Il Geoportale del Piemonte

Geoportale-Piemonte

Eccoci ad una nuova puntata della rassegna sui Geoportali regionali, a caccia di dati geografici Open, noti anche come OpenGeoData. Dati fondamentali per la costruzione delle Città Digitali 3D e per la progettazione BIM di infrastrutture.

Siamo alla decima puntata, fai clic qui per leggere gli articoli precedenti  sui Geoportali italiani.

Oggi tocca al Geoportale della Regione Piemonte.
Visitiamolo insieme…

Rinnovato alla fine dell’anno scorso, il portale si presenta bene, con una interfaccia semplice e chiara. Tre azioni sono messe in evidenza: Ricerca, Visualizza e Scarica (molto interessante, quest’ultimo, ma… Scopri perchè qui sotto). In basso, quattro riquadri per le News.

Purtroppo ho notato che alcune funzionalità non funzionano usando Chrome, per cui purtroppo è necessario utilizzare Internet Explorer 🙁

Sperimentiamo le tre azioni in evidenza nel Geoportale.

  • Ricerca: porta al catalogo dei metadati, dove attraverso una selezione alfanumerica o geografica per ambiti e sotto-ambiti (in parole povere province – ma allora esistono ancora 🙂 – e comuni) è possibile scegliere i dati disponibili, in particolare i dataset geografici.
    Per ogni dataset è possibile visualizzare la scheda dei metadati, come la data di creazione, l’estensione geografica, il sistema di coordinate: vedo con piacere, in molti casi il più recente, UTM 32N WGS84. La licenza, altrettanto con piacere è di tipo tipo Creative Commons Attribuzione 2.5 Italia.
    Ove possibile, in fondo alla scheda dei metadati appare il link Scarica, che apre il visualizzatore geografico con l’opzione di scegliere l’area per la quale scaricare il dato.

Geoportale-Piemonte-RicercaMetadati

  • Visualizza: permette l’accesso alla lista dei servizi WMS (se non li conosci leggi qui) ed al classico visualizzatore geografico, disponibile anche per dispositivi mobili. E con il visualizzatore ci si può divertire a navigare per tutto il territorio, sulla base delle magnifiche ortofoto disponibili. All’interno del visualizzatore puoi premere il bottone Metadata Explorer, che apre in una finestra i metadati, ed ove possibile permette di scaricarli.

Geoportale-Piemonte-Visualizzatore

  • Scarica: apre la pagina dei servizi di scarico (download), in particolare la lista dei servizi WFS (se non li conosci leggi qui). Per lo scarico dei dati invece, ne apre una piccola ma importante elenco, visto che appare il Database Geotopografico. Purtroppo il download funziona solo con Internet Exporer e non con Chrome. Per gli altri dataset scaricabili rimanda al catalogo dei metadati (Ricerca) e ci spiega il trucco: indicare Tipo di mappa: scaricabile”. In realtà le mie prove non hanno dato buoni risultati, sia con Chrome che con Internet Explorer. Mah

Geoportale-Piemonte-Scarica

Bene, concludendo questo articolo devo dire che sono rimasto piuttosto deluso.

Un Geoportale moderno, che promette di rendere disponibili i dati geografici in modalità Open si è dimostrato in pratica piuttosto spigoloso, a partire dal fatto che con Chrome molte funzionalità non hanno funzionato e sono dovuto tornare al vecchio e non compianto Internet Explorer.

Purtroppo i dati realmente scaricabili vanno cercati con il lumicino e non sono distinguibili dagli altri. Certo, ci sono i servizi WMS e WFS, ma il primo è raster ed in sola visualizzazione, il secondo richiede ottime conoscenze ed un software adeguato.

Resta solo la consolazione della licenza Open utilizzata, e del sistema di coordinate uniforme e moderno.

Per approfondire ti consiglio:

Alla prossima!
Giovanni Perego, detto GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2016/10/il-geoportale-del-piemonte/