Categoria: Construction Cloud

Porta il BIM in Cloud: ecco il Webinar che spiega come funziona la progettazione collaborativa

Prosegue la pubblicazione di articoli gentilmente proposti dai rivenditori a valore aggiunto di Autodesk.
Oggi Orienta+Trium ci presenta la nuova soluzione Autodesk per il BIM in Cloud: puoi guardare la Webcast che ha dedicato a questo argomento compilando il modulo in questa pagina oppure scrivendo per email all’indirizzo info -at- orientatrium.it

Autodesk ha rinnovato i suoi servizi Cloud per il BIM lanciando la nuova piattaforma Autodesk Construction Cloud. Autodesk Construction Cloud, in breve ACC permette di connettere flussi di lavoro, i team ed i dati in ogni fase del processo di costruzione, riducendo i rischi, massimizzando l’efficienza ed aumentando i profitti.

Autodesk Construction Cloud nasce dall’unione di tecnologie avanzate. È il tessuto connettivo di ultima generazione che riunisce tutti gli aspetti necessari affinché il ciclo di lavoro della costruzione non subisca più interruzioni.”

La nuova piattaforma, naturalmente, garantisce la compatibilità con quanto realizzato finora, ed anche in futuro, con Autodesk BIM 360. E continua a garantire spazio illimitato e numero di progetti illimitato ai suoi utenti.

Include tre elementi chiave che permettono ai progettisti ed alle imprese di differenziarsi sul mercato:   

  • Una tecnologia di nuova generazione per la gestione dei modelli BIM e dei dati
  • La possibilità di costruire una rete consolidata di professionisti e imprese che collaborano tra di loro
  • Potenti strumenti di analisi predittiva che consentono ai progettisti ed alle aziende di gestire in modo ottimale tutte le fasi del processo di costruzione.

Grazie ai flussi di lavoro connessi, le informazioni passano rapidamente da un team all’altro, senza perdere dettagli importanti sul contesto.

Gli strumenti appositamente realizzati per tutte le parti interessate al progetto di costruzione permettono di modellare i workflow dei vostri progetti e gestire con facilità e in tutta sicurezza la condivisione delle informazioni con i partner.

Unendo i dati di progetto a quelli di terze parti, potrete ottenere previsioni più approfondite ed identificare, dare priorità e risolvere rischi, costi e problematiche di qualità.

Sebbene il BIM sia principalmente associato alla progettazione e alla pre-costruzione, consente di gestire in modo efficiente tutte le fasi del progetto, anche durante e dopo la costruzione. Sempre di più chi si occupa di BIM trova necessario condividere i modelli e collaborare in Cloud: una tendenza che, del resto, è comune a tutte le soluzioni digitali ed informatiche.

Per questo Autodesk sta investendo fortemente sulla sua piattaforma Cloud. Questi strumenti comportano grandi benefici in termini di tempi e di costi per i progettisti e le imprese di costruzione e risultano fondamentali nel processo BIM, che viene sempre più richiesto dai committenti pubblici e privati.

I moduli che compongono la Autodesk Construction Cloud

Autodesk Docs è il primo tassello della nuova piattaforma ACC: serve a costruire l’Ambiente di Condivisione dei Dati (CDE per le vecchia BS 1192 anglosassone, ACDat per la nostra UNI 11337) con la nuova piattaforma. Autodesk Docs è compreso gratuitamente in AEC Collection. Da luglio 2021 Docs è disponibile come licenza indipendente e supporta la norma ISO 19650 sul BIM.

Entrambi i moduli BIM Collaborate contengono tutte le funzionalità di Autodesk Docs, quindi rappresentano la scelta di partenza per chi non utilizza AEC Collection, ma entrambi contengono molto di più.

Autodesk BIM Collaborate mette a disposizione la verifica delle interferenze, la gestione delle richieste di varianti, il tracciamento delle comunicazioni e delle approvazioni, che finora erano presenti in Autodesk BIM 360 Coordinate.

