Tag: BIM per Infrastrutture

Non perderti la BIM Conference 2021: tre giorni di contenuti innovativi e persone di valore

Sono molto lieto di annunciarti la BIM Conference 2021, organizzata online dagli amici di NKE dal 14 al 16 dicembre.

L’ho già seguita gli anni scorsi, dal 2017, e non me la perderò nemmeno quest’anno, per i suoi contenuti originali ed innovativi, presentati da persone di valore, che in alcuni casi ho avuto il piacere di conoscere.

E quest’anno hanno organizzato le cose in grande: la durata è di ben tre giorni, ognuno dedicato ad un argomento differente, nuove sessioni Q&A in room riservate, ed un fantastico Coupon di 200€ per un corso online.

Ma ora lascio la parola agli organizzatori:

Sta per tornare l’evento interamente online organizzato da NKENegroni Key Engineering nel quale i migliori professionisti, influencer, i BIM Manager più famosi, gli Studi più prestigiosi e le aziende all’avanguardia, si alterneranno presentando progetti e case study reali, analizzandone criticità e punti di forza.

Questa edizione della BIM CONFERENCE ruoterà attorno al tema della metamorfosi, che farà da filo conduttore per le 3 giornate. Ogni giornata sarà poi dedicata a un macro area:

  • 14 Dicembre 2021 – Infrastructure/Construction
  • 15 Dicembre 2021 – Architecture
  • 16 Dicembre 2021 – BIM4Manufacturing

Tante le Case History che i nostri speaker ci presenteranno: nella giornata Infrastructure/Construction tra gli altri:

  • Matteo Bernareggi, Project Manager J+S – Case history Santa Giulia Milano.
  • Luca D’Accardi, di Infra.To che ci parlerà della Metropolitana Linea 2 di Torino.
  • Fabio Figini, BIM Coordinator Rina Consulting ci presenterà la Case History dedicata alla progettazione della nuova Cittadella della Sicurezza nell’ex Caserma Boscariello.
  • Alessio Gori, Ingegnere Civile e BIM Manager Politecnica Ingegneria ci presenterà il caso studio “Nuovo ponte sul fiume Magra”.
  • Neri Lorenzetto Bologna BIM Manager e owner 2D to 6D ci mostrerà il progetto della nuova cabinovia “Son dei Prade – Bai De Dones” nell’ambito dei Mondiali di sci Cortina 2021.

Per citare solo alcuni degli speaker delle altre due giornate:

  • Dionysios Tsagkaropoulos, “Responsabile d’Immagine” presso Renzo Piano Building Workshop di Parigi
  • Emmanuel Di Giacomo, EMEA BIM Ecosystem Business Development Manager di Autodesk
  • Andrea Scotti – Layout Manager di Geico Spa
  • Francesco Iorio – CEO di SIO
  • Matteo Giani – Head BIM Manager di Starching.

Ci saranno inoltre degli speaker internazionali, come Maria Benitez Balseiro di ISDEFE (Spagna), o l’azienda tedesca MEA Watermanagement.

Tra le novità di quest’anno, la possibilità di partecipare al termine delle giornate del 14 e del 15 dicembre, a una sessione di Q&A in room riservate. Saranno delle “stanze” dove, uno speaker e un moderatore NKE, risponderanno a tutte le vostre curiosità e alle domande sul BIM “che non avete mai osato fare”. Una sessione più informale, dove si potrà parlare a ruota libera e confrontarsi insieme su temi infrastrutturali, architettonici, ingegneristici ma anche discutere di normative e stato dell’arte del BIM.

Inoltre, chi parteciperà all’evento, riceverà un esclusivo Coupon per un corso online gratuito dal valore di € 200,00 da utilizzare su www.learn4work.it. Il codice verrà inviato a evento concluso e potrà essere attivato su www.learn4work.it a partire dal 17 Dicembre fino al 23 Dicembre 2021. Una volta attivato, il corso sarà disponibile per 30 giorni.

