Con AEC Collection, ora puoi creare il tuo Ambiente di Condivisione dei Dati BIM

Se hai un abbonamento attivo ad Autodesk AEC Collection hai ricevuto un bel regalo, ed in questo articolo voglio sottolineare il suo grande valore.

Sì, perchè Autodesk ha rinnovato la sua piattaforma Autodesk Construction Cloud, quella di BIM 360 per intenderci, annunciando diversi nuovi servizi Cloud per il BIM: ed ha deciso di incorporare gratuitamente uno di questi, chiamato Autodesk Docs, negli abbonamenti attivi di Autodesk AEC Collection.

NB: per gli abbonati ad Autodesk AEC Collection con licenza singola, Autodesk Docs è già disponibile dal 9 febbraio, mentre per chi ha un abbonamento multiutente (licenza di rete) può darsi sia necessario attendere ancora qualche giorno.

Autodesk AEC collection, per chi non la conosce, è l’abbonamento che raccoglie praticamente tutti i software BIM per l’architettura, l’ingegneria e le costruzioni: da Revit a Civil 3D, da AutoCAD, con i suoi applicativi come Map 3D, all’innovativo InfraWorks, da Navisworks a 3ds Max, Recap Pro e molti altri ancora…

Grazie ad Autodesk Docs, ora la tua AEC Collection si è arricchita di un servizio importante che ti permette di costruire un Ambiente di Condivisione dei Dati.

Autodesk presenterà questa nuova opportunità in un Webinar pubblico in inglese il 17 marzo

Ma entriamo nei dettagli…

Nella metodologia BIM, l’Ambiente di Condivisione Dati è molto importante.

Definito ACDat secondo la norma italiana UNI 11337, oppure CDE, Common Data Environment secondo le ormai superate norme PAS britanniche, è ormai indispensabile per garantire la collaborazione tra progettisti, committenti ed imprese di costruzione.

Anche il decreto BIM italiano (Decreto Ministeriale n.560 dell’1-12-2017), che definisce le soglie per l’adozione obbligatoria del BIM nelle gare pubbliche, si occupa di Ambiente di Condivisione dei Dati nell’articolo 2 e nell’articolo 4, e ne dispone l’utilizzo da parte delle stazioni appaltanti.

Quindi la tua AEC Collection, grazie ad Autodesk Docs, ora ti permette di entrare autorevolmente in questo mondo, con spazio di memorizzazione illimitato, e numero di progetti altrettanto illimitato.

Ed anche se già hai costruito il tuo Ambiente di Condivisione dei Dati con Autodesk BIM 360, hai la possibilità di accedervi tranquillamente con Autodesk Docs. E contemporaneamente, puoi accedere agli Ambienti di Condivisione Dati della nuova piattaforma Autodesk Construction Cloud.

Infatti il nome Autodesk Docs, assomiglia molto a quello di Autodesk BIM 360 Docs.

Le funzionalità sono simili, ma tieni presente che si tratta di un prodotto nuovo e differente, che in futuro seguirà una sua evoluzione indipendente.

Per saperne di più, puoi leggere questo documento di domande e risposte su Autodesk Docs in Autodesk Knowledge Network.

Se hai un abbonamento ad AEC Collection, Autodesk Docs ora è disponibile nel tuo Autodesk Account

Autodesk Docs è disponibile solo all’interno della AEC Collection e non come abbonamento indipendente:
PS: da luglio 2021 Autodesk Docs è disponibile come licenza indipendente: leggi qui i dettagli.
ora non ti resta che provarlo!

Attenzione: presto ti scriverò anche degli altri nuovi servizi Cloud per il BIM, che Autodesk ha reso disponibile nell’ambito della sua piattaforma Autodesk Construction Cloud: Autodesk BIM Collaborate e BIM Collaborate Pro, Autodesk Build ed Autodesk Takeoff... Ti aspetto!

Buona costruzione del tuo Ambiente di Condivisione Dati…
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/03/con-aec-collection-ora-puoi-creare-il-tuo-ambiente-di-condivisione-dei-dati/