Tag: Orienta+Trium

Competenza e certificazione: le nuove frontiere del BIM

Prosegue la pubblicazione di articoli gentilmente proposti dai rivenditori a valore aggiunto di Autodesk.  Oggi Orienta+Trium promuove la certificazione BIM da parte di TÜV Italia: per maggiori informazioni puoi consultare qui la pagina dedicata.

In Italia l’adozione della metodologia BIM è in forte crescita, sia all’interno del settore dell’edilizia che in quello delle infrastrutture.

Crescita sicuramente legata all’obbligo di introdurre il BIM nelle opere pubbliche, come stabilito dal decreto BIM (DM 560/2017), ma non solo.

Un ruolo altrettanto importante è svolto dall’attività di normazione degli ultimi anni, in particolare, la struttura normativa della UNI 11337, riferimento molto importante per la gestione digitale dell’intero processo informativo nel settore delle costruzioni.

Particolare importanza va data alla specifica tecnica UNI 11337-7, unica norma a livello internazionale che definisce le conoscenze, competenze e abilità delle figure coinvolte nella gestione e nella modellazione informativa.

La conoscenza e preparazione dei professionisti è un aspetto fondamentale per il corretto utilizzo ed implementazione della metodologia BIM.

Uno studio elaborato da ASSOBIM rileva che, nell’ambito della competenza specifica, solo il 13% del campione si dichiara molto sicuro delle proprie conoscenze e competenze, mentre oltre il 50% lo è in misura buona o sufficiente e il restante 37% evidenzia carenze in merito.

Quest’ultimo dato è confermato anche da un’indagine svolta da TÜV Italia sui propri clienti: tra questi il 46% è interessato alla certificazione del loro personale ma devono prima acquisire le conoscenze e competenze necessarie.

Anche nei prossimi anni l’utilizzo delle metodologie BIM sarà sempre più richiesto e, se le aziende non vorranno rimanere indietro, dovranno fin da subito investire nella formazione e qualificazione del proprio personale. In tal senso, la certificazione delle competenze delle figure professionali BIM è sicuramente uno strumento che aiuterà i professionisti a distinguersi sul mercato e a garantire la qualità della loro prestazione professionale.

TÜV Italia ha ottenuto l’estensione dell’accreditamento Accredia per il rilascio della certificazione in accordo alle norme UNI 11337-7:2018, PdR78:2020e UNI EN ISO/IEC 17024:2012. La certificazione delle figure professionali BIM in accordo alla norma UNI 11337-7 da parte di un ente terzo, indipendente ed imparziale costituisce un’attestazione “certa” e riconosciuta dal mercato della conformità del professionista alla norma.

La norma UNI 11337-7:2017 definisce quattro profili professionali nell’ambito della gestione digitale dei processi informativi delle costruzioni e della modellazione BIM:

  • CDE Manager o gestore dell’ambiente di condivisione dei dati
  • BIM Manager o gestore dei processi digitalizzati
  • BIM Coordinator o coordinatore dei flussi informativi di commessa
  • BIM Specialist od operatore avanzato della gestione e della modellazione informativa

La certificazione per ogni figura BIM ha una validità di 5 anni. La validità della certificazione è vincolata al rispetto delle condizioni richieste dallo schema BIM per il suo mantenimento.

Gli esami si possono svolgere nel nostro Centro Esame qualificato Orienta+Trium o, su specifica richiesta, presso la sede del cliente. Gli appuntamento già in programma sono:

  • Padova: 06/05/2021 e 17/06/2021
  • Milano: 15/04/2021 e 27/05/2021

Per maggiori informazioni puoi consultare qui la pagina Orienta+Trium dedicata alle certificazioni BIM

Grazie Orienta+Trium!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/04/competenza-e-certificazione-le-nuove-frontiere-del-bim/

Ripensare gli spazi di lavoro con Revit ed il Generative Design: iscriviti alla Webcast

Gli uffici, al nostro ritorno dopo la pandemia, cambieranno.

La loro riorganizzazione avverrà in base a nuove esigenze, perchè da spazi dedicati principalmente alla produzione diventeranno luoghi dedicati all’interazione, sarà necessaria una maggiore flessibilità e la capacità di trasmettere l’identità aziendale.

Per progettare uffici, quindi, sarà necessario tenere conto di molti parametri: le possibili scelte sono molto numerose, e vanno valutate sulla base di strumenti oggettivi.

