Civil 3D ed InfraWorks 2021 sono tra noi: nuovo flusso di lavoro per i ponti e molto altro ancora

Da ieri, Autodesk Civil 3D 2021 ed Autodesk InfraWorks 2021 sono disponibili sul tuo Autodesk Account, in tutte le lingue compreso l’italiano: li sto già scaricando… 🙂

Le novità sono numerose, tutte illustrate con video già disponibili su YouTube e che ho incorporato in questo articolo: la più clamorosa riguarda l’interoperabilità tra Civil 3D ed InfraWorks, sia per quanto riguarda i modellatori, stradali o ferroviari, sia per quanto riguarda i ponti: lo puoi notare seguendo con attenzione il video qui sotto.

Prima di tutto puoi notare che il modellatore di Civil 3D caricato in InfraWorks ora è pienamente modellabile, tanto che è possibile definire al suo interno un ponte. E già questo è un grande passo avanti.

Il ponte, modellato con gli ottimi strumenti disponibili in InfraWorks e poi caricato in Civil 3D, se successivamente viene modificato in InfraWorks può essere aggiornato anche in Civil 3D. Come già avviene da tempo con Revit.

Nota una cosa importante: con questa nuova versione, Civil 3D ha introdotto nel Toolspace, un nuovo oggetto intelligente: il ponte. Questo permette di gestirlo e, per esempio, etichettarlo in modo efficace, ad esempio nelle viste profilo.

Tutte queste novità per quanto riguarda i ponti, vanno sommate a quanto ti ho già mostrato qui per quanto riguarda Autodesk Revit 2021, che ha introdotto la nuova disciplina per le infrastrutture, che permette, appunto, una migliore gestione dei ponti importati da InfraWorks. E non è finita qui…

Come dicevo, i modellatori stradali e ferroviari di Civil 3D, una volta caricati in InfraWorks sono molto più malleabili: lo vedi nel video qui sotto:

Ora, al modellatore puoi assegnare i materiali di InfraWorks, per renderlo più realistico nel contesto 3D. Se torni in Civil 3D e lo modifichi, ti basta ricaricarlo per averlo subito aggiornato senza perdere l’assegnazione dei materiali.

Molto importante, anche Dynamo per Civil 3D, con la versione 2021 fa molti passi avanti, prima di tutto introducendo numerosi nuovi nodi:

Mentre la disponibilità di Dynamo Player per Civil 3D apre la strada all’automatizzazione delle operazioni complesse o ripetitive, visto che permette anche agli utenti non esperti di utilizzare in modo interattivo le applicazioni sviluppate con Dynamo:

Guarda ad esempio i grandi vantaggi che Dynamo offre nella progettazione ferroviaria:

Ancora, non poteva mancare la collaborazione tra BIM e GIS, dove la collaborazione tra Civil 3D ed ArcGIS Online migliora ancora, come ti mostro in questo video:

Infine, anche le reti in pressione vedono con Civil 3D 2021 una serie notevole di miglioramenti, che ti presento con questo video:

Come puoi vedere, è divenuto più facile progettare il tracciato della rete, anche con angoli a piacere. Puoi assegnare la profondità desiderata rispetto al terreno, puoi modificare l’andamento della rete per evitare un ostacolo, puoi inserire automaticamente giunzioni a T.

Bene, mi sembra un’ottima infornata di novità, e quello che avevamo letto nelle Roadmap di Civil 3D qui e di InfraWorks qui si sta realizzando…

Se vuoi approfondire puoi leggere:

Alla prossima!
Giovanni Perego

#iostoacasa
#andratuttobene

Permanent link to this article: http://www.gisinfrastrutture.it/2020/04/civil-3d-ed-infraworks-2021-sono-tra-noi-nuovo-flusso-di-lavoro-per-i-ponti-e-molto-altro-ancora/