Categoria: AutoCAD

AutoCAD 2022: cinque novità molto utili anche per AutoCAD Map 3D ed Autodesk Civil 3D

Dal 23 di marzo, è disponibile AutoCAD 2022: se hai un abbonamento attivo, lo puoi già scaricare ed installare, anche in lingua italiana, dal tuo Autodesk Account.

Se lo vuoi provare per 30 giorni, lo puoi scaricare qui.

Tra le numerose novità, ve ne sono 5 molto interessanti, pensate davvero per semplificarci la vita, che naturalmente potrai utilizzare anche nel tuo AutoCAD Map 3D e nel tuo Autodesk Civil 3D.

  • Conteggio: automatizza il conteggio dei blocchi o delle geometrie. nel disegno e crea tabelle di report. Clic qui per il video.
  • Condividi: crea un link per condividere un disegno, per consentire ai colleghi di aprirlo, e se vuoi modificarlo ovunque si trovino. Clic qui per il video.
  • Traccia: esamina ed aggiungi i tuoi commenti ad un disegno in tutta sicurezza senza modificarlo. Clic qui per il video.
  • Finestre mobili: Sposta le finestre di disegno per visualizzarle affiancate o su più monitor senza aprire un’altra istanza di AutoCAD. Clic qui per il video.
  • Condividi in BIM 360 o Autodesk Docs: carica i disegni nell’ambiente condiviso in formato PDF. Clic qui per il video.

Se lo preferisci, trovi tutti e 5 i video sulle novità di AutoCAD 2022 qui.

Ti ricordo che grazie alla licenza di AutoCAD, puoi utilizzare altri 7 strumenti specializzati: AutoCAD Map 3D prima di tutto, il ponte tra CAD e GIS, e poi anche AutoCAD Raster DesignAutoCAD ArchitectureAutoCAD MechanicalAutoCAD ElectricalAutoCAD MEPed infine AutoCAD Plant 3D.

Inoltre, hai a disposizione, comprese nell’abbonamento, le applicazioni per utilizzare i tuoi disegni condivisi nel Cloud nel browser, o sul tuo smartphone: AutoCAD web app ed AutoCAD mobile app.

Se vuoi approfondire le novità delle versioni precedenti puoi leggere:

Naturalmente, attendo con ansia il rilascio delle versioni 2022 di Civil 3D, InfraWorks Recap Pro e così via, ma occorre attendere ancora…

Ti farò sapere!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/03/autocad-2022-cinque-novita-molto-utili-anche-per-autocad-map-3d-ed-autodesk-civil-3d/

Gestire la documentazione tecnica di una commessa BIM, con le soluzioni Autodesk e Graitec

Prosegue la pubblicazione di articoli gentilmente proposti dai rivenditori a valore aggiunto di Autodesk.  Oggi Graitec ci presenta la sua soluzione per la gestione della documentazione tecnica BIM: se ti interessa, puoi approfondire questo tema iscrivendoti qui al Webinar Graitec di martedì 6 aprile alle 15.00.

La domanda odierna delle costruzioni sta cambiando rapidamente e in modo sempre più imprevedibile.

I dati stanno acquisendo una centralità sempre maggiore e ogni singolo progetto richiede migliaia di azioni che ne aumentano il livello di complessità.

Siamo protagonisti di una Digital Trasformation che impone ai professionisti del settore di evolversi, innovando e ottimizzando i processi interni per rimanere al passo con i tempi.

Ad oggi i team di lavoro impiegano sempre più tempo nelle attività di produzione e gestione di grandi moli di dati, con il rischio di ritardi sulla consegna dei progetti e di inevitabili errori causati da attività manuali.

Ne consegue un aumento dei costi con un ulteriore impatto sulla redditività e sulla produttività aziendale.

Graitec OpenTree è la soluzione ideale in risposta alla trasformazione digitale in atto, che supporta i professionisti nel settore delle costruzioni a gestire in maniera efficace ed efficiente tutti i documenti tecnici di commessa.

Grazie alla stretta integrazione con i prodotti Autodesk, in particolare Revit ed Autocad, con OpenTree è possibile produrre e gestire la documentazione in modo agile e veloce, in conformità alle principali norme del settore, come la ISO 19650.

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/03/gestire-la-documentazione-tecnica-di-una-commessa-bim-con-le-soluzioni-autodesk-e-graitec/

Novità per gli abbonati Autodesk: ora possono usare 5 versioni precedenti l’ultima rilasciata

Fino ad oggi, gli abbonati al software Autodesk potevano accedere non solo all’ultima versione rilasciata del software, ma anche alle tre precedenti.