Per questo ci viene in aiuto il Generative Design, naturale evoluzione delle modellazione parametrica BIM, già disponibile in Autodesk Revit, con degli utili esempi da cui partire.

Per questo ti invito caldamente al Webinar organizzato con gli amici di Orienta+Trium per martedì 13 aprile, alle ore 11.00!

Investendo un’oretta del tuo tempo potrai:

  • Capire cosa si intende per Generative Design
  • Vedere come è stato applicato nella progettazione degli uffici
  • Apprendere come è possibile applicarlo nel caso della riorganizzazione degli uffici successiva alla pandemia

In seguito, potrai approfondire l’utilizzo del Generative Design con Revit grazie ai dati ed ai materiali che ti verranno resi disponibili.

Cosa aspetti?

Iscriviti gratuitamente alla Webcast sul Generative Design con un clic qui

Ci vediamo alla Webcast!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/04/ripensare-gli-spazi-di-lavoro-con-revit-ed-il-generative-design-iscriviti-alla-webcast/

Passa alla progettazione parametrica per le infrastrutture grazie a Dynamo per Civil 3D: iscriviti al Webinar

Ti invito caldamente ad iscriverti al Webinar che terrò martedì 1 dicembre, dalle ore 11.00. per conto degli amici di Orienta+Trium.

Se te lo sei perso, scrivi ad Orienta+Trium per guardare la registrazione.

Infatti, Dynamo per Civil 3D rappresenta, secondo me, un vero e proprio cambio di paradigma: permette ai progettisti civili di ottenere risultati inaspettati e parametrici, di migliorare l’interoperabilità tra BIM orizzontale (Civil 3D) e BIM verticale (Revit), nonché di automatizzare le operazioni ripetitive.

Durante il Webinar ti mostrerò cosa puoi ottenere con Dynamo per Civil 3D, ma non solo: vedrai anche quali sono gli strumenti disponibili per imparare ad usarlo, infine ti mostrerò una procedura passo per passo per creare il tuo primo script.

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/11/passa-alla-progettazione-parametrica-per-le-infrastrutture-grazie-a-dynamo-per-civil-3d-iscriviti-al-webinar/

Scan to BIM: la Digital Factory di Marcolin a Longarone

Immagine gentilmente concessa da Marcolin SPA

Prosegue la pubblicazione di articoli gentilmente proposti dai rivenditori del canale Autodesk.
Oggi Orienta+Trium ci illustra un interessante percorso Scan2BIM, che ha permesso la restituzione digitale di un intero stabilimento.

Marcolin SPA, azienda Made in Italy leader dell’eyewear, necessitava di un rilievo e della restituzione di un modello BIM per lo stabilimento di Fortogna, frazione di Longarone.

Sfida complessa, soprattutto per la parte relativa all’impiantistica che richiedeva una rappresentazione precisa, puntuale e di alta qualità nella definizione degli oggetti macchina. La lunga esperienza sui modelli BIM di Orienta+Trium ha permesso di interpretare nel miglior modo le necessità del cliente.

Per la sede di Fortogna, quindi, è stato avviato un processo Scan to BIM completo.

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/11/scan-to-bim-la-digital-factory-di-marcolin-a-longarone/

Eventi online in arrivo, su Scan2BIM e Legal&Contractual BIM

Ti annuncio con piacere due eventi interessanti, online e gratuiti, organizzati dagli amici di Orienta+Trium in ottobre 2020.

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/10/eventi-online-in-arrivo-su-scan2bim-e-legalcontractual-bim/

Rilievo integrato con drone, GPS, stazione totale e laser scanner per la progettazione BIM

Prosegue la pubblicazione di articoli gentilmente proposti dai rivenditori del canale Autodesk.
Oggi Umberto Pavanello di Orienta+Trium ci illustra un percorso di rilievo integrato, con l’utilizzo di drone, GPS, stazione totale e laser scanner, ed il suo utilizzo nell’ambito della soluzione Autodesk con Civil 3D, InfraWorks, Recap Pro, Revit, Navisworks, grazie anche agli strumenti ed ai software messi a disposizione da Leica Geosystems

Punto di partenza di qualsiasi progettazione è la conoscenza del sito su cui si svilupperà il progetto, sia questo infrastrutturale che architettonico.

Si parte quindi da quello che è il rilievo topografico, dove “Topos” o luogo e “grafia” o scrivere, identificano la scienza che ha per scopo la determinazione e la rappresentazione metrica, attraverso il disegno, della superficie terrestre.

