Category: Linea 2014

Autodesk e Windows 8.1

Manutenzione2

Recentemente, è stata rilasciata una nuova versione di Windows 8, l’ultimo sistema operativo Microsoft.

Battezzata Windows 8.1, questa versione è dosponibile anche come aggiornamento gratuito per chi possiede Windows 8. Però, prima di aggiornare il tuo Windows, fai molta attenzione.

Continue reading

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2014/01/autodesk-e-windows-8-1/

Nuovo Provider PostGIS 2.0 per Map 3D

postgis

AutoCAD Map 3D, AutoCAD Civil 3D ed il server WebGIS Autodesk Infrastructure Map Server (già noto come MapGuide) supportano PostGIS/PostgreSQL fin dalla versione 2009, grazie ad un Provider FDO dedicato. Ti ricordo che la tecnologia FDO è quella che permette a questi software Autodesk di accedere in modalità GIS ai dati cartografici e territoriali, quindi permette di costruire progetti che utilizzano contemporaneamente dati tradizionali CAD (Dwg e Dxf) e dati GIS.

Continue reading

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2014/01/nuovo-provider-postgis-per-autocad-map-3d/

Guarda il seminario sulla progettazione stradale BIM

SeminarioOnlineProgStradaleIl seminario online di stamattina è andato molto bene. L’ho registrato per permettere a chi non ha potuto partecipare dal vivo di guardarselo con calma nel momento più adatto.

Si sono collegati in molti, ed a giudicare dalle domande al termine l’interesse è stato alto fino alla fine.

Ho presentato una tecnologia BIM veramente innovativa, che permette di progettare direttamente in 3D, utilizzando modelli intelligenti, dedicati alla progettazione stradale.

Continue reading

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2014/01/guarda-il-seminario-sulla-progettazione-stradale-bim/

Manuale per la progettazione stradale BIM

BIM-Workflow-RoadsDesign

Durante le ultime vacanze di Natale, ho ordinato un manuale (anche se la parola manuale è molto riduttiva, si tratta in realtà di un eBook) sulla progettazione stradale BIM.

Si tratta di uno strumento molto interessante, in lingua inglese intitolato “BIM Workflow for Roads and Highways”  e dedicato a chi utilizza la nuova Infrastructure Design Suite di Autodesk, per gli amici IDS. E qui sta il bello: non si tratta infatti di un manuale tradizionale, basato su di un singolo prodotto, ma di un flusso di lavoro che utilizza diversi software per ottenere il risultato, ovvero la progettazione di una strada.

Continue reading

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2014/01/manuale-per-la-progettazione-stradale-bim/

Seminario online Territorio e Infrastrutture

Seminario-NKE-TerritorioInfra

Cominciamo bene l’anno nuovo (di nuovo tanti auguri a tutti!) con una prima occasione di approfondimento  delle tecnologie innovative contenute nella soluzione Autodesk. Si tratta di un seminario gratuito online, organizzato da NKE, che si terrà martedì 14 gennaio 2014 alle ore 11.00.

Continue reading

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2014/01/seminario-online-territorio-e-infrastrutture/

Presentare un impianto industriale in 3D

Le applicazioni di InfraWorks sono potenzialmente molto vaste: anche in campo industriale.

Continue reading

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2014/01/presentare-un-impianto-industriale-in-3d/

Nuovo modulo BIM per la progettazione di ponti

StructuralBridgeDesignLogoMedio2

E’ stagione di rilascio di nuovi prodotti Autodesk per le infrastrutture…

Del resto le acquisizioni che ti avevo descritto in questo articolo hanno dato i loro frutti. Prima con il rilascio di Autodesk Vehicle Tracking, ottimo per la progettazione di rotatorie stradali, come hai visto qui, e non solo. Ora con il rilascio di Autodesk Structural Bridge Design, per gli amici SBD.

In sostanza, Autodesk Structural Bridge Design offre una soluzione integrata, dedicata agli Ingegneri impegnati nella progettazione di ponti da piccola a media campata.  Con i vantaggi legati all’integrazione del carico, dell’analisi e la verifica completa del codice per mantenere la coerenza dei dati e del contesto.