Autodesk BIM Collaborate Pro, oltre a contenere le funzionalità descritte finora di Autodesk Docs e di Autodesk BIM Collaborate, garantisce la progettazione BIM integrata in Cloud per tre importanti applicazioni:

  • Autodesk Revit per il BIM verticale, ovvero architettura, strutture e impianti, grazie a Revit Cloud Worksharing
  • Autodesk Civil 3D per il BIM orizzontale, ovvero strade, ferrovie e reti tecnologiche, grazie a Collaboration for Civil 3D
  • Autodesk Plant 3D per il BIM per gli impianti industriali, grazie a Collaboration for Plant 3D

Autodesk Build è il modulo dedicato alla gestione del cantiere: approfitta dei modelli e dei dati BIM condivisi, riduce i problemi di comunicazione, gli errori e le rielaborazioni, gestisce i costi, gli stati di avanzamento dei lavori, il piano della sicurezza, il piano della qualità e la consegna finale.

Autodesk Takeoff, infine, è il modulo che si occupa del calcolo dei costi:

Clic qui per saperne di più su Autodesk Construction Cloud: guarda la Webcast dedicata

Oppure scrivi all’indirizzo email info -at- orientatrium.it o contattaci al numero di telefono 049 725200

Grazie Orienta+Trium!
Alla prossima
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2022/01/porta-il-bim-in-cloud-ecco-il-webinar-che-spiega-come-funziona-la-progettazione-collaborativa/

Tutto il mondo va in Cloud, anche il BIM: guarda la Webcast registrata

Sempre di più chi si occupa di BIM trova necessario condividere i modelli e collaborare in Cloud: una tendenza che, del resto, è comune a tutte le soluzioni digitali ed informatiche.

Per questo Autodesk sta investendo fortemente sulla sua piattaforma Cloud, che all’inizio di quest’anno è stata rinnovata e migliorata. Lo storico Autodesk BIM 360 è diventato Autodesk Construction Cloud, con numerose e belle novità, e naturalmente conservando la piena compatibilità con quanto realizzato finora.

E’ già su YouTube la registrazione della Webcast organizzata dagli amici di One Team sul BIM in Cloud, che ti permette di aggiornarti su questi nuovi strumenti per la condivisione dei progetti BIM in Cloud e la digitalizzazione del cantiere.

Strumenti che comportano grandi benefici in termini di tempi e di costi per i progettisti e le imprese di costruzione e risultano fondamentali nel processo BIM, che viene sempre più richiesto dai committenti pubblici e privati.

Oggi Autodesk Construction Cloud risponde a tutte le nostre esigenze, grazie anche al supporto della norma ISO 19650 relativa al BIM e l’utilizzo di server europei, come ti ho descritto qui.con un clic qui

Bene, cosa aspetti?

Guarda la Webcast sul BIM in Cloud con un clic qui!

Buona visione!!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/12/tutto-il-mondo-va-in-cloud-anche-il-bim-guarda-la-webcast-registrata/

Cos’è un gemello digitale? Il mondo del costruito tra modelli BIM, Smart City ed IoT

Vent’anni fa, quando Stephen Spielberg cominciò ad adattare Minority Report di Philip K. Dick per il grande schermo, il regista riunì i più brillanti esperti di scienza e tecnologia per aiutarlo a preconizzare le città del futuro. La versione cinematografica di Washington nel 2025 rappresentava una città decisamente tenebrosa, ma i residenti potevano godere delle comodità prodotte dalle tecnologie digitali intelligenti: auto senza conducente, annunci pubblicitari personalizzati tramite scansione della retina e case controllate con un comando vocale.

[…] Mentre l’Internet delle cose (IoT), l’Intelligenza artificiale (IA) e le tecnologie di cloud computing guidano la trasformazione digitale del settore AEC, i gemelli digitali stanno guadagnando terreno. Gli strumenti stanno diventando più potenti, e i progettisti e i proprietari stanno iniziando a capire come poter ottimizzare il mondo del costruito.

Vale proprio la pensa di leggere l’articolo pubblicato da Redshift che approfondisce questo tema, che ti avevo anticipato qui e soprattutto qui, perchè parla del nostro futuro, tra BIM, Smart City ed IoT.

