Tag: IDS

Progettazione campi eolici

La progettazione di campi eolici comporta la predisposizione delle piazzole e la previsione di molte strade di accesso, per il montaggio e la manutenzione delle pale, in ambiente spesso di tipo collinare, se non montano. Un compito ideale, per il nostro AutoCAD Civil 3D.

Il buon Maurizio Simoni ci ha provato, ed ha pubblicato alcuni ottimi risultati sul suo Blog, intitolato CTRL+ALT+CAD.

Se poi ti interessa l’analisi di visibilità, che è molto importante quando parliamo di campi eolici, leggi qui.

Buona lettura!
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2012/03/progettazione-campi-eolici/

Autodesk Infrastructure Design Suite

Infrastructure Design Suite Ultimate box

Lo so, il nome è lungo: chiamiamola IDS, per gli amici.
Si tratta di una novità importante, in casa Autodesk: cosa ne diresti di avere a disposizione, sul tuo PC:

  • AutoCAD®
  • AutoCAD® Map 3D
  • Autodesk® Storm and Sanitary Analysis
  • AutoCAD® Civil 3D®
  • Autodesk® 3ds Max® Design
  • Autodesk® Navisworks® Simulate

Sei differenti  software: AutoCAD, il principe del CAD, i pezzi forti per il mondo GIS e delle infrastrutture, AutoCAD Map 3D ed AutoCAD Civil 3D, e poi Storm and Sanitary Analysis, per gli amici SSA, per l’analisi delle condotte di scarico delle acque, 3ds Max Design per il rendering e la creazione di filmati, Navisworks per la validazione dei progetti ed il coordinamento dei cantieri.

Il tutto ad un costo solo di poco superiore ad un AutoCAD Civil 3D, oppure, se già possiedi AutoCAD, ad un costo non molto diverso da quello di un aggiornamento.

L’occasione mi sembra molto ghiotta. Del resto la strategia di Autodesk da tempo è quella che porta dal prodotto alla soluzione migliore per i suoi clienti, come ci ha spiegato poco fa Ray Savona, vice president Emea Channel Sales di Autodesk qui. Infatti le Design Suites disponibili sono 7, e coprono tutti i mercati in cui Autodesk è presente, dal territorio alle infrastrutture, dall’architettura alla meccanica, alla progettazione di impianti, alla produzione di contenuti 3D.

Tornando a noi, IDS ti mette a disposizione tutti gli strumenti necessari per pianificare, progettare, documentare, convalidare il progetto, coordinare la costruzione, ed infine gestire l’infrastruttura realizzata. Come puoi vedere in questo interessante filmato in italiano.

E’ importante notare che IDS introduce un concetto importante: quello di BIM per le infrastrutture.

Cioè l’uso di modelli tridimensionali intelligenti, in grado di affrontare le sfide più importanti in questo genere di progettazione: la complessità delle normative, il coordinamento dei diversi attori, lo scambio di informazioni in formati differenti, la necessità di gestire velocemente ed in modo coerente le varianti. Il tutto, naturalmente, utilizzando budget di spesa sempre inferiori.

Per capire meglio cosa intendo, puoi guardare il filmato qui sotto. Maggiori informazioni all’indirizzo: www.autodesk.it/bim

Bene, stiamo preparando nuove presentazioni online per mostrarti i vantaggi della nuova IDS. Verranno pubblicate nella pagina degli eventi Autodesk.
Conviene cominciare a conoscere IDS, anche perché questa primavera mi aspetto che la nuova versione 2013 introduca molte novità interessanti…

Resta sintonizzato!
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2012/02/autodesk-infrastructure-design-suite/