Archivio Tag: Città digitali

Set 20 2017

Autodesk semplifica la soluzione per catturare la realtà e ricostruire il contesto 3D

Ti ricordi Autodesk Remake, il fantastico software per ricostruire la realtà a partire dalle foto digitali?

Te lo avevo descritto qui, ed in seguito ho avuto modo di sperimentarlo ed insegnarlo ai giovani Jedi in un laboratorio per la tutela del patrimonio storico ed artistico.

Bene, qualche giorno fa Autodesk ha annunciato che Autodesk Remake viene sostituito da Autodesk Recap Photo, un componente di Autodesk Recap Pro. Che quindi diviene ancora più utile ed efficace per catturare il contesto 3D per la progettazione BIM. Vediamo cosa significa nei dettagli… Leggi il resto »

Set 13 2017

Ti presento Autodesk Recap Pro for Mobile

Da luglio è disponibile la App Autodesk Recap Pro for mobile: La puoi scaricare da iTunes qui.

Grazie ad Autodesk Pro for Mobile puoi condividere i rilievi da laser scanner o da foto digitali su di un iPad Pro: puoi già immaginare l’utilità di poter registrare e verificare un rilievo laser scanner mentre si è ancora sul campo!

Questa novità è disponibile gratuitamente per i clienti Autodesk che hanno un abbonamento attivo (Autodesk Subscription) per Autodesk Recap Pro.

Vediamo nel dettaglio le funzionalità di questa novità molto attesaLeggi il resto »

Giu 26 2017

Per un salto di qualità nella progettazione dei ponti

La progettazione dei ponti rappresenta una sfida molto impegnativa, perchè unisce le esigenze stradali, o ferroviarie, con quelle strutturali e, perchè no, quelle estetiche. Ed è sempre di attualità: da una parte perchè l‘ingegneria italiana si è sempre fatta valere, anche all’estero, dall’altra perchè i recenti crolli in Italia rendono necessario un netto salto di qualità nella progettazione e nell’esecuzione.

Bene, questo salto di qualità non può che passare attraverso l’adozione degli strumenti BIM, che contribuiscono a rendere molto più efficace la progettazione, a ridurre fortemente gli errori ed i tempi di progettazione e costruzione, consentendo una maggiore trasparenza di tutte le informazioni, fin dalle prime fasi.

Cominciano ad essere disponibili le prime esperienza BIM nella progettazione di ponti in Italia: ad esempio il viadotto autostradale nei dintorni Ivrea, piuttosto che lo spettacolare ponte di Expo a Milano. Sì, perchè oggi è possibile ottenere risultati che nemmeno si potevano immaginare, finora…

Leggi il resto »

Mag 22 2017

Uno sguardo al futuro: città e trasporti nel 2050

Stazioni di ricarica elettrica per auto, trasporti pubblici on-demand, stazioni per il car-sharing ed il bike-sharing, auto a guida automatica e relativi parcheggi dedicati, consegne effettuate grazie a droni, strade intelligenti con sensori, in grado di generare energia dal sole e di manutenersi da sole…

Parliamo del futuro per i trasporti urbani, eppure alcune di queste innovazioni sono già presenti nelle nostre città, altre sono previste in pochi anni. Leggi il resto »

Mag 11 2017

Jedi al lavoro con Autodesk Remake per digitalizzare la realtà ed il patrimonio storico

Nella splendida cornice di una sala del Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci a Milano, ieri ho tenuto un laboratorio ai giovani Jedi di Nuvolaverde sulla digitalizzazione del patrimonio storico, nell’ambito delle iniziative di Alternanza Scuola/Lavoro.

Abbiamo utilizzato Autodesk Remake per digitalizzare gli oggetti a partire dalle fotografie digitali: grazie ad un fantastico servizio Cloud abbiamo ottenuto mesh e texture degli oggetti fotografati, poi abbiamo visto come lavorare sulle mesh, per esportarle pronte per  l’utilizzo in altri software, la stampa 3D piuttosto che applicazioni di Realtà Aumentata e Realtà Virtuale.

Grazie a queste tecnologie il patrimonio storico può essere digitalizzato e tutelato: leggi qui le esperienze sul Barocco Italiano, in Siria, ed a Volterra. Per approfondire puoi leggere il mio articolo su Autodesk Remake con un esempio concreto, oppure una mia riflessione generale sulle Città Digitali.

Grazie ad Autodesk ed a Nuvolaverde e grazie agli attentissimi Jedi!

