«

»

Lug 10 2017

Migliorata l’analisi geotecnica di AutoCAD Civil 3D

Autodesk ha rilasciato il Geotechnical Module per AutoCAD Civil 3D 2018, ampiamente migliorato.

Sì perchè, oltre alle sue già potenti funzioni, AutoCAD Civil 3D,  mette a disposizione diversi moduli aggiuntivi, dedicati a compiti specifici. Alcuni già compresi nella versione 2018:

Altri da scaricare a parte, come appunto il Geotechnical Module ed altri due, che verranno rilasciata a breve per la versione 2018:

Bene, il Geotechnical Module, sviluppato in collaborazione con Keynetixè disponibile dal 2012 – versione 2013 di AutoCAD Civil 3D – solo in lingua inglese e mette a disposizione tutti gli strumenti necessari per importare i dati dei sondaggi e documentare le analisi geologiche, ricostruendo la stratigrafia in ambito tridimensionale, generando i profili, calcolando i volumi e così via. Vediamo subito tutti i dettagli…

Il menu del Geotechnical Module di AutoCAD Civil 3D 2018. Clic per ingrandire

Questo modulo, prima di tutto, importa i dati dei sondaggi effettuati, anche da un semplice formato CSV (comma-separated values) e li posiziona nel contesto georeferenziato, ad esempio sfruttando le ortofoto di Bing, o meglio ancora il rilievo topografico vero e proprio. I sondaggi sono rappresentabili sia in 2D che in 3D.

A partire dai sondaggi, Geotechnical Module ricostruisce la stratigrafia del terreno grazie a Superfici di AutoCAD Civil 3D, create automaticamente. Questo permette di utilizzare i potenti strumenti disponibili per la creazione dei profili ed il calcolo dei volumi.

Nel caso di uno scavo diventa molto più facile, ad esempio,  calcolare i volumi in base alla tipologia effettiva del terreno, già in fase preliminare.

La creazione di profili dinamici è molto semplice e soprattutto dinamica, permettendo di rappresentare qualsiasi parte del terreno che si desideri. Una novità della nuova versione 2018 del Geotechnical Module permette di creare Fence diagrams, ovvero rappresentazioni tridimensionali della stratigrafia del terreno, come nell’immagine sottostante.

Altre importanti novità della versione 2018 del Geotechnical Module riguardano la gestione dei Layers e dei materiali, le modifiche ai profili, il set di proprietà ed infine l’esportazione dei risultati. Risultati che possono esser condivisi anche in Autodesk InfraWorks, grazie all’esportazione in formato Fbx.

Il Geotechnical Module è già disponibile per i clienti con un Abbonamento (Subscription) attivo per AutoCAD Civil 3D, oppure Infrastructure Design Suite Premium o Ultimate, oppure la recente AEC Collection.

Per scaricarlo guarda prima di tutto nella tua Autodesk App.

Oppure vai su Autodesk Account con la tua email e password, scheda Gestione, apri la voce di AutoCAD Civil 3D (oppure Infrastructure Design Suite Premium, Infrastructure Design Suite Ultimate, AEC Collection) e fai clic su Miglioramenti e moduli aggiuntivi.

E’ utile sapere che il percorso per scaricare il Geotechnical Module 2018 è un poco diverso da quello delle versioni precedenti.

Per approfondire, puoi leggere l’annuncio di Keynetix qui.

Oppure puoi seguire su YouTube la Webcast registrata sulle novità della versione 2018 di Geotechnical Module, che trovi qui sotto.

E quindi forza con i carotaggi! (cit.)
Giovanni Perego