Prenota subito il tuo posto alla BIM Conference con un clic qui

Nella pagina www.bimconference.it potrete trovare anche  le registrazioni delle passate edizioni.

Io mi sono già iscritto, ti aspettiamo!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/11/non-perderti-la-bim-conference-2021-tre-giorni-di-contenuti-innovativi-e-persone-di-valore/

Destinazione BIM 2022, come prepararsi e cosa ci attende: ti aspetto il 2 dicembre

Le amiche e gli amici di BIM HUB TICINO hanno organizzato un nuovo evento per giovedì 2 dicembre alle 16.00, intitolato “Destinazione BIM 2022: come prepararsi, cosa ci attende, novità e tecnologia“.

Sarò lieto di partecipare presentando una riflessione su Portare il BIM in Cloud per gestire il progetto, il cantiere e l’opera realizzata, dove parlerò della soluzione Autodesk Construction Cloud (già nota come BIM 360) e del suo futuro, verso Internet of Things grazie a Tandem.

Chi vorrà partecipare di persona potrà recarsi a Lugano-Paradiso in Via delle Scuole 13, presso Be Space, ex sede del Palazzo D’oro di Credit Suisse. Al fine di offrire un’accoglienza ai partecipanti sicura e protetta in linea con le attuali norme sanitarie vi informiamo che verranno osservate tutte le misure necessarie di controllo.

Chi vorrà collegarsi online potrà farlo chiedendo il link per accedere all’indirizzo braiola -at- intercad.ch

Ecco il programma completo dell’evento:

  • h.16.00-16.15 Introduzione di Intercad e di BIM HUB TICINO
  • h.16.15-16.45 Relatore Giovanni Perego (GimmiGis): Portare il BIM in Cloud per gestire il progetto, il cantiere e l’opera realizzata.
    Anche il BIM può ottenere notevoli vantaggi dalla transizione verso il Cloud, ormai comune a tutte le piattaforme tecnologiche. Prepararsi per il futuro significa prima di tutto costruire l’Ambiente di Condivisione dei Dati, e grazie a questo avviare le procedure di progettazione condivisa a distanza, organizzando i flussi di lavoro e le varianti attraverso procedure dedicate. Ma non solo: la piattaforma Cloud è ormai pronta per proseguire nella gestione digitale del cantiere, e dopo la consegna dell’opera nella gestione della manutenzione, integrando la tecnologia Internet of Things.
  • h.16.45-17.15 Relatore APM Project Management Ticino Daniele Albani: BIM e Project Management, analogie e confronti.
    Nell’intervento verranno discusse le principali aree del Project Management e del BIM Management alfine di discutere di analogie e differenze tra i due sistemi, per valutare quanto i due mondi possano assistersi mutualmente alfine di mantenere il corretto focus sull’obiettivo finale, la realizzazione di un progetto nel pieno rispetto della triade “Costi, tempi e ambito”.
  • h.17.15-17.45 Relatori Ing. Marco Gravina e App Engineer Daniele Serretti Intercad SA: 3DWorx per la modellazione del terreno ci porterà dalla nuvola di punti al modello digitale del terreno.
    Nell’intervento verrà mostrato come è possibile acquisire, alleggerire, ripulire da elementi di disturbo e in modo facile i punti derivati da un rilievo. Ricaveremo la matematica e le geometrie georeferenziate fruibili sulla maggior parte dei software CAD-BIM di terze parti. Un’opportunità per gli studio di architettura e ingegneria al fine di implementare la gamma dei servizi offerti al cliente finale ottimizzando i costi.
  • h.17.45:18.15 Avv. Daniele Graber di Vialex : Dati in cloud (CDE) e il data cloud work sharing. Come tutelare i dati e tutelarsi nel progetto BIM. Cosa dice la legge nell’era digitale?
    Il riferimento al BIM implica l’utilizzo di strumenti, tecniche e metodologie che mettono in relazione tutte le parti del processo e del progetto, favorendo la collaborazione e il coordinamento di committenti, progettisti e imprese, nell’ambito degli appalti pubblici. Come cambia la metodologia di lavorare e coordinare un progetto? Come evolvono le normative?
  • h.18.15 Conclusione e aperitivo

