Categoria: BIM per Infrastrutture

Dynamo per Civil 3D: associa gli attributi ai solidi della rete di condotte per esportare in IFC

Come ti avevo già spiegato qui, per il momento il formato IFC, Industry Foundation Classes, sviluppato da da buildingSMART international non è ancora pronto per gestire i modelli del BIM orizzontale come strade, ferrovie e reti di sottoservizi come fognature, acquedotti e gas.

Quando usi Autodesk Civi 3D, la soluzione consiste, prima di esportare in formato IFC, nel creare i solidi dei modelli BIM e poi esportarli in formato IFC, associando il set di attributi che ritieni utili.

Per strade e ferrovie non ci sono problemi: prima di creare il solido dal modellatore usa il comando _PropertySetDefine

Purtroppo, invece, la creazione dei solidi per le reti di sottoservizi non permette di associare il set di attributi. Ma qui trovi la soluzione, grazie a Dynamo per Civil 3D, ed allo script messo a disposizione da Frederic Classon di Autodesk, che permette di associare i dati successivamente.

Puoi scaricare lo script di Dynamo per Civil 3D e guardare il video di riferimento.

In questa pagina trovi molti altri esempi di applicazione di Dynamo per Civil 3D

Buon lavoro con Dynamo per Civil 3D!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2022/01/dynamo-per-civil-3d-associa-gli-attributi-ai-solidi-della-rete-di-condotte-per-esportare-in-ifc/

Gestire la documentazione tecnica di una commessa BIM: Webinar il 25 gennaio

Sono lieto di annunciarti un Webinar gratuito organizzato dagli amici di Graitec Italia, dedicato alla gestione della documentazione tecnica di una commessa BIM, che si terrà martedì 25 gennaio alle ore 15.00.

Graitec, infatti, ha sviluppato la soluzione Opentree, che ti aiuta a supportare la trasformazione digitale che tutti stiamo vivendo, per gestire in maniera efficace ed efficiente tutti i documenti tecnici di commessa.

Grazie alla stretta integrazione con i prodotti Autodesk, in particolare Revit ed Autocad, in un’interfaccia amichevole è possibile produrre e gestire la documentazione in modo agile e veloce, in conformità alle principali norme del settore BIM, come la ISO 19650.

OpenTree gestisce file di svariati formati e tipologie di documenti CAD e BIM, tra cui AutoCAD e Revit, modelli IFC, nuvole di punti, fogli di calcolo o documenti Office, Photo Tag,. Dati CSV, PDF, elenco tavole dinamico ed altri ancora.

Grazie alla sua struttura basata su SQL può integrarsi con i CRM o ERP aziendali e con la soluzione Autodesk per il BIM in Cloud, Autodesk Construction Cloud (Autodesk Docs, BIM Collaborate e BIM Collaborate Pro).

Possono essere personalizzate ed automatizzate tutte le attività coinvolte nella fase di Work In Progress.

Per saperne di più:

Iscriviti gratuitamente qui al Webinar del 25 gennaio 2022

Buona partecipazione!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2022/01/gestire-la-documentazione-tecnica-di-una-commessa-bim-webinar-il-25-gennaio/

Il BIM: un contributo decisivo alla sostenibilità delle infrastrutture, disponibile la registrazione

Ringrazio caldamente UNI e AIS, che hanno pubblicato pochi giorni fa su YouTube la registrazione del loro importante evento del 4 novembre, dedicato al BIM per le infrastrutture.

Me l’ero perso, accidenti, ed ora gentilmente, visto che mi ero iscritto mi hanno inviato i link, che volentieri condivido qui nel Blog perchè non ti puoi perdere gli interventi come quello dell’ing. Baratono, che sto ascoltando in cuffia mentre scrivo, piuttosto che di ANAS, Italferr, Autostrade per l’Italia e così via.