Potrai leggere:

  • Che cos’è un gemello digitale?
  • Che cos’è un gemello digitale per l’Architettura, l’Ingegneria e le Costruzioni?
  • BIM e gemelli digitali
  • La storia dei gemelli digitali
  • I 5 livelli di gemelli digitali
  • I 4 vantaggi dei gemelli digitali
  • Il futuro dei gemelli digitali

Leggi qui l’articolo pubblicato da Redshift, sul futuro dell’industria delle costruzioni ed i gemelli digitali

Buona lettura!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/12/cose-un-gemello-digitale-il-mondo-del-costruito-tra-modelli-bim-smart-city-ed-iot/

Il futuro del BIM è in Cloud: partecipa alla Webcast per saperne di più

Sempre di più chi si occupa di BIM trova necessario condividere i modelli e collaborare in Cloud: una tendenza che, del resto, è comune a tutte le soluzioni digitali ed informatiche.

Per questo Autodesk sta investendo fortemente sulla sua piattaforma Cloud, che all’inizio di quest’anno è stata rinnovata e migliorata. Lo storico Autodesk BIM 360 è diventato Autodesk Construction Cloud, con numerose e belle novità, e naturalmente conservando la piena compatibilità con quanto realizzato finora.

Ti aspetto, quindi, alla Webcast organizzata dagli amici di One Team per giovedì 16 dicembre alle 11.00,

Puoi guardare qui la registrazione della Webcast per farti una panoramica aggiornata su questi nuovi strumenti per la condivisione dei progetti BIM in Cloud e la digitalizzazione del cantiere.

Strumenti che comportano grandi benefici in termini di tempi e di costi per i progettisti e le imprese di costruzione e risultano fondamentali nel processo BIM, che viene sempre più richiesto dai committenti pubblici e privati.

Oggi Autodesk Construction Cloud risponde a tutte le nostre esigenze, grazie anche al supporto della norma ISO 19650 relativa al BIM e l’utilizzo di server europei, come ti ho descritto qui.con un clic qui

Bene, cosa aspetti?

Guarda la Webcast su YouTube con un clic qui

Iscriviti gratuitamente alla Webcast con un clic qui!

Ci vediamo, giovedì 16 dicembre alle 11.00!

Buona visione!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/12/il-futuro-del-bim-e-in-cloud-partecipa-alla-webcast-per-saperne-di-piu/

Destinazione BIM 2022, come prepararsi e cosa ci attende: ti aspetto il 2 dicembre

Le amiche e gli amici di BIM HUB TICINO hanno organizzato un nuovo evento per giovedì 2 dicembre alle 16.00, intitolato “Destinazione BIM 2022: come prepararsi, cosa ci attende, novità e tecnologia“.

Sarò lieto di partecipare presentando una riflessione su Portare il BIM in Cloud per gestire il progetto, il cantiere e l’opera realizzata, dove parlerò della soluzione Autodesk Construction Cloud (già nota come BIM 360) e del suo futuro, verso Internet of Things grazie a Tandem.

Chi vorrà partecipare di persona potrà recarsi a Lugano-Paradiso in Via delle Scuole 13, presso Be Space, ex sede del Palazzo D’oro di Credit Suisse. Al fine di offrire un’accoglienza ai partecipanti sicura e protetta in linea con le attuali norme sanitarie vi informiamo che verranno osservate tutte le misure necessarie di controllo.

Chi vorrà collegarsi online potrà farlo chiedendo il link per accedere all’indirizzo braiola -at- intercad.ch

Ecco il programma completo dell’evento:

