Category: Subscription

Aggiornamento importante per l’accesso a Desktop Subscription entro il 31 marzo

Tecnica

Il 31 marzo 2015, Autodesk effettuerà un importante aggiornamento dei protocolli di sicurezza dei suoi server che garantiscono l’accesso a Desktop Subscription. Trovi maggiori informazioni in lingua inglese qui.

L’aggiornamento riguarda i prodotti versione 2014 e 2015.

Continue reading

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2015/03/aggiornamento-importante-per-laccesso-a-desktop-subscription-entro-il-31-marzo/

Autodesk evolve le sue licenze

LogoAutodeskCompleto

Autodesk ha annunciato che, a partire dall’anno prossimo (1 febbraio 2016), le licenze della maggior parte dei suoi prodotti software saranno disponibili solo tramite la modalità di abbonamento Desktop Subscription.

Dopo aver ritirato, il 31 gennaio di quest’anno, gli aggiornamenti dalle versioni precedenti, penso che questo annuncio indichi chiaramente, con il dovuto preavviso, la direzione che Autodesk intende prendere, per migliorare la soluzione offerta ai suoi clienti ed aumentarne la flessibilità.

LogoDesktopSubscription

Chiamata in un primo tempo “licenza a noleggio“, la modalità di abbonamento Desktop Subscription ha rappresentato prima di tutto  una riduzione del costo di accesso al software. Le licenze perpetue, infatti, sono più costose, ed hanno bisogno di un abbonamento, chiamato Maintenance Subscription, che garantisce gli aggiornamenti, il supporto e molto altro ancora.

Continue reading

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2015/02/autodesk-evolve-le-sue-licenze/

Problemi con la licenza Autodesk?

Articolo aggiornato il 20 dicembre 2017

Se sei un cliente Autodesk, ed hai problemi con la licenza, ad esempio per attivarla per la prima volta, oppure nel caso di riattivazione, hai diversi strumenti a disposizione per ottenere supporto e risolvere il tuo problema.

Vediamo subito come è meglio comportarsi… Continue reading

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2014/10/problemi-con-la-licenza-autodesk/

Nuove funzionalità per AutoCAD Civil 3D 2014

autocad-civil-3d-2014-badge-350px

Pochi giorni fa è stato pubblicato sul Subscription Center, il portale riservato per i clienti Autodesk che hanno un contratto di manutenzione (Subscription) attivo, un nuovo set di miglioramenti per AutoCAD Civil 3D 2014.

Si tratta di AutoCAD® Civil 3D 2014 Productivity Pack 1.
Ti ricordo che per accedere al Subscription Center è necessario avere un account valido.

Il nuovo Productivity Pack 1 propone queste nuove funzionalità:

  • AutoCAD Civil 3D Export Drawing: questa nuova utilità consente agli utenti di esportare un progetto di AutoCAD Civil 3D nei formati .DWG  di AutoCAD o .DGN  di MicroStation. Gli utenti possono controllare quali carte e layout verranno esportati, nonché in che modo verranno gestiti gli xrif.
    • I modelli e le etichette di Civil 3D vengono convertiti in entità di base e salvati in formato .DWG o .DGN.
    • I layout di AutoCAD possono essere esportati in formato DWG di AutoCAD.
    • Inoltre, gli utenti possono scegliere di esportare lo spazio modello oppure una selezione di layout nel formato .DWG di AutoCAD.
  • Possibilità di visualizzare le parti delle reti di condotte a gravità come sezioni reali (con un aspetto sezionato) nelle sezioni di AutoCAD Civil 3D.
  • Possibilità di includere le reti di condotte in pressione in Autodesk® Vault.
  •  Inclusione del comando AutoCAD Set Location nel riquadro degli strumenti di AutoCAD Civil 3D.  Questo comando è presente per default in AutoCAD Civil 3D, ma non viene visualizzato nella barra multifunzione. Il comando è stato aggiunto al riquadro degli strumenti per agevolare gli utenti di AutoCAD Civil 3D.