Questa la presentazione dell’evento:

La digitalizzazione dei processi delle costruzioni è stata avviata da tempo e sta sempre più assumendo un’importanza determinante in ambito edilizio. Con l’introduzione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), i prossimi anni saranno fondamentali per la realizzazione e la gestione delle opere edili e delle infrastrutture. Un processo di innovazione tecnologica supportato dalla normazione tecnica volontaria, attraverso la serie UNI 11337 e la serie UNI EN ISO 19650. Il webinar, organizzato con AIS (Associazione Infrastrutture Sostenibili), presenta l’avvio di un Gruppo di Lavoro UNI con il compito di approfondire la digitalizzazione della progettazione, realizzazione e gestione delle infrastrutture attraverso la metodologia BIM.

Questo il programma con i relatori. Moderatore Andrea Dari di Ingenio.

  • Saluti istituzionali: Giuseppe Rossi, Presidente UNI – Ente Italiano di Normazione, Lorenzo Orsenigo, Presidente AIS – Associazione Infrastrutture Sostenibili, Andrea Tardiola, Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili.
  • Il quadro legislativo, normativo e contrattuale di riferimento: Pietro Baratono, Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Cristian Barutta e Andrea Versolato, Studio Legale VBS
  • Sostenibilità e digitalizzazione: Luca Ferrari, AIS – Associazione Infrastrutture Sostenibili
  • La normazione volontaria: la UNI/CT 033/SC 05/GL 10 sulle infrastrutture in BIM: Ernesto Sacco, ANAS, Gianluca Dell’Acqua, Università Federico II di Napoli, Franco Guzzetti, Politecnico di Milano
  • Best Practice: Nicoletta Antonias e Daniela Aprea, Italferr – Gruppo FS, Stefano Susani e Roberto Roncoroni, Tecne, Gruppo Autostrade per l’Italia, Alessio Gori, Politecnica, Piero Petrucco, I.CO.P.
  • Conclusioni e chiusura lavori: Alberto Pavan, Politecnico di Milano


Ed ecco i link per seguire il Webinar su YouTube:

Buona visione e buon ascolto!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2022/01/il-bim-un-contributo-decisivo-alla-sostenibilita-delle-infrastrutture-disponibile-la-registrazione/

Intersezioni e rotatorie stradali BIM con Autodesk Civil 3D: guarda le esperienze

Ho seguito con molto interesse il Webinar di ieri, organizzato dagli amici di NKE ed in particolare dall’ing. Marco Martens, per presentare esperienze reali di progettazione BIM orizzontale, nel difficile caso delle intersezioni stradali.

Mentre partecipavo al Webinar, non ho potuto fare a meno di notare che Autodesk Civil 3D, dal suo arrivo in Italia al SAIE del 2004 ne ha fatta di strada!
O meglio, ne ha progettate di strade!
E poi ferrovie, reti di sottoservizi, scarpate, parcheggi e quant’altro…

E sta diventando lo standard di fatto del BIM orizzontale, o BIM per le infrastrutture, con il vantaggio di basarsi su AutoCAD, che è già utilizzato nella gran parte dei casi.

Il modello di caterpillar distribuito da Autodesk durante SAIE del 2004 per il lancio di Civil 3D 2005

Bene, se già usi Civil 3D, oppure non lo usi ancora ma vuoi vedere fino a che punto puoi arrivare nel rendere dinamica la progettazione, e quindi risparmiare un sacco di tempo, ti consiglio di investire un’oretta del tuo tempo nel guardare:

  • Marco Martens – NKE – Ingegnere Civile, Progettista Senior di Infrastrutture, BIM Specialist Civil 3D:
    Progettazione di opere oblique nell’intersezione di due assi stradali con Civil 3D.
  • Alessio Verde – Systra – Ingegnere Civile, Progettista Senior di Infrastrutture, BIM Specialist Civil 3D:
    Progettazione di una rotatoria con Civil 3D, dal tracciamento ai movimenti di materia.
  • Francesca Balduzzi, Francesco Procopio e Marzio Mandelli – Ingegneri Civili Erre.Vi.A s.r.l.
    Progettazione di uno svincolo a livelli sfalsati su strada tipo C con Civil 3D, dal tracciamento alla creazione delle sezioni parametriche pkt.

E non perderti le domande e risposte finali, dove puoi vedere all’opera anche Autodesk InfraWorks per il pre-dimensionamento e lo studio di fattibilità.

