Tag: Ambiente Condivisione Dati

Collaborazione BIM in Cloud: ti presento la nuova soluzione Autodesk

Recentemente, Autodesk ha migliorato e rinnovato i suoi servizi Cloud per il BIM, lanciando la nuova piattaforma Autodesk Construction Cloud, che va ad aggiornare la precedente, Autodesk BIM 360.

La nuova piattaforma Autodesk Construction Cloud naturalmente garantisce la compatibilità con quanto realizzato finora, ed anche in futuro, con BIM 360. E continua a garantire spazio illimitato e numero di progetti illimitato ai suoi utenti.

Ti ho già annunciato qui Autodesk Docs, che è il primo tassello delle nuova piattaforma ACC: serve a costruire l’Ambiente di Condivisione dei Dati (CDE per le vecchia BS 1192 anglosassone, ACDat per la nostra UNI 11337) con la nuova piattaforma. Autodesk Docs è compreso gratuitamente in AEC Collection e non può essere acquistato da solo, aldifuori della AEC Collection.

Oggi invece ti scrivo di Autodesk BIM Collaborate, ed Autodesk BIM Collaborate Pro, altri due moduli della nuova piattaforma.

Entrambi i moduli BIM Collaborate contengono tutte le funzionalità di Autodesk Docs, quindi rappresentano la scelta di partenza per chi non utilizza AEC Collection.

Ma entrambi contengono molto di più.

Autodesk BIM Collaborate mette a disposizione la verifica delle interferenze, la gestione delle richieste di varianti, il tracciamento delle comunicazioni e delle approvazioni, che finora erano presenti in Autodesk BIM 360 Coordinate.

Non per nulla gli abbonati ad Autodesk BIM 360 Coordinate, che non sarà più disponibile per il rinnovo, si vedranno proporre BIM Collaborate.

Autodesk BIM Collaborate Pro, oltre a contenere le funzionalità descritte finora di Autodesk Docs e di Autodesk BIM Collaborate, garantisce la progettazione BIM integrata in Cloud per tre importanti applicazioni:

  • Autodesk Revit per il BIM verticale, ovvero architettura, strutture e impianti, grazie a Revit Cloud Worksharing (per gli amici RCW)
  • Autodesk Civil 3D per il BIM orizzontale, ovvero strade, ferrovie e reti tecnologiche, grazie a Collaboration for Civil 3D (C4C3D)
  • Autodesk Plant 3D per il BIM per gli impianti industriali, grazie a Collaboration for Plant 3D (C4P3D)

Autodesk Collaborate Pro è anche il nuovo nome di Autodesk BIM 360 Design: quindi tutti gli abbonati a questo servizio godranno immediatamente della nuova piattaforma, ma contemporaneamente potranno continuare ad utilizzare quella precedente, grazie alla compatibilità con quanto realizzato finora.

E naturalmente, al momento del rinnovo potranno scegliere BIM Collaborate Pro.

Tutta la nuova piattaforma Autodesk Construction Cloud introduce una maggiore flessibilità nell’uso delle licenze, grazie al sistema Bring Your Own Subscription (in breve BYOS), che permette a persone esterne all’organizzazione, ma titolari di un proprio abbonamento, di partecipare alla condivisione dei dati.

Bene, se vuoi approfondire puoi visitare:

Buona collaborazione in Cloud!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/04/collaborazione-bim-in-cloud-ti-presento-la-nuova-soluzione-autodesk/

Con AEC Collection, ora puoi creare il tuo Ambiente di Condivisione dei Dati BIM

Se hai un abbonamento attivo ad Autodesk AEC Collection hai ricevuto un bel regalo, ed in questo articolo voglio sottolineare il suo grande valore.

Sì, perchè Autodesk ha rinnovato la sua piattaforma Autodesk Construction Cloud, quella di BIM 360 per intenderci, annunciando diversi nuovi servizi Cloud per il BIM: ed ha deciso di incorporare gratuitamente uno di questi, chiamato Autodesk Docs, negli abbonamenti attivi di Autodesk AEC Collection.