Per maggiori dettagli e l’installazione puoi leggere qui sotto il Readme in italiano (grazie, Autodesk 360…):

Se hai un contratto Autodesk Subscription attivo per AutoCAD Civil 3D o per la Infrastructure Design Suite (Premium o Ultimate), Fai clic qui per scaricare il Productivity Pack 1 per AutoCAD Civil 3D 2014.

Buon download!
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2013/12/nuove-funzionalita-per-autocad-civil-3d-2014/

Moltiplica il tuo AutoCAD Map 3D o Civil 3D

Possiedi AutoCAD Map 3D oppure AutoCAD Civil 3D con contratto di Subscription? 

Bene, ora hai la possibilità, entro il 15 luglio di migrare gratuitamente il tuo contratto di Subscription alla soluzione complessiva, chiamata Autodesk Infrastructure Design Suite. Te ne avevo scritto qui.

Fai clic qui per guardare la registrazione del seminario online che spiega tutti i vantaggi.

Questo significa che hai la possibilità di dotarti gratuitamente di altri ed importanti software, nella versione 2014.

Per esempio, se hai AutoCAD Map 3D con Subscription puoi ottenere:

  • AutoCAD con avvio dalla sua icona autonoma
  • AutoCAD Raster Design, modulo aggiuntivo di Map 3d per la gestione dei raster
  • Autodesk Navisworks Simulate per la gestione del cantiere.
  • Autodesk ReCap Studio per ll’uso delle nuvole di punti da laser scanner

Se invece hai AutoCAD Civil 3D con Subscription puoi ottenere i quattro software di cui sopra, ed in più:

  • I moduli aggiuntivi per AutoCAD Civil 3D: Bridge, Geotechnical e Rail layout
  • 3ds Max® Design per la creazione di rendering e filmati professionali
  • Autodesk InfraWorks, di cui ti ho tanto scritto ultimamente, per la progettazione preliminare
  • Autodesk Revit Structure per l’analisi ed il calcolo BIM di infrastrutture come ponti e tunnel
  • AutoCAD Utility Design per la progettazione BIM delle linee elettriche

Ovviamente la migrazione comporta un aumento del canone di abbonamento, ma solo al termine del periodo già in essere. E poi l’aumento, per chi usa AutoCAD Map 3D è di poche decine di euro, mentre per chi usa AutoCAD Civil 3D è di qualche centinaio, ma hai visto quanto software in più permette di utilizzare.

Ricordati: l’offerta va accettata entro il 15 di luglio, seguendo le istruzioni di una email che Autodesk ha inviato ai responsabili del contratto Subscription intorno al 18 giugno. Oppure chiama il tuo rivenditore per informazioni.

Non ti resta che guardare qui la registrazione del seminario online per tutti i dettagli.

Buona migrazione
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2013/07/moltiplica-il-tuo-autocad-map-3d-o-civil-3d/

Novità di AutoCAD Civil 3D 2014

Eccoti le consistenti novità di AutoCAD Civil 3D 2014

Prima di tutto fai molta attenzione al sistema operativo.

Da questa versione, AutoCAD Civil 3D è disponibile solo sui sistemi operativi Windows 7 e Windows 8 a 64 bit. Leggi qui i dettagli dei requisiti di sistema.

Lo so, questo taglia fuori molti PC tra i più vecchi, ma pone un punto fermo importante: non si può usare la 500 per trasportare l’elefante… 🙂 Io stesso sono passato da pochi mesi da 32 a 64 bit ed è un’altra vita, molto migliore. Basta con i crolli del software perchè ha esaurito la memoria disponibile.