Studio di intersezione a 2 livelli con Autodesk InfraWorks

Bene, non ti resta che guardare il Webinar registrato:

Guarda il Webinar registrato qui su YouTube

E se ti interessa approfondire ti consiglio, ad esempio, questi link:


Buona visione!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2022/01/intersezioni-e-rotatorie-stradali-bim-con-autodesk-civil-3d-guarda-le-esperienze/

Guarda il video sul progetto BIM di reti idrauliche: acquedotti, fognature e reti del gas

E’ disponibile su YouTube la registrazione del Webinar che ho organizzato con gli amici di Graitec Italia il 24 dicembre 2021, dedicato ad un tema che appare poco conosciuto, ma importante, in campo BIM: quello delle reti di idrauliche, a gravità ed in pressione: acquedotti, fognature, ma anche reti del gas.

L’adozione del BIM per questo tipo di progettazione è ormai indispensabile, sia per i notevoli vantaggi in termini di tempi e di costi, sia perché viene sempre più richiesto dalle stazioni appaltanti e dai committenti privati.

So che qualcuno si ingegna ad usare Revit, ma è importante sottolineare che è Autodesk Civil 3D lo strumento migliore per questo tipo di progettazione, perchè offre i modelli e gli strumenti adatti.

Senza rinunciare ai tradizionali strumenti CAD, mette a disposizione la base cartografica, l’inquadramento GIS ed i modelli intelligenti BIM, sia per le reti a gravità, fognature e reti di drenaggio, sia per le reti in pressione, acquedotti e reti del gas.

E si avvale sia di Dynamo, il potente ambiente di programmazione visuale, sia del suo fedele compagno di strada, Autodesk InfraWorks.

Guardando la registrazione avrai l’occasione di capire in che modo è è possibile progettare il modello BIM della rete, ed a partire da questa ottenere tutta la documentazione necessaria: planimetrie, profili, sezioni e computi dei materiali.

Guarda il Webinar registrato sul BIM per le reti idrauliche qui

Buona visione!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2022/01/guarda-il-video-sul-progetto-bim-di-reti-idrauliche-acquedotti-fognature-e-reti-del-gas/

Ottimizzazione delle scarpate con Civil 3D: disponibile il video Autodesk

Autodesk Civil 3D versione 2022 (qui trovi il mio articolo sulle novità) questa primavera ha introdotto un nuovo modulo, chiamato Grading Optimization, dedicato all’ottimizzazione delle scarpate a partire dalla classica Superficie TIN di rappresentazione del terreno esistente, che Civil 3D crea a partire dai dati di rilievo e di Reality Capture come nuove di punti da laser scanner e/o fotografie digitali da drone.

Bene, come per tutte le cose nuove è importante capire come funziona e quali benefici può portare alla nostra attività di progettazione BIM delle infrastrutture. Per questo Autodesk ha reso disponibile un nuovo video sul portale dedicato ai professionisti delle infrastrutture, che puoi guardare qui.

Il video è stato realizzato dall’ottimo ingegner Salvatore Macrì, ed è il quindicesimo (15^!!) pubblicato sul portale Autodesk L’abc del professionista delle infrastrutture.

In questo video sull’ottimizzazione delle scarpate ci vengono presentati quattro esempi concreti:

  • La progettazione di una vasca di laminazione
  • La progettazione della spalla di un ponte
  • La profilazione di un versante per la posa di pannelli solari
  • Il bilanciamento del volume in un’area in costruzione

Il video è gratuito, ma per guardarlo è necessario registrarsi.

Clic qui per guardare il video Autodesk sull’ottimizzazione delle scarpate

Ti ricordo che il modulo Grading Optimization è disponibile solo per gli abbonati alla Autodesk AEC Collection.

Buona visione!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/12/ottimizzazione-delle-scarpate-con-civil-3d-disponibile-il-video-autodesk/

Ti aspetto il 14 dicembre per presentarti online il progetto BIM di reti idrauliche

Martedì14 dicembre alle 15.00 terrò un Webinar gratuito, E’ disponibile la registrazione del Webinar organizzato con gli amici di Graitec Italia, dedicato ad un tema che appare poco conosciuto, ma importante, in campo BIM: quello delle reti di idrauliche, a gravità ed in pressione: acquedotti, fognature, ma anche reti del gas.