NB: per gli abbonati ad Autodesk AEC Collection con licenza singola, Autodesk Docs è già disponibile dal 9 febbraio, mentre per chi ha un abbonamento multiutente (licenza di rete) può darsi sia necessario attendere ancora qualche giorno.

Autodesk AEC collection, per chi non la conosce, è l’abbonamento che raccoglie praticamente tutti i software BIM per l’architettura, l’ingegneria e le costruzioni: da Revit a Civil 3D, da AutoCAD, con i suoi applicativi come Map 3D, all’innovativo InfraWorks, da Navisworks a 3ds Max, Recap Pro e molti altri ancora…

Grazie ad Autodesk Docs, ora la tua AEC Collection si è arricchita di un servizio importante che ti permette di costruire un Ambiente di Condivisione dei Dati.

Autodesk presenterà questa nuova opportunità in un Webinar pubblico in inglese il 17 marzo

Ma entriamo nei dettagli…

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/03/con-aec-collection-ora-puoi-creare-il-tuo-ambiente-di-condivisione-dei-dati/

Ti aspetto l’1 dicembre per la Webcast sulla progettazione BIM a distanza

PS: se hai perso la Webcast, puoi guardare la registrazione qui.

In molte regioni italiane, ahimè, siamo tornati a chiuderci in casa.

Ci stiamo accorgendo, purtroppo, che quella che in marzo ed aprile poteva sembrare una situazione eccezionale, è destinata a durare ancora. E soprattutto, che una volta terminata l’emergenza, niente sarà più come prima.

Anche in positivo, per fortuna, perchè la pandemia ha dato una spinta fortissima all’innovazione. Chi avrebbe mai pensato che l’amministrazione pubblica e la scuola potessero sperimentare, in così breve tempo, pur con mille difetti, le tecniche di lavoro ed insegnamento a distanza?

Bene, anche nel campo della progettazione BIM molti si sono accorti che quella che sembrava una tecnologia avveniristica è già tra di noi, ed offre notevoli vantaggi, sia nel permettere la collaborazione a distanza, sia nel migliorare tutto il flusso di lavoro.

Mi riferisco, naturalmente, alla condivisione dei modelli BIM in Cloud ed alla progettazione collaborativa, che oggi puoi ottenere grazie ad Autodesk BIM 360.

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/11/ti-aspetto-l1-dicembre-per-la-webcast-sulla-progettazione-a-distanza/

Guarda il Webinar registrato: la condivisione del progetto BIM in Cloud

Una delle maggiori innovazione introdotte dal metodo BIM è proprio la collaborazione: tra progettisti, tra questi ed i committenti e le imprese.

Collaborazione significa predisporre ed utilizzare un Ambiente di Condivisione dei Dati in Cloud: ACDat secondo la norma UNI 11337 o CDE (Common Data Environment) secondo le PAS inglesi.

In Italia, il Decreto Baratono (n.560 del 2017), lo prescrive alle Stazioni Appaltanti per poter emettere bandi di gara pubblici. Ma nei fatti, la crescita a cui stiamo assistendo nell’adozione del BIM lo rende indispensabile per tutti.

Ovviamente non basta un ambiente di condivisione qualsiasi: occorre un ambiente dedicato, che riconosca i modelli BIM, ti permetta di visualizzarli, interrogarli e commentarli direttamente nel browser, di gestire le richieste, controllare le interferenze, gestire il cantiere e molto altro ancora.

E chi meglio di Autodesk, che conosce a fondo il BIM, può offrirti l’ambiente per la condivisione dei tuoi dati?

Per questo insieme agli amici di Man and Machine abbiamo registrato e reso liberamente disponibile un Webinar su questo tema, per presentarti la soluzione di condivisione in Cloud già integrata con i software di progettazione BIM che conosci:

Fai clic qui per guardare il Webinar registrato

Buona visione e tanti auguri di buone feste!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2019/12/guarda-il-webinar-registrato-la-condivisione-del-progetto-bim-in-cloud/