Altre novità molto ghiotte riguardano 3 nuovi moduli aggiuntivi:

  • Modulo Geotechnical: pochi mesi fa era stato messo a disposizione sul Subscription Center per la versione 2013, leggi il mio articolo qui. Ora è divenuto parte integrante di AutoCAD Civil 3D 2014, ed è disponibile per i clienti Subscription della Infrastructure Design Suite Premium. Devi solo fare attenzione ad attivare esplicitamente la sua installazione, quando installi Civil 3D.  Questo modulo, pensato per i geologi ed i geotecnici, ti permette prima di tutto di importare i dati in formato AGS e CSV, di creare e gestire i fori di perforazione sia in pianta che nel modello 3D, e quindi di creare le superfici dei substrati in 3D. Vengono creati profili dinamici, proiettando su di essi tutti i dati raccolti dalla perforazione. Infine è possibile gestire stili e retini di tipo geotecnico. I dati vengono rappresentati esattamente come sono, senza essere interpretati. Tuttavia, le superfici che vengono create sono molto utili come punti di partenza per l’interpretazione, la modellazione e la visualizzazione dei dati.
  • Modulo Bridge: finalmente è diventata definitiva la tecnologia collaudata su Autodesk Labs: leggi il mio articolo qui. Questo modulo permette di progettare ponti e tunnel utilizzando sia Civil 3D che Revit Structure.
    Civil 3D utilizza la superficie del terreno, il tracciato, l’andamento plano-altimetrico ed il modellatore stradale, e da questi genera immediatamente i solidi del ponte, esportabili ad AutoCAD.
    Revit Structure legge tutte queste informazioni da Civil 3D e su questa base permette di disegnare e documentare la struttura e le travi. Se in questa fase si rendono necessarie modifiche al ponte, queste vengono alla fine riportate in Civil 3D, aggiornando il modello.
    Attenzione: questo modulo è disponibile solo per i clienti Subscription della Infrastructure Design Suite Premium, che contiene AutoCAD Civil 3D. Va scaricato dal Subscription Center e poi installato su Civil 3D.

  • Modulo River and Flood Analysis: ti ricordi della campagna Mai più inondazioni? Bene, eccoci anche in questo caso a beneficiare di una tecnologia collaudata su Autodesk Labs, e divenuta definitiva. si tratta dell’integrazione di AutoCAD Civil 3D tra il famoso HEC-RAS, il software sviluppato dall’Hydrologic Engineering Center (HEC) chiamato River Analysis System (RAS). Questo modulo ti permette di automatizzare le funzioni di HEC-RAS come il calcolo di sezioni trasversali dei corsi d’acqua, l’analisi del profilo della superficie dell’acqua, la previsione delle aree allagate in caso di alluvione ed altri operazioni di modellizzazione. Inoltre ti permette di utilizzare gli strumenti di calcolo di sezioni e profili dai modelli digitali di elevazione, sia di tipo TIN che DEM che LiDAR (laser scanner). Ancora, puoi eseguire analisi sofisticate per la progettazione di, ponti e canali sotterranei, generare automaticamente mappe di inondazione per la delimitazione delle aree di rischio ed altro ancora.
    Attenzione: questo modulo è disponibile solo per i clienti Subscription della Infrastructure Design Suite Ultimate, che contiene AutoCAD Civil 3D. Va scaricato dal Subscription Center e poi installato su Civil 3D.

A proposito di acqua,  tieni conto che dalla versione 2011 è disponibile un altro modulo per lo studio delle condotte artificiali, chiamato Storm and Sanitary Analysis, per gli amici SSA: guarda qui il video. Inoltre AutoCAD Civil 3D possiede ottimi strumenti per la progettazione delle condotte e delle reti in pressione (leggi acquedotti), per il calcolo dei bacini idrografici e così via. Quindi direi che su questo fronte siamo messi bene!

Ma non è finita qui.

Sul Subscription Center trovi qui altre estensioni (occorre nome e password per accedere), sotto la voce Productivity Tools for AutoCAD Civil 3D 2014. Ad esempio Civil View, che ti permette di condividere i modellatori stradali con 3ds Max Design, guarda il video qui, e Shared Reference Point, che permette a Civil 3D di trasferire le informazioni di georeferenziazione a Revit. Leggi qui un articolo su questa estensione.

Inoltre tieni conto che AutoCAD Civil 3D 2014 approfitta della novità di AutoCAD 2014, di cui ti ho scritto qui. Novità che con le nuove Live Maps di Bing sono molto utili proprio per la progettazione civile: forniscono basi cartografiche molto importanti per ambientare i disegni. E se assegni il sistema di coordinate al tuo disegno, le mappe compaiono senza chiedere nulla: ti basta usare il comando GEOMAP.