  • h.16.00-16.15 Introduzione di Intercad e di BIM HUB TICINO
  • h.16.15-16.45 Relatore Giovanni Perego (GimmiGis): Portare il BIM in Cloud per gestire il progetto, il cantiere e l’opera realizzata.
    Anche il BIM può ottenere notevoli vantaggi dalla transizione verso il Cloud, ormai comune a tutte le piattaforme tecnologiche. Prepararsi per il futuro significa prima di tutto costruire l’Ambiente di Condivisione dei Dati, e grazie a questo avviare le procedure di progettazione condivisa a distanza, organizzando i flussi di lavoro e le varianti attraverso procedure dedicate. Ma non solo: la piattaforma Cloud è ormai pronta per proseguire nella gestione digitale del cantiere, e dopo la consegna dell’opera nella gestione della manutenzione, integrando la tecnologia Internet of Things.
  • h.16.45-17.15 Relatore APM Project Management Ticino Daniele Albani: BIM e Project Management, analogie e confronti.
    Nell’intervento verranno discusse le principali aree del Project Management e del BIM Management alfine di discutere di analogie e differenze tra i due sistemi, per valutare quanto i due mondi possano assistersi mutualmente alfine di mantenere il corretto focus sull’obiettivo finale, la realizzazione di un progetto nel pieno rispetto della triade “Costi, tempi e ambito”.
  • h.17.15-17.45 Relatori Ing. Marco Gravina e App Engineer Daniele Serretti Intercad SA: 3DWorx per la modellazione del terreno ci porterà dalla nuvola di punti al modello digitale del terreno.
    Nell’intervento verrà mostrato come è possibile acquisire, alleggerire, ripulire da elementi di disturbo e in modo facile i punti derivati da un rilievo. Ricaveremo la matematica e le geometrie georeferenziate fruibili sulla maggior parte dei software CAD-BIM di terze parti. Un’opportunità per gli studio di architettura e ingegneria al fine di implementare la gamma dei servizi offerti al cliente finale ottimizzando i costi.
  • h.17.45:18.15 Avv. Daniele Graber di Vialex : Dati in cloud (CDE) e il data cloud work sharing. Come tutelare i dati e tutelarsi nel progetto BIM. Cosa dice la legge nell’era digitale?
    Il riferimento al BIM implica l’utilizzo di strumenti, tecniche e metodologie che mettono in relazione tutte le parti del processo e del progetto, favorendo la collaborazione e il coordinamento di committenti, progettisti e imprese, nell’ambito degli appalti pubblici. Come cambia la metodologia di lavorare e coordinare un progetto? Come evolvono le normative?
  • h.18.15 Conclusione e aperitivo

Bene, vi aspettiamo il 2 dicembre!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/11/destinazione-bim-2022-come-prepararsi-e-cosa-ci-attende-ti-aspetto-il-2-dicembre/

Collaborazione in Cloud per il BIM orizzontale: Autodesk BIM Collaborate per Civil 3D

Sapevi che la soluzione Autodesk per la collaborazione BIM in Cloud non si rivolge solo al BIM verticale, quindi a Revit per intenderci, ma anche al BIM orizzontale?

Ovvero ai progetti realizzati con Autodesk InfraWorks e Civil 3D: strade, autostrade, ferrovie e reti di condotte a gravità ed in pressione...

Non sto parlando solamente di Ambiente di Condivisione dei Dati, ma della progettazione BIM a distanza vera e propria. Ovvero la possibilità, per progettisti distanti tra loro, di operare sugli stessi modelli condivisi, nel formato Dwg di Civil 3D.

Questo compito, nell’ambito della piattaforma Autodesk Construction Cloud (già nota come Autodesk BIM 360) viene svolto dal modulo Autodesk BIM Collaboration Pro.

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/11/la-collaborazione-in-cloud-per-il-bim-orizzontale-autodesk-bim-collaborate-per-civil-3d/

Ti presento GeoBIM: un importante passo avanti nella collaborazione tra BIM e GIS, ora in Cloud

L’accordo di collaborazione tra Autodesk ed Esri, lanciato nel 2017, ha già portato ad importanti risultati nell’integrazione tra BIM e GIS, che ho seguito attentamente e presentato in questo Blog.

Come ad esempio ArcGIS Connector per Autodesk InfraWorks, seguito in breve tempo da ArcGIS Connector per Civil 3D.

Una tecnologia davvero innovativa, che permette ai due software Autodesk di connettersi ad ArcGIS Online per scaricare dati geografici utili per i progetti BIM, e viceversa: i dati BIM aggiornati possono essere caricati in ArcGIS online per aggiornare il database GIS.

Nei giorni scorsi è stato annunciato un altro passo importante: ArcGIS GeoBIM, una nuova applicazione di collaborazione tra BIM e GIS, che metterà in collegamento ArcGIS di Esri con la piattaforma Autodesk Construction Cloud.

