Mai più inondazioni: Prima parte

La prima parte del seminario online “Mai più inondazioni” è andata molto bene.
Quaranta i partecipanti e molti di più gli iscritti, peccato non siano riusciti tutti a collegarsi. Ma niente paura: spero di poter pubblicare al più presto il link per rivedere la registrazione del seminario sul sito Autodesk, così tutti potranno rivedere il seminario, scegliendo il momento opportuno. Intanto non perderti la seconda parte, puoi già iscriverti gratuitamente qui.

In questa prima parte del seminario ho presentato in che modo il software Autodesk ora ci permette di analizzare le condutture di scarico delle acque piovane, sottoponendole a simulazioni di eventi piovosi anche straordinari, calcolati in base a modelli metereologici, oppure in base alle serie storiche dei dati rilevati dai pluviometri (che puoi trovare qui). Si tratta di una tecnologia nuova, che permette di risparmiare un sacco di tempo e di calcoli, e che si avvale delle grandi potenzialità AutoCAD Map 3D ed AutoCAD Civil 3D nel preparare i dati necessari, caricandoli da disegni di AutoCAD, da dati GIS, dai modelli dati di settore per le reti tecnologiche, o addirittura progettando direttamente le nuove le condotte in 3D.

Penso che l’applicazione di una tecnologia come questa in Italia potrebbe dare un grande contributo alla soluzione di molti dei problemi che purtroppo nascono appena comincia a piovere seriamente. E contemporaneamente, aiuterebbe ad abbattere i costi ed a migliorare la qualità dei risultati.

Il nuovo software che ho presentato si chiama Storm and Sanitary Analysis (Analisi acque piovane e grigie, SSA per gli amici) ed è presente in AutoCAD Map 3D, in AutoCAD Civil 3D e nella nuova Infrastructure Design Suite.

Se vuoi approfondire subito, segui il video di Dana Probert che ti presenta SSA su AutoCAD Map 3D:

Oppure puoi seguire questo secondo video che ti presenta SSA su AutoCAD Civil 3D.
Dove puoi vedere anche la simulazione dell’allagamento della condotta:

Bene, il lancio di questo nuovo software è appena cominciato, penso ci darà grandi soddisfazioni.
L’11 gennaio invece, nella seconda parte del seminario vedremo ancora i nostri AutoCAD Map 3D ed AutoCAD Civil 3D alle prese con l’analisi di vulnerabilità e la mitigazione del rischio attraverso il ripristino dei corsi d’acqua. Anche qui sarà importante il contributo di un nuovo software, chiamato River Analysis Extension. Non ti resta che iscriverti qui.

Ti aspetto!
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2011/12/mai-piu-inondazioni-prima-parte/