Quindi, ad esempio, gli abbonati ad Autodesk Civil 3D potevano scaricare il software, ed attivare la licenza, di Civil 3D 2021, ma anche di Civil 3D 2020, 2019 e 2018. E naturalmente lo stesso vale per AutoCAD, Revit, InfraWorks e così via.

Bene, da oggi, 2 novembre 2020, Autodesk ha ascoltato le richieste dei suoi clienti e le versioni precedenti sono diventate 5.

Sia per gli abbonamenti (Subscription) che per i piani di manutenzione (Maintenance Plan) ora è possibile scaricare il software ed attivare la licenza non solo della versione 2021, ma anche della 2020, 2019, 2018, 2017 e 2016.

Sono sicuro che questa novità farà piacere a molti progettisti.

Continua a leggere per maggiori dettagli…

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/11/novita-per-gli-abbonati-autodesk-ora-possono-usare-5-versioni-precedenti-lultima-rilasciata/

AutoCAD 2021 è tra di noi e punta sulla collaborazione a distanza

Ti presento AutoCAD 2021, già disponibile dal 25 marzo, insieme ad AutoCAD LT 2021 per Windows. Tra pochi giorni, il 3 aprile saranno disponibili le versioni di entrambi per Mac.

Con questa versione, AutoCAD conferma e rinforza le grandi novità delle versioni precedenti, ovvero il set dei 7 strumenti verticali (come AutoCAD Map 3D per connetterti al mondo GIS, e poi AutoCAD Raster Design, AutoCAD Architecture, AutoCAD Mechanical, AutoCAD Electrical, AutoCAD MEP, AutoCAD Plant 3D) e le App Web e Mobile compresi nella licenza, per lavorare ovunque ed in qualsiasi momento, ed introduce numerose belle novità.

Direi che la prima novità è la sempre maggiore integrazione nel Cloud, per poter lavorare in mobilità ed a distanza: i tuoi Dwg ora possono essere salvati in Google Drive, oltre che, come già era possibile, in Microsoft OneDrive, Box e Dropbox.

Ecco quindi tutte le novità in dettaglio…

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/03/autocad-2021-e-tra-di-noi-e-punta-sulla-collaborazione-a-distanza/

Ti presento AutoCAD 2020!

Ti presento AutoCAD 2020, ventiventi per gli amici: è già disponibile da ieri, 27 marzo, conferma e rinforza le grandi novità della versione precedente, il set di 7 strumenti verticali e le App Web e Mobile compresi nella licenza, ed introduce numerose belle novità.

Per noi che ci occupiamo di BIM e Infrastrutture, AutoCAD rappresenta uno strumento importante:

  • Sia perchè sta alla base di Civil 3D, la colonna portante del BIM per le Infrastrutture. Civil 3D, quindi, approfitta di tutti i miglioramenti di AutoCAD.
  • Sia perchè rappresenta un componente del flusso di lavoro BIM, sia nella parte iniziale sia soprattutto nella parte finale, di produzione della documentazione esecutiva.

Eccomi quindi a presentarti tutte le novità…

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2019/03/ti-presento-autocad-2020/

Webinar sugli strumenti AEC di AutoCAD 2019


AutoCAD 2019 si è moltiplicato.

Infatti grazie al suo abbonamento, puoi accedere alle funzionalità ed alle librerie di 7 prodotti CAD verticali, che finora venivano venduti separatamente: Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2019/01/webinar-sugli-strumenti-aec-di-autocad-2019/

Buon 2019 a tutti! E’ entrato in vigore l’obbligo per il BIM negli appalti pubblici


A partire da questo nuovo anno (tanti auguri a tutti!) è è entrato in vigore l’obbligo del BIM negli appalti pubblici, secondo quanto stabilito dal Decreto Ministeriale n.560 dell’1-12-2017, noto anche come Decreto BIM.

Certo, l’obbligo è scattato solo per le opere di grandi dimensioni, ma l’importo che lo definisce va a diminuire velocemente anno per anno fino ad arrivare a zero nel 2025: visto che l’adozione del BIM richiede tempo, fatica e risorse, è iniziato il conto alla rovescia per tutti.

Progettisti, imprese, stazioni appaltanti, se già non l’hanno fatto, devono dotarsi degli strumenti, del metodo, delle procedure necessarie, ed il primo passo è naturalmente l’acquisizione della soluzione software.