Bene, vi aspettiamo il 2 dicembre!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/11/destinazione-bim-2022-come-prepararsi-e-cosa-ci-attende-ti-aspetto-il-2-dicembre/

Imparare Subassembly Composer per rendere più intelligenti i modelli BIM di infrastrutture

Purtroppo ancora pochi conoscono SubAssembly Composer, una straordinaria applicazione, che viene installata insieme ad AutoCAD Civil 3D, che ti permette di personalizzare e rendere ancora più intelligenti i modelli BIM di infrastrutture.

Autodesk SubAssembly Composer, per gli amici SAC, è una applicazione dedicata alla creazione e personalizzazione SubAssembly, ovvero componenti parametrici, con i quali vengono costruiti gli Assembly, ovvero le sezioni tipo.

Autodesk Civil 3D mette a disposizione un’ampia libreria di componenti e sezioni tipo, e grazie al Country Kit italiano offre le sezioni tipo che rispondono alle norme italiane del D.M. 6792 del 2001.

Ma capita spesso che sia necessario personalizzare il comportamento dei modelli BIM di infrastrutture, ed il modo migliore sta nella personalizzazione dei componenti parametrici della sezione tipo a partire dalla quale si genera il modello BIM, che Civil 3D chiama Corridor, in italiano Modellatore.

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/09/imparare-subassembly-composer-per-rendere-piu-intelligenti-i-modelli-bim-di-infrastrutture/

Guarda la registrazione del Webinar sulla progettazione BIM di strutture civili

E’ già disponibile su YouTube la registrazione del Webinar che ho tenuto il 23 marzo per gli amici di NKE, dedicata alla progettazione di strutture civili.

Tema di scottante attualità in Italia, visto il grande bisogno che abbiamo di ristrutturare e rinnovare il nostro patrimonio di ponti e gallerie, per la gran parte risalente agli anni cinquanta e sessanta del secolo scorso.

Già in passato ho tenuto Webinar su questo argomento, ma il continuo miglioramento della piattaforma Autodesk ha reso disponibile un flusso di lavoro che vale davvero la pena di approfondire, basata sull’interoperabilità tra InfraWorks, Revit, Civil 3D e Structural Bridge Design.

Al termine del Webinar, trovi le mie risposte alle numerose domande.

Clic qui per guardare il Webinar su YouTube

Buona visione!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/03/guarda-la-registrazione-del-webinar-sulla-progettazione-bim-di-strutture-civili/

Ti aspetto al Webinar sulla ricostruzione del modello 3D del territorio per la progettazione BIM

Modello territoriale 3D di un comune italiano realizzato con InfraWorks

Quando si progetta utilizzando il metodo BIM, è davvero molto utile poter ottenere velocemente un modello digitale 3D del territorio.

Modello che può essere utilizzato per molti compiti importanti come l’ambientazione del progetto architettonico e la progettazione delle infrastrutture.

La difficoltà principale sta nel trovare i dati cartografici e GIS necessari: ma oggi non è più così, perchè grazie ad un innovativo servizio cloud chiamato Model Builder, disponibile all’interno di Autodesk InfraWorks puoi ottenere in pochi minuti il modello di una qualsiasi parte del mondo senza uscire dall’ufficio.

Se vuoi saperne di più, ti invito a partecipare al Webinar gratuito organizzato dagli amici di NKE per martedì 23 giugno alle 11.00.

Ti mostrerò non solo come utilizzare questo importante servizio cloud, che ti restituisce il modello digitale di elevazione, le ortofoto di Bing, e poi strade, edifici, fiumi, laghi e così via, ma anche come costruire il modello a partire da dati geografici open, come ad esempio quelli resi disponibili dai Geoportali regionali, ed infine come aggiungere un rilievo topografico.