Guarda qui sotto il filmato che ti spiega come usare questo nuovo comando (Grazie, Jack!):

Ancora, considera che AutoCAD Civil 3D contiene al suo interno AutoCAD Map 3D. Di cui puoi sfruttare tutte le potenti funzioni GIS, che questo Blog ha tratta in modo approfondito. Ad esempio con questo articolo su come usare Map 3D in Civil 3D, oppure con il corso gratuito di AutoCAD Map 3D.

Infine AutoCAD Civil 3D trova ora un importante sostegno nel nuovissimo Autodesk InfraWorks,che permette di progettare le strade in modo preliminare e poi di passare tutte le informazioni al fratello maggiore Civil 3D per la parte esecutiva.

Se ti interessa, puoi trovare altre informazioni utili su AutoCAD Civil 3D in questi articoli:

Le novità di AutoCAD Civil 3D 2013

Analisi di visibilità dei campi eolici con Civil 3D

Progettazione di rotatorie stradali con Civil 3D

La pagina ufficiale Autodesk di AutoCAD Civil 3D qui

A presto!
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2013/05/novita-di-autocad-civil-3d-2014/

La nuova versione di Infrastructure Modeler

Una bella novità.

Autodesk ha appena rilasciato una nuova versione del suo prodotto più recente ed innovativo, Autodesk Infrastructure Modeler, AIM per gli amici.
(PS: ora chiamato InfraWorks, dalla versione 2014).

Caso strano, visto che di solito le nuove versioni vengono rilasciate una volta all’anno, in primavera. Ma evidentemente la tecnologia di questo software cresce impetuosamente… La nuova versione, chiamata 2013 R2, introduce novità molto importanti negli strumenti per creare presentazioni e rendering, nel supporto degli standard e soprattutto nella condivisione dei modelli sul Web e sui dispositivi mobili.

Come ti avevo annunciato qui, AIM è un software GIS tridimensionale, per ricostruire Città Digitali 3D, per poi ambientarvi progetti preliminari, sia di tipo architettonico che di infrastrutture. Ho già scritto molti articoli su questo splendido prodotto:

Bene, dal 4 ottobre gli utenti Autodesk che hanno un contratto di manutenzione attivo (Autodesk Subscription) per Autodesk Infrastructure Modeler 2013, oppure per la Autodesk Infrastructure Design Suite 2013, che lo contiene, possono scaricare qui la versione 2013 R2 (occorre nome e password per accedere).

La nuova versione 2013 R2 introduce numerose novità importanti per presentare i progetti preliminari e produrre presentazioni di ottima qualità:

  • Migliori strumenti per creare filmati: sono stati migliorati gli strumenti per creare percorsi per la telecamera, animazioni che girano attorno al modello e video che mostrano titoli, didascalie, punti di interesse e storyboards, senza dover impiegare software di editing video.
  • Rendering più realistici: nuovi strumenti per il rendering fotorealistico, come il ray trace progressivo (solo per installazioni a 64 bit), modelli più efficaci per il cielo ed il sole, e la possibilità di creare immagini alla risoluzione desiderata.
  • Supporto degli standard aperti: ora è possibile accedere al formato standard CityGML, già utilizzato da molte municipalità in Europa per i dati delle città digitali 3D. CityGML permette di salvare l’intera struttura di una città (compresi modelli dettagliati 3D), formata da strade, reti tecnologiche e coperture in diversi livelli di dettaglio. L’aggiunta del supporto del formato CityGML permette di utilizzare dati molto più dettagliati che in precedenza.
  • Autodesk 360 Infrastructure Modeler per i dispositivi Mobili per condividere su  iPad® i modelli di infrastrutture e le alternative di progetto in ambiente Cloud, grazie ai servizi  Autodesk® BIM 360™. Tutti portatori di interessi possono essere coinvolti in modo facile e distribuito.
  • Autodesk 360 Infrastructure Modeler per il Web – La nuova applicazione Web permette a tutti coloro che non hanno Infrastructure Modeler di visualizzare i modelli di infrastrutture e le alternative di progetto grazie ad un semplice browser. In questo modo è possibile dare la più ampia visibilità alle proposte progettuali.

