Archivio Categoria: InfraWorks

Lug 24 2017

Autodesk InfraWorks cresce ancora: nuovi strumenti BIM per le infrastrutture

Autodesk ha reso disponibile InfraWorks 2018.1: come per gli anni scorsi, prosegue la crescita impetuosa di questo software innovativo, che viene rilasciato più volte all’anno con importanti novità…

Se hai un Abbonamento (Autodesk Subscription) attivo, puoi già scaricare la nuova versione da Autodesk Account, scegliendo Gestione > Autodesk InfraWorks > Aggiornamenti e moduli aggiuntivi, oppure grazie alla Autodesk App, che te lo segnala direttamente sul tuo PC.

Se non hai un abbonamento, lo puoi scaricare qui in versione di prova, pienamente funzionante per 30 giorni.

Eccoti subito le numerose novità in dettaglio… Leggi il resto »

Mag 26 2017

Luxury BIM a Torino: ho visto cose che voi umani…

Ieri ho partecipato ad un grande evento BIM, organizzato a Torino dagli amici di Systema:
Luxury BIM, perchè il BIM va fatto bene… E perchè eravamo ospitati dal cinema Lux in pieno centro città.

Davanti ad un numeroso pubblico, sul grande schermo sono stati presentati progetti BIM e soluzioni davvero all’avanguardia, dedicati al BIM per le infrastrutture (finalmente) ed al BIM architettonico. Vale proprio la pena riferire sui contenuti… Leggi il resto »

Apr 26 2017

Novità per gli strumenti BIM per le Infrastrutture: Autodesk InfraWorks 2018

infraworks-badge-256px

Da qualche giorno diversi strumenti BIM per le infrastrutture sono migliorati, grazie al rilascio delle versioni Autodesk 2018. Oggi ti scrivo di Autodesk InfraWorks: Sì, InfraWorks e basta, ed InfraWorks LT naturalmente, non più InfraWorks 360 ed InfraWorks 360 LT, ora è più semplice: cambia il nome ma le funzionalità non diminuiscono, anzi, continuano a crescere…

Autodesk InfraWorks è la soluzione che permette di costruire facilmente il modello BIM concettuale all’interno del contesto territoriale realistico e tridimensionale. Rappresenta il primo componente del Dynamic Duo per la progettazione BIM di infrastrutture, il secondo naturalmente è AutoCAD Civil 3D, di cui ti scriverò tra poco le novità della versione 2018.

Grazie ad InfraWorks puoi costruire il modello 3D del contesto territoriale usando dati CAD, GIS e BIM, nei formati più diffusi, compresi i dati geografici Open. Ma se i dati non sono disponibili, puoi scaricarli da Internet, grazie ad un potente servizio Cloud, chiamato Model Builder, che rende disponibile il modello 3D territoriale, comprese le ortofoto, pronto ad essere utilizzato.

Su questa base puoi progettare facilmente strade, ponti, impianti di drenaggio, inserire progetti architettonici e molto altro ancora, valutare le alternative di progetto, individuare gli ostacoli, presentare l’idea progettuale ai non addetti ai lavori, grazie ad immagini, video e visualizzazioni 3D sul Web.

Tutte le informazioni possono essere trasferite ad AutoCAD Civil 3D, o ad altri software Autodesk, come ad esempio i ponti in Autodesk Revit, per la preparazione degli elaborati necessari al progetto definitivo ed esecutivo.

Autodesk InfraWorks 2018 ed Autodesk InfraWorks LT sono già disponibili, in tutte le lingue, compreso l’italiano: vediamo subito quali sono le novità… Leggi il resto »

Mar 20 2017

Georeferenziare i progetti BIM

SharedReferencePoint-BIM

Uno degli ostacoli principali nella collaborazione BIM consiste nella corretta georeferenziazione dei progetti. Soprattutto nel caso di collaborazione tra BIM verticale (architettura).e BIM orizzontale (infrastrutture).

Ma prima di tutto, a cosa serve georeferenziare i progetti? Serve ad utilizzare nel tuo progetto BIM sia i dati topografici, come i rilievi, sia i dati cartografici e GIS, come ortofoto, carte tecniche o meglio Database Topografici e così via, per inserire il progetto nel contesto territoriale 3D. E scusa se è poco.

Allo stesso modo, se vuoi che la parte BIM verticale dialoghi con quella orizzontale, ad esempio se vuoi inserire il progetto del casello in quello dell’autostrada, o della stazione in quello ferroviario: non puoi certo farlo manualmente, rischiando errori clamorosi. Hai bisogno di condividere la georeferenziazione.