Non ti resta che iscriverti con un clic qui

Ti aspettiamo!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/06/ti-aspetto-al-webinar-sulla-ricostruzione-del-modello-3d-del-territorio-per-la-progettazione-bim/

Una bella applicazione di Dynamo per i rilievi topografici di Civil 3D

Oggi ti presento un’altra applicazione di Dynamo per Civil 3D, che sta aiutando a trovare soluzioni alle più diverse esigenze di ingegneria civile.

Ringrazio Stephen Walz, che ha pubblicato su Civil3DJ’s Blog un video dove mostra come, utilizzando Dynamo, è possibile automatizzare e semplificare dei flussi di lavoro, per risparmiare tempo e raggiungere livelli più alti di efficienza.

Il video che ho incorporato qui sotto, mostra come trasformare un processo che normalmente richiede almeno 3 passaggi in un’unica routine, che permette di:

  • Importare in un Dwg i dati del rilievo da un file di testo
  • Creare i punti topografici (punti COGO di Civil 3D) in un gruppo di punti
  • Creare la Superficie TIN dal gruppo di punti importato

Ecco cosa scrive Stephen:

Here’s a great example of how we can leverage Dynamo within Civil 3D to Automate and Simplify our tasks, ultimately generating higher levels of efficiency and saving time! This example explains how to Convert a typical 3 step process into 1 routine, while we import point data into our current working C3D file, Group the points into a Point Group, and then create a surface from the point group. Enjoy!

Se ti interessa Dynamo per Civil 3D, leggi i miei articoli:

Buon divertimento con Dynamo per Civil 3D!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/03/una-bella-applicazione-di-dynamo-per-i-rilievi-topografici-di-civil-3d/

Disponibile l’aggiornamento 2020.2 di Autodesk InfraWorks

InfraWorks è molto forte nella progettazione dei ponti, e con questa versione migliora ancora

Da qualche giorno è disponibile l’aggiornamento di Autodesk InfraWorks alla nuova versione 2020.2.

Lo puoi installare grazie alla tua fedele Autodesk App:

Come appare l’aggiornamento 2020.2 di InfraWorks nella Autodesk App

Una volta installato l’aggiornamento, potrai sfruttare tutte le novità:

  • Migliorata la gestione di dati ed attributi nella connessione ad ArcGIS e per le esportazioni in FGDB
  • Migliorata la modellazione dei ponti, grazie alla gestione dei dispositivi a supporto parametrico
  • Migliorato lo strumento di simulazione del traffico che supporta meglio rotatorie, curve a sinistra e percorsi ad U.
  • Migliorata la gestione della georeferenziazione durante l’inserimento di modelli 3D, in particolare RVT ed FBX.

Trovi tutti i dettagli sulla nuova versione nel Blog Autodesk Infrastructure Reimagined e nell’Help online di InfraWorks, per ora solo in lingua inglese.

Bene, ora il prossimo passo, immagino, sarà il rilascio della versione 2021 in primavera. Se vuoi approfondire, puoi seguire questi link:

Grazie a tutti alla prossima!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/01/disponibile-laggiornamento-2020-2-di-autodesk-infraworks/

Ti aspetto il 21 gennaio 2020 al Webinar Scan2BIM per l’edilizia e le infrastrutture

Ti invito caldamente a seguire il Webinar gratuito, organizzato dagli amici di Graitec, per martedì 21 gennaio alle 15.00: lo abbiamo dedicato al grande ed impegnativo tema della restituzione della realtà per la progettazione BIM.

Quello che una volta era il rilievo topografico, in cui si otteneva un punto per volta, negli ultimi anni è stato completamente stravolto dalle nuove tecnologie, sia per l’architettura che per le infrastrutture.

Dai laser scanner ai droni, fino ai servizi cloud, oggi ricostruire il modello tridimensionale dell’esistente è diventato un compito, sempre impegnativo, ma molto più veloce e di altissima qualità: si ottengono milioni di punti, a volte perfino troppi…

E poi la frontiera aperta: quella della trasformazione delle nuvole di punti in oggetti BIM intelligenti, dove ancora occorre molto tempo e sudore. Ma qualcosa sta succedendo.