Per condividere i modelli sui dispositivi mobili e sul Web è necessario avere definito prima un account su Autodesk 360 Infrastructure Modeler. Segui le istruzioni che trovi sul Subscription Center qui per crearlo.

Qui puoi leggere l’annuncio in inglese sul Blog At Land’s End. Infine eccoti qui sotto un primo filmato di presentazione delle novità:

Gli altri filmati sono disponibili qui.

Bene, non resta che provarlo!
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2012/10/la-nuova-versione-di-infrastructure-modeler/

AutoCAD Civil 3D 2013 in italiano

E’ già disponibile AutoCAD Civil 3D 2013 in lingua italiana.

I fortunati possessori di un contratto di manutenzione attivo (Autodesk Subscription), lo possono già scaricare dal Subscription Center qui.
Per provarlo, puoi scaricare qui la versione di prova: disponibile in italiano oppure in inglese, a 32 o 64 bit.
Se vuoi conoscere tutte le novità della versione 2013 leggi il mio articolo qui.

PS: Trimble è già pronta per supportarlo, in tutte le lingua, con il suo Trimble Link qui.

Buon divertimento!
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2012/05/autocad-civil-3d-2013-in-italiano/

AutoCAD Map 3D 2013 in italiano

Finalmente, è disponibile AutoCAD Map 3D 2013 nella lingua più bella del mondo! 🙂

Se hai il contratto di manutenzione (Autodesk Subscription), lo puoi già scaricare dal Subscription Center qui.
Se lo vuoi installare per provarlo, puoi scaricare qui la versione di prova.
Funzionerà senza limitazioni per 30 giorni.
Se vuoi conoscere tutte le novità leggi il mio articolo qui.
Infine Fai clic qui per il gruppo di discussione italiano “AutoCAD Map 3D mia gioia e mio tormento”.

Buon divertimento!
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2012/05/autocad-map-3d-2013-in-italiano/

Ecco le versioni 2013 dei prodotti Autodesk

Ieri tutto un mondo è cambiato.

I siti web di Autodesk sono stati aggiornati, contemporaneamente in tutte le nazioni ed in tutte le lingue, per pubblicare le informazioni sulle nuove versioni 2013 dei prodotti. Questi sono quasi tutti già disponibili, ma per la gran parte, per ora, in lingua inglese. Solo alcuni, come AutoCAD ed AutoCAD LT, sono già disponibili in lingua italiana: gli altri arriveranno tra poco.

Intanto puoi cominciare ad informarti sui nostri software preferiti:

E’ bello notare che ora tutti questi software vengono offerti in un unico pacchetto, chiamato:

Autodesk Infrastructure Design Suite, IDS per gli amici.

Naturalmente ad un costo molto conveniente, soprattutto se possiedi già uno dei prodotti di cui sopra. Ed ora, con la versione 2013 la IDS è diventata ancora più ricca.

Infatti, i fortunati che hanno un contratto di aggiornamento attivo (Autodesk Subscription) sulla Infrastructure Design Suite si ritroveranno gratuitamente la versione 2013 di alcuni prodotti:

  • AutoCAD Raster Design per chi ha la versione Standard.
  • AutoCAD Raster Design ed il nuovo Infrastructure Modeler per le Città digitali 3D per chi ha la Premium.
  • AutoCAD Raster Design, il nuovo Infrastructure Modeler, nientepopodimeno che Revit Structure, ed il nuovissimo AutoCAD Utility Design per chi ha la Ultimate.

Privilegiati… 🙂
Questi prodotti ora sono incorporati nella nuova IDS 2013, che mantiene inalterato il suo costo.

Naturalmente nelle prossime settimane ti presenterò le novità prodotto per prodotto: tieni d’occhio il Blog!

A presto
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2012/03/ecco-le-versioni-2013-dei-prodotti-autodesk/