SBD si occupa di tre compiti differenti:

  • La progettazione delle travi
  • La progettazione delle sezioni
  • L’analisi della struttura del ponte

StructuralBridgeDesign-Ponte

Inoltre SBD è conforme a molte differenti normative, come  Eurocode (compresi diversi allegati nazionali), AASHTO, BS5400 e DMRB, produce rapporti di calcolo basati sulle normative pertinenti, facili da comprendere.

Mette a disposizione potenti strumenti per l’ottimizzazione del carico, si interfaccia con AutoCAD.

Permette quindi di seguire un flusso di lavoro efficiente per l’analisi strutturale e la progettazione dei ponti, sia nel caso di modelli semplici che di modelli complessi.

Guarda qui i video che descrivono le funzionalità di SAM, il prodotto da cui deriva il nuovo Structural Bridge Design (grazie Ivan).

Per maggiori informazioni:

Vai alla pagina ufficiale sul sito Autodesk

Leggi qui l’articolo di presentazione di SBD sul Blog Autodesk dedicato alle novità

Alla prossima!
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2013/12/nuovo-modulo-bim-per-la-progettazione-di-ponti/

Pianificazione del territorio in 3D in Svizzera. E da noi?

Tra le “Customer success stories” di Autodesk, ne ho trovata una molto interessante.

Si tratta del Cantone di Appenzell Innerrhoden, il più piccolo della svizzera con i suoi 172 chilometri quadrati.

L’aggiornamento del piano urbanistico, realizzato dal Cantone in collaborazione con uno studio di urbanistica e pianificazione, si è posto l’obiettivo di coniugare la crescita economica con la salvaguardia del paesaggio.

Sono state studiate tre diverse alternative di crescita, confrontando il loro impatto con il paesaggio e con l’ambiente costruito esistente.

Grazie ad InfraWorks è stato possibile ricostruire il modello tridimensionale del Cantone a partire dai dati GIS e cartografici disponibili, per permettere la simulazione delle tre alternative nel contesto esistente.

E’ stato possibile ricostruire anche l’ingombro planivolumetrico degli edifici esistenti e di quelli previsti nelle alternative di sviluppo. L’uso di un modello tridimensionale al posto delle mappe tradizionali in 2D ha permesso di comprendere molto meglio i pregi ed i difetti delle alternative, il loro reale impatto sul paesaggio

Leggi i dettagli (in lingua inglese) qui

Bene, il Cantone Appenzell Innerrhoden, secondo Wikipedia ha circa 15.000 abitanti, quindi equivale ad un comune medio/piccolo dei nostri. La sua esperienza non è tanto difficile da riprodurre, soprattutto tenendo conto della grande importanza del paesaggio anche in Italia…

Che si aspetta?
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2013/12/pianificazione-del-territorio-in-svizzera-e-da-noi/

Seminario gratuito sulle città digitali 3D

CostruisciCittaDigitali3D

La pianificazione territoriale e la progettazione di infrastrutture oggi possono fare un grande passo avanti.

Grazie ad una tecnologia fortemente innovativa, è divenuto facile ed economico costruire il modello 3D delle città e dell’ambiente, utilizzarlo per le analisi, per la progettazione preliminare delle infrastrutture e la verifica del loro impatto ambientale.

Sono felice di informarti che grazie all’iniziativa degli amici di NKE, è stato programmato per mercoledì 11 dicembre dalle ore 11.00:un nuovo seminario online, dedicato alle città digitali 3D.

Costruisci città digitali, ambiente i tuoi progetti e presentali con successo.

Agenda:

  • Costruzione di città digitali 3D utilizzando fonti CAD, GIS, LiDAR, BIM ed OpenGeoData.
  • Progettazione architettonica e di infrastrutture in 3D.
  • Studio delle alternative.
  • Presentazione del progetto grazie a rendering, filmati e la sua pubblicazione sul Web.
  • Nuovo piano di acquisto a noleggio

Il seminario online gratuito durerà un’oretta, ed al termine darà la possibilità di fare domande all’autore, che sarà il tuo affezionatissimo.

Per l’iscrizione gratuita al seminario online fai cli qui

Ti aspetto!
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2013/11/seminario-gratuito-sulle-citta-digitali-3d/

Progettazione di rotatorie stradali in 3D

Bene, come ti ho annunciato qui, dai primi di novembre è disponibile un nuovo modulo BIM  per la progettazione di infrastrutture di trasporto, chiamato Autodesk Vehicle Tracking, per gli amici AVT.

