi utilizzarla con Revit 2021 e2022, se vuoi trovare il training online che Autodesk ha reso disponibile per insegnarti ad usarlo…

Bene, non ti resta che fare clic qui: non è richiesta alcuna registrazione

Buona visione e buon ascolto!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/07/guarda-la-registrazione-del-webinar-su-revit-ed-il-generative-design/

Presentare progetti BIM di infrastrutture con InfraWorks e Lumion: guarda la registrazione

Sono lieto di annunciarti che è disponibile la registrazione del Webinar che ho tenuto il 20 maggio, dedicato alla presentazione dei progetti BIM di infrastrutture con Autodesk InfraWorks e Lumion.

Webinar nata da una intensa collaborazione con Lumion 3D Italia, che ringrazio, e che ha portato ad ottimi risultati, come potrai vedere nelle immagini e nei video che ho presentato. Lumion finora ha trovato numerose applicazioni nel mondo architettonico, ma perchè non metterlo alla prova nel campo delle infrastrutture?

Infatti, Autodesk InfraWorks e Lumion sono due applicazioni pensate per i progettisti, facili da utilizzare, che permettono di ricostruire il contesto tridimensionale e realistico, di progettare l’infrastruttura con strumenti BIM, e di presentarla con immagini, video e condivisioni in Cloud.

Ti permettono di evitare l’esternalizzazione di questi compiti, con gli inevitabili tempi e costi aggiuntivi, e contemporaneamente di approfittare di tecnologie innovative nel tuo flusso di lavoro BIM.

Lascio la parola alle immagini: clic qui per guardare la registrazione su YouTube.

Buona visione!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/05/presentare-progetti-bim-di-infrastrutture-con-infraworks-e-lumion-guarda-la-registrazione/

Dynamo dal GIS al BIM: portare dati GIS da Autodesk Civil 3D a Revit

Frederic Classon ha pubblicato nei giorni scorsi in Autodesk Knowledge Network qui uno script di Dynamo davvero interessante, con un video che ne mostra il funzionamento.

Lo ha descritto in questo modo:

#Autodesk & #ESRI stanno lavorando alla convergenza di #BIM e #GIS.
E molto è già stato realizzato. Ma c’è un flusso di lavoro, di cui mi chiedono spesso, che non è ancora disponibile direttamente: Portare i dati GIS in #Revit.
Così, ho sviluppato qualcosa! E puoi farlo anche tu, anche senza essere un programmatore.
Con la AEC Collection di Autodesk hai tutto a portata di mano: Civil 3D come porta d’accesso ai dati GIS, #Dynamo (uno strumento di programmazione visuale) per l’elaborazione dei dati e, naturalmente, Revit.

Guarda il video qui sotto per il flusso di lavoro.
A proposito: Lo script Dynamo è allegato all’articolo AKN qui: https://autode.sk/3uZ7TJr
(NB: mia traduzione dall’inglese del post che trovi qui.)

Lo script di Dynamo genera dei solidi a partire dai dati GIS caricati in Civil 3D. Questi solidi vengono poi esportati in formato IFC per essere poi importati in Revit per essere utilizzati in ambiente BIM verticale.

Il bello è che Frederic ha messo a disposizione lo script, per permettere a tutti di utilizzarlo: Non ti resta che scaricare lo script di Dynamo qui, e provarlo!

Grazie davvero Frederic, alla prossima!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/05/dynamo-dal-gis-al-bim-portare-dati-gis-da-autodesk-civil-3d-a-revit/

Novità del Country Kit italiano di Civil 3D 2022, disponibili i dettagli e quattro video

Alla metà di aprile di quest’anno, è stato rilasciato Autodesk Civil 3D 2022, se ti interessa trovi il mio articolo sulle novità della nuova versione qui.

Poche settimane dopo, è stato rilasciato il suo Country Kit italiano, che ti ho annunciato qui.

Questa versione del Country Kit Italiano ha introdotto molte belle novità:

  • Ha reso disponibili cinque differenti template, dedicati alla progettazione stradale, alla progettazione ferroviaria, alla progettazione di reti a gravità e in pressione, oltre ad uno generale.
  • Per la progettazione ferroviaria, sono state rese disponibili 3 sezioni tipo parametriche definite secondo gli standard italiani.
  • Per la progettazione stradale, è stato introdotto un nuovo comando per la verifica della rotazione dei cigli secondo il Paragrafo 5.2.6 del D.M 6972 del 2001, sono state migliorate le procedura per la verifica planimetrica, per l’allargamento in curva e per la creazione del diagramma di visibilità, sono stati resi disponibili due script di Dynamo per la rappresentazione degli inviluppi delle visibilità.
  • Infine sono stati resi disponibili 16 template per Project Explorer dedicati all’estrazione di report per Superfici, Tracciati, Reti a Gravità e Reti in Pressione.

Bene, se vuoi conoscere maggiori dettagli, ti segnalo l’articolo di Salvatore Macrì sul Blog Autodesk “Dal BIM in poi”.

Ma non è tutto: nella pagina dedicata ai professionisti delle infrastrutture, Autodesk ha pubblicato quattro video dello stesso autore, per presentare le novità del Country Kit.

Buona visione e buon utilizzo del nuovo Country Kit italiano!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/05/novita-del-country-kit-italiano-di-civil-3d-2022-disponibili-i-dettagli-e-quattro-video/

Disponibile il Country Kit italiano per Autodesk Civil 3D 2022

Sono lieto di annunciarti che è già disponibile qui il Country Kit italiano per Autodesk Civil 3D 2022.

Si tratta di un plug-in molto importante per utilizzare questo software in Italia, e tenere conto delle normative e degli stili locali.

Devo dire che anche questa volta è stato tempestivo, visto che Autodesk Civil 3D 2022 è stato rilasciato a metà aprile, con importanti novità che puoi leggere qui.

Questa versione del Country Kit introduce ulteriori novità importanti:
leggi qui l’articolo sul Blog Autodesk Dal BIM in poi che presenta le novità.
leggi qui il mio articolo sulle novità ed i quattro video rilasciati da Autodesk per presentarle

La procedura di installazione è molto semplice: Il pacchetto, una volta scaricato, è auto-installante, in formato .msi, quindi basta un doppio clic per installare, purchè, naturalmente, si abbiano i diritti adeguati.

Una volta installato il Country kit, per utilizzarlo fai attenzione ad avviare Civil 3D con la nuova icona Civil 3D 2022 Italy, che è stata creata sul tuo desktop.

Ma cosa contiene, nei dettagli, il Country Kit italiano per Civil 3D?

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/05/disponibile-il-country-kit-italiano-per-autodesk-civil-3d-2022/