Negli ultimi anni, in questo campo, siamo stati testimoni di un forte sviluppo tecnologico per quanto concerne la parte hardware e software, che ha supportato fortemente l’introduzione della metodologia BIM, sia per quanto riguarda l’importanza di misure precise e tridimensionali, sia per quanto riguarda la collaborazione tra software e tra professionisti.

Si pensi al sistema di misura GPS, progetto sviluppato a partire dal 1973 e diventato pienamente operativo nel 1994, che ha cambiato l’operatività e quindi la produttività del rilievo stesso, o al laser scanner 3D che fece i suoi primi passi a partire dalla fine degli anni ‘50 per arrivare ad un prodotto rivolto al mercato topografico alla fine degli anni ’90. Ad oggi, i sistemi di scansione permettono di acquisire una nuvola di punti 3D a 360° sull’azimutale e 300° sullo zenitale, con panoramica di foto 3D in HDR in soli 2’30”, generando l’unione delle scansioni, in automatico, già in campagna.

Per non parlare delle stazioni totali integrate con distanziometro, o ai voli LiDAR per l’acquisizione di dati da volo aereo, o ancora le ultime applicazioni sempre in ambito fotogrammetrico attraverso l’utilizzo dei droni.

Ma cosa ha aiutato davvero l’evoluzione di questi sistemi innovativi? Sicuramente la componente software, sempre più intuitiva e di facile utilizzo, per la velocità e la precisione nell’acquisizione dei dati di rilievo e la possibilità di lavorare in sicurezza. Quello che davvero oggi fa la differenza è l’integrazione tra i differenti software, in un flusso di lavoro organico e coordinato. In questo articolo mostreremo l’integrazione tra ambiente Autodesk e Leica Geosystems.

Parlando quindi di rilievo integrato ed interoperabilità, proviamo ad analizzare un’esperienza reale, dove la richiesta da parte del committente era quella di avere il rilievo dello stato di fatto di uno dei suoi siti produttivi, al fine di creare un modello digitale dello stesso, per una ri-progettazione attraverso la metodologia BIM.

Vediamo allora le fasi operative

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/09/rilievo-integrato-con-drone-gps-stazione-totale-e-laser-scanner-per-la-progettazione-bim/

Webinar sulla progettazione ferroviaria BIM martedì 22 settembre alle 11.00

Riparte la stagione delle presentazioni online.

Grazie a questi strumenti, puoi aggiornarti sulla tecnologia BIM investendo un’oretta del tuo tempo, senza muoverti dall’ufficio o da casa. Al termine delle presentazione, potrai pormi le tue domande.

Sono lieto, quindi, di invitarti al Webinar dedicato alla progettazione ferroviaria che terrò il 22 settembre a partire dalle 11.00, organizzato dagli amici di Orienta+Trium in collaborazione con Leica Geosystems.

La soluzione BIM per le infrastrutture Autodesk non si occupa solo di strade: durante il Webinar ti presenterò lo stato dell’arte degli strumenti dedicati alla progettazione ferroviaria BIM: dal piano di fattibilità all’interoperabilità con le soluzioni di altri produttori, dalla progettazione parametrica alla produzione degli elaborati definitivi ed esecutivi.

Inoltre, grazie alla collaborazione di Leica Geosystems, avrai modo di approfondire la tecnologia che questa azienda ha sviluppato per aiutare i progettisti ferroviari.

Bene, non ti resta che iscriverti gratuitamente con un clic qui.

Ti aspetto!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/09/webinar-sulla-progettazione-ferroviaria-bim-martedi-22-settembre-alle-11-00/

Ti aspetto al Webinar sul BIM per le reti tecnologiche del 14 luglio

E’ con grande piacere che ti annuncio il nuovo Webinar sulle reti tecnologiche ed i sottoservizi, come acquedotti, fognature e reti del gas, che terrò per conto degli amici di Orienta+Trium martedì 14 luglio dalle 11.00.

Si tratta di infrastrutture importanti, che soffrono di molti degli stessi problemi delle altre infrastrutture lineari come strade e ferrovie: mancanza di informazioni sul contesto 3D e sulle interferenze, varianti molto frequenti dovute a volte alle richieste della committenza ma soprattutto ai problemi incontrati in cantiere, delicatezza del calcolo dei costi e così via.

