Mai più inondazioni 2.0: Project Boulder promosso!

ProjectBoulder-AutodeskLabs-Logo

Una novità promettente per chi si occupa della prevenzione delle inondazioni, un problema che in Italia causa troppo spesso gravi danni alle persone ed alle cose. Questo Blog segue l’evoluzione della tecnologia da diversi anni, a partire da qui.

Come forse già sai, gli Autodesk Labs sono l’ambiente di prova per le migliori funzioni innovative, che prima o poi vengono integrate nella soluzione software ufficiale. Bene, i Labs hanno annunciato che dal 30 giugno Project Boulder per InfraWorks 360 è stato promosso. Grazie Maurizio per la segnalazione.

Questo significa che sarà presto disponibile in versione definitiva all’interno di una prossima nuova versione di Autodesk InfraWorks 360. Probabilmente non sarà necessario aspettare la versione 2018, la primavera dell’anno prossimo, perchè InfraWorks 360 cresce così in fretta che finora è stato aggiornato quattro volte all’anno… 🙂

Ma cos’è Project Boulder, e cosa c’entrano le inondazioni?

Il progetto è nato per applicare il modello RiverFlow2D, sviluppato da Hydronia per la simulazione idraulica, all’interno dei modelli tridimensionali di InfraWorks 360.

Si supera quindi il modello tradizionale di HEC-RAS, ad una dimensione, permettendo analisi molto più precise ed efficaci delle potenziali inondazioni: per poter progettare le soluzioni migliori di prevenzione.

Guarda il video qui sotto per vedere Project Boulder in azione:

Ti ricordo che nella soluzione Autodesk BIM per le Infrastrutture trovi già due moduli software di AutoCAD Civil 3D, dedicati alle simulazioni idrauliche:

Maggiori informazioni su Project Boulder puoi leggerle in questi articoli:

PS: un grazie ad Arianna Plutino di Autodesk che ha condiviso questo post ed ha scritto un approfondimento molto interessante sul tema delle inondazioni qui.

Alla prossima!
Giovanni Perego

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2016/07/mai_piu_inondazioni_2_0_project-boulder-promosso/