Categoria: Subscription

Ecco le versioni 2013 dei prodotti Autodesk

Ieri tutto un mondo è cambiato.

I siti web di Autodesk sono stati aggiornati, contemporaneamente in tutte le nazioni ed in tutte le lingue, per pubblicare le informazioni sulle nuove versioni 2013 dei prodotti. Questi sono quasi tutti già disponibili, ma per la gran parte, per ora, in lingua inglese. Solo alcuni, come AutoCAD ed AutoCAD LT, sono già disponibili in lingua italiana: gli altri arriveranno tra poco.

Intanto puoi cominciare ad informarti sui nostri software preferiti:

E’ bello notare che ora tutti questi software vengono offerti in un unico pacchetto, chiamato:

Autodesk Infrastructure Design Suite, IDS per gli amici.

Naturalmente ad un costo molto conveniente, soprattutto se possiedi già uno dei prodotti di cui sopra. Ed ora, con la versione 2013 la IDS è diventata ancora più ricca.

Infatti, i fortunati che hanno un contratto di aggiornamento attivo (Autodesk Subscription) sulla Infrastructure Design Suite si ritroveranno gratuitamente la versione 2013 di alcuni prodotti:

  • AutoCAD Raster Design per chi ha la versione Standard.
  • AutoCAD Raster Design ed il nuovo Infrastructure Modeler per le Città digitali 3D per chi ha la Premium.
  • AutoCAD Raster Design, il nuovo Infrastructure Modeler, nientepopodimeno che Revit Structure, ed il nuovissimo AutoCAD Utility Design per chi ha la Ultimate.

Privilegiati… 🙂
Questi prodotti ora sono incorporati nella nuova IDS 2013, che mantiene inalterato il suo costo.

Naturalmente nelle prossime settimane ti presenterò le novità prodotto per prodotto: tieni d’occhio il Blog!

A presto
GimmiGIS

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2012/03/ecco-le-versioni-2013-dei-prodotti-autodesk/

Autodesk in the Cloud

Autodesk Cloud

Scusami il titolo in inglese, in questo che si vanta di essere un Blog italiano. Ma è difficile rendere con un termine diverso da Cloud computing quello di cui sto per scriverti.

Si tratta di una delle sfide principali dell’informatica di questi anni, ed ora anche Autodesk imbocca decisamente questa strada, anche se il lancio di AutoCAD WS e diversi altri segnali sui Labs andavano già in questa direzione. Il 27 settembre, infatti, è stato annunciato ufficialmente il rilascio di molti nuovi servizi, riservati ai clienti con contratto di manutenzione attivo (Autodesk Subscription).

“Una gamma di oltre 12 funzionalità, prodotti e servizi web based  che permettono ai clienti di estendere le capacità dei propri desktop a più ampi livelli di mobilità, di visualizzazione e condivisione delle informazioni, oltre ad acquisire una maggiore potenza elaborativa che li aiuterà  a progettare, visualizzare e simulare meglio le proprie idee.”

Grazie a questi servizi, raccolti sotto il nome Autodesk Cloud,  ora è possibile condividere i propri disegni ed i progetti online (3 Gb disponibili per ogni utente), calcolare rendering (basta con il PC fermo perchè sta calcolando!), ottenere analisi energetiche per ottimizzare l’efficienza degli edifici e molto altro ancora. Trovi i dettagli nella pagina Web dedicata sul sito Autodesk. Alcuni servizi, come la condivisione dei dati online  sono disponibili per tutti i clienti Subscription, altri dipendono dal prodotto.

Un aspetto interessante, dal punto di vista tecnologico, è che buona parte dei nuovi servizi sono costituiti da progetti elaborati dagli Autodesk Labs, ora divenuti prodotti veri e propri. come in agosto è successo per Progetto Galileo, ora divenuto il baldo Infrastructure Modeler 2012, che in questo momento sto presentando a MADE Expo (questo è un articolo programmato 🙂 ).

Alla prossima!
GimmiGIS

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2011/10/autodesk-in-the-cloud/