L’ho installato sul mio AutoCAD Civil 3D: A questo proposito, fai attenzione alla licenza: se installi la versione di prova, che funziona senza problemi per 30 giorni, assicurati di farlo su di un AutoCAD, o meglio su di un AutoCAD Civil 3D con licenza singola (SLM). Se invece usi Civil 3D con licenza di rete, assicurati di usare lo stesso tipo di licenza per AVT.

Detto questo, l’ho messo subito alla prova, in particolare nella progettazione di rotatorie stradali: In 3D, naturalmente.

Devo dire che mi aspettavo un software di nicchia, un po’ complicato, magari solo in lingua inglese… E invece no. Utilizzandolo, mi sono imbattuto in diverse piacevoli sorprese, sia per la lingua che per le normative, che per la semplicità nella progettazione, integrata con i modelli intelligenti BIM messi a disposizione da Civil 3D.

Ma andiamo per ordine.

La prima bella sorpresa è che Autodesk Vehicle Tracking è disponibile in lingua italiana. Come puoi vedere dall’immagine della Barra multifunzione qui sotto, spezzata in due per motivi di spazio. Durante l’installazione non viene chiesto nulla: AVT sceglie automaticamente la stessa lingua del sistema operativo.

La seconda bella sorpresa: è già disponibile la normativa italiana per le strade. L’ho notato subito, perchè appena ho provato a fare clic sul bottone “Nuova rotonda” si è aperta una scheda dove ho letto: “British Junction Design Standards“, e vabbé, visto che lo hanno sviluppato in Gran Bretagna… “Danish Junction Design Standards“, ma pensa perfino i danesi… “Generic Roundabout Standard“, ecco, almeno ci sono gli standard generici… E poi mi è caduto l’occhio su Italian Junction Design Standards” e lì sono rimasto di sasso.

Appena nato e già ben localizzato. Ottimo!

E’ andata ancora meglio quando ho iniziato a progettare una rotatoria. Soprattutto se si lavora all’interno di Civil 3D, che mette a disposizione gli strumenti per ricostruire dal rilievo la superficie del terreno esistente, e per disegnare correttamente i tracciati stradali.

Ho utilizzato un DWG di AutoCAD Civil 3D dove erano già presenti:

  • La Superficie 3D, restituita dal rilievo del terreno esistente
  • Due tracciati stradali, disegnati con gli appositi strumenti di Civil 3D, che formano una intersezione.

Vehicle-Tracking-TracciatiStradali

A questo punto bastano pochi clic, per selezionare lo standard italiano, dare un nome ed una descrizione alla rotatoria, posizionare il suo centro all’intersezione dei due tracciati ,ed infine selezionare i quattro rami che convergono sull’intersezione. Ed il gioco è fatto!

Ed il bello è che viene creato anche il modellatore di Civil 3D (Corridor in inglese), quindi la rotatoria è un modello intelligente BIM.

E come tutti i modelli intelligenti BIM è facilmente modificabile: in primo luogo grazie ai Grips intelligenti, che permettono di spostare la rotatoria, oppure un suo braccio in modo intuitivo.

Ma naturalmente una rotatoria è un oggetto complesso, Ecco quindi a disposizione una finestra molto articolata per modificare tutti i parametri possibili, con valori esatti, ed anche di posizionare gli attraversamenti pedonali, la segnaletica orizzontale e verticale, effettuare l’analisi di di visibilità e di ingombro dei veicoli e così via. Mica male direi…

Bene, per essere un primo assaggio direi che Autodesk Vehicle Tracking ha già dato delle notevoli soddisfazioni…
Prossimamente, pubblicherò altri articoli sulle funzionalità di Autodesk Vehicle Tracking, che vanno ben oltre quanto visto finora.

PS: trovi qui una nota importante del Supporto Autodesk relativa alla licenza singola o di rete di AVT (gennaio 2014)

Per approfondire il tema della progettazione stradale con la soluzione Autodesk puoi leggere anche:

Nuovo modulo BIM per le infrastrutture di trasporto

Verifica di un ponte con ReCap ed InfraWorks

Progettazione stradale BIM: Roadway Design

Roadway Design per InfraWorks 360 Pro

Arrivederci alla prossima!
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2013/11/progettazione-di-rotatorie-stradali-in-3d/