Bene, per questo abbiamo organizzato insieme a One Team, un altra Webcast per presentarti la soluzione BIM Autodesk per chi si occupa di architettura, strutture, impianti e cantiere. Ecco il link per l’iscrizione gratuita:

Webcast BIM mercoledì 9 gennaio 2019 alle 15.00: clic qui per iscriverti

E tanto che ci siamo, lo stesso giorno ma di mattina, puoi seguire la Webcast di One Team dedicata al nuovo AutoCAD, che si è moltiplicato ed  offre molto più valore, perché incorpora numerosi strumenti per l’architettura, la cartografia, il GIS (il nostro amato AutoCAD Map 3D) e gli impianti. Inoltre offre una maggiore mobilità con le nuove app web e mobile, e nuove funzionalità per la comparazione dei disegni e le viste condivise. Per saperne di più iscriviti subito gratuitamente:

Webcast AutoCAD mercoledì 9 gennaio 2019 alle 11.00: clic qui per iscriverti

Cosa aspetti? Potrai seguire le Webcast comodamente dall’ufficio, porre le tue domande ed entrare in contatto con gli esperti del BIM.

Ti aspettiamo, e di nuovo tanti auguri per uno splendido 2019!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2019/01/buon-2019-a-tutti-e-entrato-in-vigore-lobbligo-per-il-bim-negli-appalti-pubblici/

AutoCAD ed AutoCAD LT 2020 saranno disponibili solo per sistemi operativi a 64 bit

Autodesk è impegnata nel garantire ai suoi clienti la migliore esperienza nell’utilizzo del software, supportando l’evoluzione continua dei dispositivi e dei sistemi operativi.

Per questo, molti software Autodesk sono stati disponibili nelle due versioni a 32 bit ed a 64 bit per diversi anni, in modo da garantire ad ogni cliente la migliore compatibilità.

Ma un poco per volta, a partire dai software che richiedono più risorse, come Civil 3D, InfraWorks, Revit, 3ds Max, Inventor, la versione a 32 bit è andata scomparendo, viste le prestazioni ridotte e la limitata quantità di memoria disponibile.

Dall’anno prossimo, con la nuova versione 2020, toccherà ad di AutoCAD ed AutoCAD LT: la versione a 32 bit non sarà più disponibile…    Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2018/12/autocad-ed-autocad-lt-2020-saranno-disponibili-solo-a-64-bit/

Il nuovo AutoCAD si è moltiplicato: iscriviti alle Webcast per saperne di più


AutoCAD 2019 ha introdotto un cambiamento drammatico.

Infatti con il suo abbonamento puoi accedere alle funzionalità ed alle librerie di 7 prodotti CAD verticali, che finora venivano venduti separatamente: AutoCAD Map 3D (sì, proprio lui, il ponte tra CAD e GIS di cui ho scritto spesso in questo Blog), AutoCAD Raster Design, AutoCAD ArchitectureAutoCAD MEP, AutoCAD MechanicalAutoCAD Electrical, ed infine AutoCAD Plant 3D.

Se ti occupi di  architettura, impianti, GIS e territorio e vuoi saperne di più, iscriviti gratuitamente alle Webcast che abbiamo organizzato con i nostri rivenditori, eccoti tutte le informazioni:

Ti aspettiamo!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2018/11/il-nuovo-autocad-si-moltiplica-iscriviti-alle-webcast-per-saperne-di-piu/

AutoCAD 2019 importa i dati Shp di ESRI e si connette al mondo GIS


AutoCAD Map 3D:
Analisi della densità della popolazione italiana sui dati Open di Istat in formato Shp

Durante questo week-end lungo, mi è capitato di navigare su Facebook tra i commenti di un gruppo GIS e trovare una discussione molto interessante sull’importazione dei dati GIS in formato Dwg.

Si trattava in particolare di dati in formato Shp di ESRI: molti suggerivano l’uso dei più svariati software, ma nessuno ancora si era accorto che da questa primavera è AutoCAD stesso che può accedere pienamente ai formati GIS, in importazione, esportazione e perfino nel loro uso nativo senza che sia necessaria l’importazione in formato Dwg.

Possibile? Sì, certo, perchè come ti ho scritto qui, dal rilascio della versione 2019 in marzo, la licenza di AutoCAD contiene anche quella di AutoCAD Map 3D, che è da sempre il ponte tra CAD e GIS.

Ora ti spiego in dettaglio… Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2018/11/autocad-2019-importa-i-dati-shp-di-esri-e-si-connette-al-mondo-gis/