Bene, ma in pratica come posso fare? Guarda il video seguente, dove John Sayre di Autodesk ti mostra la tecnologia Shared Reference Point, che permette di condividere la georeferenziazione dei progetti tra AutoCAD Civil 3D, Revit, InfraWorks 360 e Navisworks. Leggi il resto »

Mar 13 2017

Progettazione ponti BIM: interoperabilità InfraWorks 360, Revit, 3ds Max ed AutoCAD Civil 3D

ProgPontiBIM

Come ben sai, BIM è collaborazione.

Eccoti allora un paio di esempi di collaborazione BIM, o interoperabilità, tra software BIM differenti per ottenere i migliori risultati, nel caso della progettazione dei ponti.

Leggi il resto »

Feb 15 2017

Le prossime Webcast AEC di Autodesk

InfraWorks360

Rilancio con piacere due nuove Webcast di argomento AEC che sono state annunciate qui.

Molto interessante quella su Autodesk InfraWorks 360, che penso sia la tecnologia più innovativa ed interessante in campo BIM per le infrastrutture.Fornirà una panoramica degli strumenti disponibili per la progettazione concettuale di Infrastrutture, di nuovi piani di lottizzazione e di interventi sul territorio.

La Webcast su Autodesk InfraWorks 360 si terrà mercoledì 29 marzo dalle 11.30 alle 12.30:
Puoi già iscriverti gratuitamente qui

BIM360Docs

Altrettanto interessante quella su Autodesk BIM 360 Docs, perchè per la prima volta presenta al pubblico una nuova soluzione Cloud per gestire tutti i documenti di progetto, dia piani 2D ai modelli 3D.

La Webcast su Autodesk BIM 360 Docs si terrà mercoledì 15 marzo dalle 11.30 alle 12.30:
Puoi già iscriverti gratuitamente qui

Grazie Salvatore!
Giovanni Perego, detto GimmiBIM

Feb 13 2017

Passeggiata virtuale a Volterra in 3D

Per cominciare bene la settimana, una passeggiata virtuale per Volterra.

Del progetto ti avevo scritto qui.

Una riflessione sul progetto la trovi qui.

Il tutorial per provare a costruire la tua città digitale 3D lo trovi qui.

Buona passeggiata!
Giovanni Perego

Gen 26 2017

Aggiornata la Roadmap di InfraWorks 360

InfraWorks360-Roadmap-legend

Dall’estate del 2016, Autodesk ha reso pubblica la Roadmap di sviluppo InfraWorks 360.
Mossa coraggiosa ed importante, che mette in risalto il forte impegno nel suo sviluppo. E’ interessante sapere che lo stesso è avvenuto in ottobre del 2016 per la Roadmap di Revit.

Bene, da allora sono stati rilasciati già due importanti aggiornamenti di InfraWorks 360, la versione 2017.2 in settembre del 2016 e  la versione 2017.3 poco fa, gennaio 2017, quindi diverse promesse della Roadmap sono state trasformate in realtà.

Ora la Roadmap è stata aggiornata: la puoi leggere qui, insieme al commento di Sarah Cunningham, Product Manager Autodesk.

Buona lettura!
Giovanni Perego

Gen 11 2017

Nuovi strumenti BIM per le infrastrutture: è disponibile InfraWorks 360 2017.3

infraworks-360-2017-badge-256px

Anno nuovo, nuovo InfraWorks 360!

Nei primi giorni di questo nuovo anno (di nuovo, auguri!) è stata presentata la nuova versione 2017.3 di Autodesk InfraWorks 360. E scusa se è nuovo 🙂

In realtà non si tratta di una sorpresa: come gli anni scorsi la formidabile crescita di questo software per la creazione di città digitali 3D e la progettazione BIM di infrastrutture vede il rilascio di diverse versioni ogni anno.

infraworks360-2017-3-02-strategy

La strategia è quella di rendere InfraWorks 360 uno strumento fondamentale per la progettazione BIM di infrastrutture, ed una piattaforma connessa sul cloud.

Ma vediamo le novità nel dettaglio… Leggi il resto »

Nov 17 2016

#AU2016 Italia: progetto BIM per la messa in sicurezza dell’Autostrada A5 in Piemonte

2016-11-17 10.24.34

In questo terzo ed ultimo giorno di Autodesk University, non mi lascio certo scappare due delle sessioni italiane di cui ti avevo scritto qui.

Questa poi mi interessa in particolare, perchè è una esperienza di adozione del BIM per le infrastrutture. Parliamo di Ativa Engineering, e del progetto di messa in sicurezza dell’autostrada A5, nel tratto Torino-Quincinetto, dal rischio di esondazione del Fiume Dora Baltea.

Leggi il resto »

Post precedenti «