Bene, ti aspettiamo allora il 21 gennaio alle 15.00 per il Webinar gratuito intitolato:
Dal rilievo alla cattura della realtà: Scan2BIM per l’edilizia e le infrastrutture

Iscriviti subito con un clic qui al Webinar di martedì 21 gennaio!

Il Webinar presenterà una rassegna delle tecnologie più recenti e delle procedure per utilizzarle al meglio nella progettazione BIM, in modo particolare con gli strumenti software Autodesk.

Se ti interessano altri Webinar Graitec, trovi il calendario qui.

Ci vediamo martedì 21!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/01/ti-aspetto-il-21-gennaio-2020-al-webinar-scan2bim-per-ledilizia-e-le-infrastrutture/

Il futuro della progettazione BIM: vieni all’evento Autodesk a Milano il 5 dicembre

Dopo la tappa di Roma, ecco arrivare a Milano il Tour di Autodesk sul futuro della progettazione BIM, intitolato Autodesk Future of Making, giovedì 5 dicembre nel pomeriggio dalle 14.30 alle 18.30 presso Officine del Volo, in via Mecenate 76/5.

Autodesk ha il piacere di invitarla all’evento dedicato ai professionisti di settore, per confrontarsi sul futuro dell’architettura, dell’ingegneria e delle costruzioni.
Una mezza giornata di scambio e condivisione per
esplorare tecnologie innovative, conoscere i trend, scoprire i successi di altri professionisti e incontrare i leader che stanno trasformando questo mercato.
Saranno sviluppate tematiche quali l’intelligenza artificiale, il design generativo, la stampa 3D, l’Internet of things, la prefabbricazione e l’industrializzazione delle costruzioni.
Potrà inoltre scoprire
come ridurre i ritardi e gli errori, ottimizzare i costi e migliorare la comunicazione tra tutte le parti interessate nel processo di progettazione, costruzione e gestione.

Il programma è in via di definizione, ma sono già previsti interventi di Carlo Leone, Territory Sales manager Autodesk Italy Iberia & Med AEC, dell’arch. Lorenzo Bellicini, presidente del CRESME, che mi capita spesso di citare per le sue accurate analisi del mercato dell’edilizia, dell’amico ing. Salvatore Macrì, Technical Sales Specialist AEC Autodesk, specializzato nelle infrastrutture, oltre a testimonianze BIM di SWS Digital e Tecnimont, del grande formatore Luigi Santapaga di Forma Mentis, dell’Italiano su Marte, ing. Max Moruzzi di Autodesk.

Personalmente, non perderò l’occasione per essere presente!
Se parteciperai, ci vediamo lì…

Clic qui per il programma e per l’iscrizione gratuita.
Affrettati: i posti sono limitati

Ci vediamo a Milano il 5 dicembre.
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2019/11/il-futuro-della-progettazione-bim-vieni-allevento-autodesk-a-milano-il-5-dicembre/

Il Generative Design sbarca in ambito BIM: iscriviti al Webinar dell’8 ottobre

Il Generative Design, o progettazione generativa, è nato in ambito meccanico ed ha già portato a notevoli risultati, grazie alla potenza di calcolo unita ad algoritmi evolutivi.

I risultati sono davvero innovativi, spesso inaspettati: perchè non applicare la stessa metodologia in ambito BIM? Ne ho scritto qui, se vuoi approfondire.

Autodesk, la cui missione è il Future of Making, ovviamente è all’avanguardia, grazie a Dynamo ed al progetto Refinery.

Bene, per questo abbiamo pensato di presentarti tre esempi di Generative Design applicati alla progettazione BIM, nel Webinar gratuito che terrò l’8 ottobre alle 11.00.

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2019/10/il-generative-design-sbarca-in-ambito-bim-iscriviti-al-webinar-dell8-ottobre/