«

»

Ott 28 2016

#AU2016: la partecipazione italiana cresce

AU2016

Si avvicina Autodesk University, e con grande piacere sto notando una crescente partecipazione italiana.

Sia nel numero dei partecipanti, a giudicare dalle persone di cui ho notizia, sia soprattutto nelle sessioni gestite da italiani, che quest’anno, a quanto mi risulta saranno almeno cinque.

Te le segnalo già ora, sarà mia cura cercare di scrivertene direttamente da AU, come gli anni scorsi…

CaseHistory-BIM-Ivrea-00

  • Molto interessante, visto il tema infrastrutturale, sarà la presentazione di Santi Sarica di One Team, dedicata all’esperienza di Ativa Engineering, di cui ti avevo già scritto qui: il progetto del Nodo Idraulico di Ivrea, per la messa in sicurezza di un tratto dell’Autostrada A5 Torino-Quincinetto dal rischio di esondazione del Fiume Dora Baltea. Sarò sicuramente presente: in bocca al lupo Santi!.
    Qui trovi i dettagli.
  • Altrettanto interessante, la sessione di Claudio Vittori Antisari (lo trovi qui) e Chiara Rizzarda (la trovi qui), BIM Manager e BIM Coordinator di Antonio Citterio Patricia Viel and partners, che presenteranno la loro esperienza nell’introduzione del BIM in uno dei più importanti studi di architettura italiani.
    Qui puoi leggere i dettagli. La sessione risulta già esaurita, complimenti, ma farò di tutto per essere presente… In bocca al lupo Claudio e Chiara!
  • Ancora Chiara e Claudio, questa volta in quest’ordine, infaticabili, presenteranno una seconda sessione, dedicata al BIM per la progettazione alberghiera: l’automazione di Revit nella gestione degli spazi in base a regole. Qui i dettagli.
  • Riccardo Coccoluto di Astaldi, insieme a Hugues Desclaux e Pascale Commun di Vinci Construction presenterà il progetto BIM per l’aeroporto di Santiago del Cile. Qui i dettagli.
  • Infine Marco Mirandola di coolOrange presenterà le novità di Vault Data Standard 2017, sviluppato dalla sua azienda. Qui i dettagli.

Quindi occhio al Blog dal 15 al 17 novembre, e visto la notevole differenza del fuso orario, non stupirti se mi vedi pubblicarepost  ad orari strani… 🙂

Se ti interessa, puoi leggere qui i post di #AU2015 e qui quelli di #AU2014,

Intanto, puoi sfruttare l’enorme patrimonio di sessioni di Autodesk University degli anni scorsi,  disponibili registrate online: fai clic qui.

Ci vediamo ad #AU2016!
Giovanni Perego