L’adozione del BIM per questo tipo di progettazione è ormai indispensabile, sia per i notevoli vantaggi in termini di tempi e di costi, sia perché viene sempre più richiesto dalle stazioni appaltanti e dai committenti privati.

So che qualcuno si ingegna ad usare Revit, ma è importante sottolineare che è Autodesk Civil 3D lo strumento migliore per questo tipo di progettazione.

Senza rinunciare ai tradizionali strumenti CAD, mette a disposizione la base cartografica, l’inquadramento GIS ed i modelli intelligenti BIM, sia per le reti a gravità, fognature e reti di drenaggio, sia per le reti in pressione, acquedotti e reti del gas.

E si avvale sia di Dynamo, il potente ambiente di programmazione visuale, sia del suo fedele compagno di strada, Autodesk InfraWorks.

Partecipando al Webinar avrai l’occasione di capire in che modo è è possibile progettare il modello BIM della rete, ed a partire da questa ottenere tutta la documentazione necessaria: planimetrie, profili, sezioni e computi dei materiali. Alla fine, potrai porre le tue domande, a cui volentieri risponderò.

Guarda il Webinar registrato con un clic qui

Ci vediamo il 14 dicembre!
Buona visione!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/12/ti-aspetto-il-14-dicembre-per-presentarti-online-il-progetto-bim-di-reti-idrauliche/

Non perderti la BIM Conference 2021: tre giorni di contenuti innovativi e persone di valore

Sono molto lieto di annunciarti la BIM Conference 2021, organizzata online dagli amici di NKE dal 14 al 16 dicembre.

L’ho già seguita gli anni scorsi, dal 2017, e non me la perderò nemmeno quest’anno, per i suoi contenuti originali ed innovativi, presentati da persone di valore, che in alcuni casi ho avuto il piacere di conoscere.

E quest’anno hanno organizzato le cose in grande: la durata è di ben tre giorni, ognuno dedicato ad un argomento differente, nuove sessioni Q&A in room riservate, ed un fantastico Coupon di 200€ per un corso online.

Ma ora lascio la parola agli organizzatori:

Sta per tornare l’evento interamente online organizzato da NKENegroni Key Engineering nel quale i migliori professionisti, influencer, i BIM Manager più famosi, gli Studi più prestigiosi e le aziende all’avanguardia, si alterneranno presentando progetti e case study reali, analizzandone criticità e punti di forza.

Questa edizione della BIM CONFERENCE ruoterà attorno al tema della metamorfosi, che farà da filo conduttore per le 3 giornate. Ogni giornata sarà poi dedicata a un macro area:

  • 14 Dicembre 2021 – Infrastructure/Construction
  • 15 Dicembre 2021 – Architecture
  • 16 Dicembre 2021 – BIM4Manufacturing

Tante le Case History che i nostri speaker ci presenteranno: nella giornata Infrastructure/Construction tra gli altri:

  • Matteo Bernareggi, Project Manager J+S – Case history Santa Giulia Milano.
  • Luca D’Accardi, di Infra.To che ci parlerà della Metropolitana Linea 2 di Torino.
  • Fabio Figini, BIM Coordinator Rina Consulting ci presenterà la Case History dedicata alla progettazione della nuova Cittadella della Sicurezza nell’ex Caserma Boscariello.
  • Alessio Gori, Ingegnere Civile e BIM Manager Politecnica Ingegneria ci presenterà il caso studio “Nuovo ponte sul fiume Magra”.
  • Neri Lorenzetto Bologna BIM Manager e owner 2D to 6D ci mostrerà il progetto della nuova cabinovia “Son dei Prade – Bai De Dones” nell’ambito dei Mondiali di sci Cortina 2021.

Per citare solo alcuni degli speaker delle altre due giornate:

  • Dionysios Tsagkaropoulos, “Responsabile d’Immagine” presso Renzo Piano Building Workshop di Parigi
  • Emmanuel Di Giacomo, EMEA BIM Ecosystem Business Development Manager di Autodesk
  • Andrea Scotti – Layout Manager di Geico Spa
  • Francesco Iorio – CEO di SIO
  • Matteo Giani – Head BIM Manager di Starching.