Niente di meglio, quindi, che adottare il BIM anche in questo settore.

Ma pochi ancora conoscono quali sono gli strumenti adatti: durante il Webinar ti mostrerò in che modo puoi costruire il tuo flusso di lavoro BIM, grazie ad Autodesk InfraWorks, Civil 3D e Navisworks. Ti mostrerò le ultime novità e farò con te una riflessione sui formati di scambio BIM come IFC, tema delicato per questo settore.

Martedì 14 luglio, dalle ore 11.00 potrai partecipare al Webinar organizzato dagli amici di Orienta+Trium su questo tema. Al termine, potrai pormi le tue domande.

Iscriviti subito qui, la partecipazione è gratuita!

Ti aspettiamo martedì!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/07/ti-aspetto-al-webinar-sul-bim-per-le-reti-tecnologiche-del-14-luglio/

Webinar di aggiornamento professionale per il settore architettonico e delle infrastrutture

Eccomi ad informarti su di una nuova iniziativa degli amici di Orienta+Trium: due Webinar dedicate all’aggiornamento professionale per il settore architettonico ed infrastrutture.

La prima, il 4 giugno, dedicata alle novità di Autodesk Revit e della AEC Collection versione 2021, rilasciati in aprile.

Per la parte architettonica con Autodesk Revit potrai approfondire gli strumenti di progettazione generativa, le nuove pareti inclinate, il collegamento di PDF e immagini, l’evidenziazione per le righe degli abachi, i nuovi filtri di vista, le viste realistiche in tempo reale, la migliore interoperabilità tra Revit e Inventor e molte altre novità.
Inoltre potrai vedere le altre importanti novità in campo impianti (MEP) e strutture.

La seconda, l’11 giugno, sul flusso di lavoro Autodesk InfraWorks – Autodesk Civil 3D, che ha visto importanti novità con la versione 2021.

Potrai seguire una panoramica su InfraWorks, ad esempio su Model Builder, il servizio per ottenere il modello 3D del contesto di qualsiasi parte del mondo, ArcGis Connector per l’importazione dei dati territoriali GIS, sul Geoportale della regione Veneto e l’implementazione dei suoi dati dati, sulla pre-progettazione di strade, ponti e condotte, sulla gestione delle nuvole di punti e l’estrazione dei dati del terreno, sulla pubblicazione del modello di InfraWorks nella piattaforma Autodesk BIM 360, e sull’esportazione dei modelli BIM dei ponti ad Autodesk Revit.
Seguirà Civil 3D, con l’importazione del modello di InfraWorks e dei modelli BIM di strade, ponti e condotte, ArcGis Connector, la gestione delle nuvole di punti per l’estrazione dei dati del terreno, la
pubblicazione del terreno nella piattaforma Autodesk BIM 360 e la sua condivisione in Autodesk Revit 2021.

Non ti resta che iscriverti subito con un clic qui

Buona partecipazione!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/05/webinar-di-aggiornamento-professionale-per-il-settore-architettonico-e-delle-infrastrutture/

Legal & Contractual BIM: due Webcast online il 30 aprile ed il 7 maggio

E’ sempre tempo di eventi online.

Il BIM, o meglio i metodi e gli strumenti di modellazione e gestione informativa per l’edilizia e le infrastrutture, secondo la definizione data dal legislatore nazionale, non sono esclusivamente un fatto tecnico.

Il cambiamento di approccio alla progettazione, realizzazione e gestione delle opere comporta anche una trasformazione di tipo giuridico.

Per questo gli amici di Orienta+Trium hanno organizzato un seminario online gratuito intitolato Legal & Contractual BIM, che punta non solo ad analizzare il nuovo quadro delle regole che si sta delineando a seguito della progressiva introduzione della modellazione e della gestione informativa, ma anche a fornire degli spunti pratici per la gestione in termini contrattuali della nuova metodologia.

Il Seminario, sarà tenuto dall’avvocato Cristian Barutta, specializzato nella materia degli appalti pubblici con particolare riguardo all’attività di consulenza legale stragiudiziale, ed esperto di contrattualistica specializzato in profili giuridici e contrattuali inerenti l’utilizzo del BIM.

Per maggiori informazioni e l’iscrizione fai clic qui

Bene, non ti resta che partecipare!
Giovanni Perego

#iostoacasa
#andratuttobene

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/04/legal-contractual-bim-due-webcast-online-il-30-aprile-ed-il-7-maggio/