Quindi la collaborazione tra BIM e GIS si evolve: sviluppata in un primo tempo da Desktop a Cloud, sarà disponibile da Cloud a Cloud.

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/10/ti-presento-geobim-un-importante-passo-avanti-nella-collaborazione-tra-bim-e-gis-ora-in-cloud/

Guarda il Webinar registrato sulla nuova soluzione Autodesk per il BIM in cloud

E’ già disponibile online su YouTube il Webinar che ho tenuto per gli amici di NKE, dedicato alla nuova piattaforma Cloud per il mondo BIM: lo storico Autodesk BIM 360 è diventato Autodesk Construction Cloud, con numerose novità.

Guarda il Webinar registrato su YouTube per farti una panoramica aggiornata di questi nuovi strumenti per la condivisione dei progetti BIM in Cloud e la digitalizzazione del cantiere.

Strumenti che comportano grandi benefici in termini di tempi e di costi per i progettisti e le imprese di costruzione e risultano fondamentali nel processo BIM, che viene sempre più richiesto dai committenti pubblici e privati.

Oggi Autodesk Construction Cloud risponde a tutte le nostre esigenze, grazie anche al supporto della norma ISO 19650 relativa al BIM e l’utilizzo di server europei, come ti ho descritto qui.

Bene, cosa aspetti?

Guarda qui la registrazione del Webinar su YouTube

Buona visione!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/10/guarda-il-webinar-registrato-sulla-nuova-soluzione-autodesk-per-il-bim-in-cloud/

Webinar il 22 settembre: porta il BIM in Cloud con la nuova piattaforma Autodesk

Dall’inizio di quest’anno, Autodesk ha rinnovato e migliorato la sua piattaforma Cloud per il mondo BIM. Lo storico Autodesk BIM 360 è diventato Autodesk Construction Cloud, con numerose novità.

Questo appuntamento ti permetterà ha permesso di Guarda il Webinar registrato su YouTube per farti una panoramica aggiornata di questi nuovi strumenti per la condivisione dei progetti BIM in Cloud e la digitalizzazione del cantiere.

Strumenti che comportano grandi benefici in termini di tempi e di costi per i progettisti e le imprese di costruzione e risultano fondamentali nel processo BIM, che viene sempre più richiesto dai committenti pubblici e privati.

Oggi Autodesk Construction Cloud risponde a tutte le nostre esigenze, grazie anche al supporto della norma ISO 19650 relativa al BIM e l’utilizzo di server europei, come ti ho descritto qui.

Bene, cosa aspetti?

Puoi già iscriverti gratuitamente con un clic qui!
Guarda qui la registrazione del Webinar su YouTube

Ci vediamo, mercoledì 22 settembre alle 11.00!
Buona visione!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/09/webinar-il-22-settembre-porta-il-bim-in-cloud-con-la-nuova-piattaforma-autodesk/

Il formato DWG ora è supportato nella collaborazione BIM in Cloud di Autodesk

Oggi ti presento un’importante novità della soluzione Cloud di Autodesk per il BIM, la Autodesk Construction Cloud, che da febbraio di quest’anno sta rinnovando ed integrando la precedente, Autodesk BIM 360.

Una novità che coinvolge molto noi che ci occupiamo di infrastrutture ed usiamo Civil 3D, visto che riguarda il formato Dwg, che rappresenta la base dei nostri progetti.

Naturalmente, il formato DWG è stato supportato fin dall’inizio, nell’Ambiente di Condivisione dei Dati della Autodesk Construction Cloud che puoi costruire con il modulo Autodesk Docs. I Dwg, infatti, da sempre possono essere condivisi in Cloud, visualizzati e commentati, ne vengono gestite le versioni quando si caricano degli aggiornamenti e così via.

La novità riguarda invece la collaborazione in Cloud: quella che è possibile ottenere utilizzando i moduli Autodesk BIM Collaborate e BIM Collaborate Pro.

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/09/il-formato-dwg-ora-e-supportato-nella-collaborazione-bim-in-cloud-di-autodesk/