Ci saranno inoltre degli speaker internazionali, come Maria Benitez Balseiro di ISDEFE (Spagna), o l’azienda tedesca MEA Watermanagement.

Tra le novità di quest’anno, la possibilità di partecipare al termine delle giornate del 14 e del 15 dicembre, a una sessione di Q&A in room riservate. Saranno delle “stanze” dove, uno speaker e un moderatore NKE, risponderanno a tutte le vostre curiosità e alle domande sul BIM “che non avete mai osato fare”. Una sessione più informale, dove si potrà parlare a ruota libera e confrontarsi insieme su temi infrastrutturali, architettonici, ingegneristici ma anche discutere di normative e stato dell’arte del BIM.

Inoltre, chi parteciperà all’evento, riceverà un esclusivo Coupon per un corso online gratuito dal valore di € 200,00 da utilizzare su www.learn4work.it. Il codice verrà inviato a evento concluso e potrà essere attivato su www.learn4work.it a partire dal 17 Dicembre fino al 23 Dicembre 2021. Una volta attivato, il corso sarà disponibile per 30 giorni.

Prenota subito il tuo posto alla BIM Conference con un clic qui

Nella pagina www.bimconference.it potrete trovare anche  le registrazioni delle passate edizioni.

Io mi sono già iscritto, ti aspettiamo!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/11/non-perderti-la-bim-conference-2021-tre-giorni-di-contenuti-innovativi-e-persone-di-valore/

Destinazione BIM 2022, come prepararsi e cosa ci attende: ti aspetto il 2 dicembre

Le amiche e gli amici di BIM HUB TICINO hanno organizzato un nuovo evento per giovedì 2 dicembre alle 16.00, intitolato “Destinazione BIM 2022: come prepararsi, cosa ci attende, novità e tecnologia“.

Sarò lieto di partecipare presentando una riflessione su Portare il BIM in Cloud per gestire il progetto, il cantiere e l’opera realizzata, dove parlerò della soluzione Autodesk Construction Cloud (già nota come BIM 360) e del suo futuro, verso Internet of Things grazie a Tandem.

Chi vorrà partecipare di persona potrà recarsi a Lugano-Paradiso in Via delle Scuole 13, presso Be Space, ex sede del Palazzo D’oro di Credit Suisse. Al fine di offrire un’accoglienza ai partecipanti sicura e protetta in linea con le attuali norme sanitarie vi informiamo che verranno osservate tutte le misure necessarie di controllo.

Chi vorrà collegarsi online potrà farlo chiedendo il link per accedere all’indirizzo braiola -at- intercad.ch

Ecco il programma completo dell’evento:

  • h.16.00-16.15 Introduzione di Intercad e di BIM HUB TICINO
  • h.16.15-16.45 Relatore Giovanni Perego (GimmiGis): Portare il BIM in Cloud per gestire il progetto, il cantiere e l’opera realizzata.
    Anche il BIM può ottenere notevoli vantaggi dalla transizione verso il Cloud, ormai comune a tutte le piattaforme tecnologiche. Prepararsi per il futuro significa prima di tutto costruire l’Ambiente di Condivisione dei Dati, e grazie a questo avviare le procedure di progettazione condivisa a distanza, organizzando i flussi di lavoro e le varianti attraverso procedure dedicate. Ma non solo: la piattaforma Cloud è ormai pronta per proseguire nella gestione digitale del cantiere, e dopo la consegna dell’opera nella gestione della manutenzione, integrando la tecnologia Internet of Things.
  • h.16.45-17.15 Relatore APM Project Management Ticino Daniele Albani: BIM e Project Management, analogie e confronti.
    Nell’intervento verranno discusse le principali aree del Project Management e del BIM Management alfine di discutere di analogie e differenze tra i due sistemi, per valutare quanto i due mondi possano assistersi mutualmente alfine di mantenere il corretto focus sull’obiettivo finale, la realizzazione di un progetto nel pieno rispetto della triade “Costi, tempi e ambito”.
  • h.17.15-17.45 Relatori Ing. Marco Gravina e App Engineer Daniele Serretti Intercad SA: 3DWorx per la modellazione del terreno ci porterà dalla nuvola di punti al modello digitale del terreno.
    Nell’intervento verrà mostrato come è possibile acquisire, alleggerire, ripulire da elementi di disturbo e in modo facile i punti derivati da un rilievo. Ricaveremo la matematica e le geometrie georeferenziate fruibili sulla maggior parte dei software CAD-BIM di terze parti. Un’opportunità per gli studio di architettura e ingegneria al fine di implementare la gamma dei servizi offerti al cliente finale ottimizzando i costi.
  • h.17.45:18.15 Avv. Daniele Graber di Vialex : Dati in cloud (CDE) e il data cloud work sharing. Come tutelare i dati e tutelarsi nel progetto BIM. Cosa dice la legge nell’era digitale?
    Il riferimento al BIM implica l’utilizzo di strumenti, tecniche e metodologie che mettono in relazione tutte le parti del processo e del progetto, favorendo la collaborazione e il coordinamento di committenti, progettisti e imprese, nell’ambito degli appalti pubblici. Come cambia la metodologia di lavorare e coordinare un progetto? Come evolvono le normative?
  • h.18.15 Conclusione e aperitivo

Bene, vi aspettiamo il 2 dicembre!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/11/destinazione-bim-2022-come-prepararsi-e-cosa-ci-attende-ti-aspetto-il-2-dicembre/

10 anni di Blog e non sentirli: ecco i 5 migliori post pubblicati finora per il mondo GIS e BIM

Ebbene sì, sono 10 anni, e sono volati veloci, ma ricchi di contenuti.

Infatti questo Blog è nato nel 2011, e da allora non ha mai mancato di aggiornarti sulle novità del software e sulle vicende GIS e BIM per le infrastrutture con almeno un post alla settimana, tranne che nei periodi festivi, e naturalmente con la Newsletter mensile, a cui puoi iscriverti nel riquadro in cima alla colonna di destra, con la garanzia che il tuo indirizzo non sarà dato a nessuno e che la Newsletter richiederà la tua attenzione solo una volta al mese.

Per festeggiare l’anniversario, ho pensato di riproporti i 5 migliori post che ho pubblicato, sulla base dell’unico incontestabile giudizio: quello tuo e di tutti i frequentatori del Blog. Grazie a Google Analytics, infatti, ho estratto le statistiche di visualizzazione delle pagine del Blog dal 2011 ad oggi, ed ecco il risultato.

L’immagine della cartografia catastale italiana via WMS sovrapposta alle ortofoto di Bing in Autodesk Civil 3D

Vincitore:
Finalmente il Catasto è libero! La cartografia catastale ora è utilizzabile, con licenza Open

Primo in classifica il post del 28 settembre 2020, che annuncia la nuova licenza della cartografia catastale, resa disponibile dall’Agenzia delle Entrate grazie al servizio WMS. Nello stesso post ho mostrato, con un video, come puoi caricarla nei tuoi progetti con Autodesk Civil 3D e con AutoCAD Map 3D.

Avevo illustrato la procedura già l’anno prima qui, ma la licenza, allora, non permetteva di utilizzare seriamente questa preziosa miniera di dati territoriali, quindi i visitatori furono di meno.

Statistiche visualizzazioni di pagina del Blog:
i due picchi di settembre del 2020

A dimostrazione della fame di dati territoriali Open in Italia, eccoti il picco nelle visualizzazioni del Blog quando il 28 settembre del 2020 ho pubblicato il post sulla nuova licenza della cartografia catastale.

Il picco che vedi a sinistra di quello più alto è stato causato da un altro articolo relativo alla disponibilità di dati territoriali Open, che per coincidenza è di pochi giorni prima, il 6 settembre 2020 (mese fortunato!).

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/11/10-anni-di-blog-e-non-sentirli-ecco-i-5-migliori-post-pubblicati-finora-per-il-mondo-gis-e-bim/