Il nuovo Geoportale della Lombardia

Geoportale-Lombardia

Il Geoportale delle Regione Lombardia recentemente si è dotato di una nuova veste grafica, ma soprattutto ha reso disponibili nuovi strumenti e si è aperto al mondo dei Social Networks. L’Expo 2015 sembra aver dato beneficio anche al mondo GIS.
Dopo averti scritto del Geoportale Nazionale e del nuovo e magnifico Geoportale dell’Alto Adige, eccomi a scriverti del geoportale della mia Regione, il primo che ho utilizzato e sicuramente uno tra i più interessanti.

Prosegue la caccia ai dati geografici aperti, noti anche come OpenGeoData, di grande importanza per il nostro lavoro e per la diffusione delle tecnologie digitali in generale.

Vediamo un po cosa abbiamo trovato…

Prima di tutto, nella Home page del Geoportale, veniamo subito invogliati da un bel bottone Apri la mappa“. Questo apre in una nuova finestra il Viewer Geografico. Ne abbiamo già visto uno simile nel Geoportale Nazionale: bello indubbiamente, pura tecnologia WebGIS.

GeoportaleLombardia-Viewer

Un’altra notizia molto interessante nella Home page: “disponibile il Database topografico per oltre l’80% dei comuni. […] I relativi shape file sono scaricabili gratuitamente dal servizio download del Geoportale.

Bene, benissimo, siamo sulla strada giusta… Ma andiamo con ordine. Al centro della Home page ecco i bottoni colorati dei servizi: e non mi sembra manchi nulla.

Geoportale-Lombardia-Servizi

Oltre al Viewer geografico di cui sopra, troviamo subito il Download dei dati, molto interessante.

Geoportale-Lombardia-Download

La scelta dei dati richiede un po’ di attenzione, nel compilare i campi e soprattutto è importante, nella maggior parte dei casi, utilizzare l’area personalizzata per non scaricare tutta la Regione. Poi ti basta indicare l’indirizzo email per ricevere direttamente i dati zippati: non è necessario nemmeno iscriversi. Bene. Per prepararti, puoi scaricareil catalogo del Geoportale, che ti permette di farti velocemente una panoramica dei dati geografici disponibili

Ma la cosa bella, a proposito di download dei dati, la troviamo nel piede della pagina, alla voce Note legali:

I dati scaricabili tramite il servizio di Download del Geoportale sono messi a disposizione con licenza IODL 2.0 o con licenza CC-BY-NC-SA 3.0Italia.

Bene, molto bene, promosso a pieni voti!

Anche i servizi di mappa WMS non sono male, con la possibilità di caricarli direttamente all’interno dei software GIS, compresi AutoCAD Map 3D ed AutoCAD Civil 3D, come ti ho spiegato qui.

Geoportale-Lombardia-WMS

Riguardo alla trasformazione delle coordinate, Regione Lombardia mette a disposizione il software desktop ConveRgo (Conversioni di coordinate per le Regioni), che permette trasformazioni di coordinate nel nuovo Sistema di Riferimento Geodetico, definito con decreto 10 novembre 2011 della Presidenza Del Consiglio Dei Ministri.

In particolare è possibile la trasformazione fra i vari sistemi di riferimento in cui sono espressi i dati geografici delle Amministrazioni regionali (ROMA40, ED50, ETRS89 nelle due realizzazioni ETRF89 e ETRF2000). È possibile eseguire, quindi, trasformazioni fra i sistemi ROMA40, ED50 ed ETRS89/WGS84 in tutte le possibili combinazioni.

Per l’esecuzione dei calcoli di trasformazione il programma utilizza i “grigliati” IGM, caricando i file GR o GK contenuti in una cartella indicata dall’utente. In assenza dei grigliati il programma è in grado di eseguire comunque le trasformazioni, utilizzando un modello di calcolo approssimato (accuratezza metrica). Purtroppo qui siamo di fronte al problema dei grigliati IGM, che sono ancora a pagamento. Ma indubbiamente in questo la Regione non ha colpa.

Per quanto riguarda il catasto regionale, naturalmente vi è un richiamo al sistema Sigmater, che però è ad accesso riservato.

Geoportale-Lombardia-Catasto

La consultazione libera però permette la consultazione delle mappe catastali del territorio della Regione Lombardia. I dati cartografici provenienti dall’Agenzia delle Entrate sono pubblicati nella versione più aggiornata disponibile, l’ aggiornamento avviene con cadenza trimestrale.

Le mappe catastali in formato vettoriale sono rappresentate in un visualizzatore. I contenuti sono così sovrapponibili a quelli del Geoportale della Lombardia per un confronto con altri contenuti geografici Il servizio permette di effettuare operazioni di navigazione e di ricerca per comune, per foglio e mappale.

Infine lo Stato Database Topografico Regionale (DbTR) permette di capire quali comuni sono già disponibili e quali no. L’ 1 di settembre 2015 il Geoportale ha annunciato che finora ha reso disponibile e scaricabile gratuitamente il database topografico per l’81% dei comuni lombardi (1.264 comuni).
PS: il 22 settembre Giovanni Biallo ha approfondito questo tema qui.

Bene, prima di lasciare il Geoportale della Regione Lombardia, non dimenticare di iscriverti alla Newsletter.

Se vuoi approfondire, tra poco, l’1 ottobre nel corso della Conferenza ASITA 2015, che si terrà a Lecco dal 29 settembre al 1 ottobre,  si terrà la Sessione Speciale “Un’infrastruttura multitask per la gestione del territorio in Lombardia” a cura della Struttura Sistema Informativo Territoriale della Regione Lombardia.

Oppure puoi leggere:

Alla prossima!
GimmiGIS

Permanent link to this article: http://www.gisinfrastrutture.it/2015/09/il-nuovo-geoportale-della-lombardia/