Alla prossima
Giovanni Perego

Apr 26 2017

Novità per gli strumenti BIM per le Infrastrutture: Autodesk InfraWorks 2018

infraworks-badge-256px

Da qualche giorno diversi strumenti BIM per le infrastrutture sono migliorati, grazie al rilascio delle versioni Autodesk 2018. Oggi ti scrivo di Autodesk InfraWorks: Sì, InfraWorks e basta, ed InfraWorks LT naturalmente, non più InfraWorks 360 ed InfraWorks 360 LT, ora è più semplice: cambia il nome ma le funzionalità non diminuiscono, anzi, continuano a crescere…

Autodesk InfraWorks è la soluzione che permette di costruire facilmente il modello BIM concettuale all’interno del contesto territoriale realistico e tridimensionale. Rappresenta il primo componente del Dynamic Duo per la progettazione BIM di infrastrutture, il secondo naturalmente è AutoCAD Civil 3D, di cui ti scriverò tra poco le novità della versione 2018.

Grazie ad InfraWorks puoi costruire il modello 3D del contesto territoriale usando dati CAD, GIS e BIM, nei formati più diffusi, compresi i dati geografici Open. Ma se i dati non sono disponibili, puoi scaricarli da Internet, grazie ad un potente servizio Cloud, chiamato Model Builder, che rende disponibile il modello 3D territoriale, comprese le ortofoto, pronto ad essere utilizzato.

Su questa base puoi progettare facilmente strade, ponti, impianti di drenaggio, inserire progetti architettonici e molto altro ancora, valutare le alternative di progetto, individuare gli ostacoli, presentare l’idea progettuale ai non addetti ai lavori, grazie ad immagini, video e visualizzazioni 3D sul Web.

Tutte le informazioni possono essere trasferite ad AutoCAD Civil 3D, o ad altri software Autodesk, come ad esempio i ponti in Autodesk Revit, per la preparazione degli elaborati necessari al progetto definitivo ed esecutivo.

Autodesk InfraWorks 2018 ed Autodesk InfraWorks LT sono già disponibili, in tutte le lingue, compreso l’italiano: vediamo subito quali sono le novità… Leggi il resto »

Apr 18 2017

Autodesk Revit 2018: piattaforma BIM integrata e finalmente georeferenziata

revit-2018-badge-256px

E’ disponibile per il download Autodesk Revit 2018, in tutte le lingue compreso l’italiano, e le novità sono davvero interessanti, soprattutto nella direzione dell’integrazione e dell’interoperabilità,fondamentali nell’approccio BIM, di cui Revit è una delle colonne portanti.

Comincio ad anticiparti due novità strategiche, a livello di piattaforma: i modelli di coordinamento e la georeferenziazione dei progetti. Leggi il resto »

Apr 10 2017

Catturare la realtà in Siria

RealityCapturingSyria

Le nuove tecnologie per catturare la realtà rappresentano una grande opportunità per la difesa del patrimonio artistico e culturale.

Non solo in Italia, dove ti ho già presentato i casi di Volterra e del Barocco, ma anche nei paesi dove c’è la guerra. Anzi, proprio dove la guerra, che non guarda in faccia a nessuno e che rappresenta la principale causa di distruzione per i siti archeologici ed il patrimonio artistico: basti penare a Palmyra. Leggi il resto »

Apr 07 2017

La stampante 3D per le case

Stampante3D-casa

Già tempo fa avevo visto un esempio di casa stampata in 3D, ma sinceramente il risultato mi era parso scadente. Ora invece la tecnologia sembra aver fatto molti passi avanti, e questo esempio mi sembra interessante.

In sole 24 ore è stato possibile realizzare la struttura in cemento. Impianti, serramenti e finiture sono stati realizzati in modo tradizionale, ma complessivamente il costo di costruzione è stato nettamente inferiore alla media. Leggi il resto »

Feb 23 2017

Naviga nel progetto BIM con Autodesk Revit Live

revit-live-icon-400px-social

Autodesk Revit Live versione 1.7 è disponibile da ieri, 22 febbraio.

Già noto come Autodesk Live per Revit, ti permette di trasformare i modelli di Revit, e da ieri anche di Revit LT, in ambienti virtuali 3D, navigabili in modo facile e realistico: come si fosse all’interno di un gioco. La trasformazione avviene in Cloud, quindi senza impegnare il PC: dopo pochi minuti puoi scaricare il risultato e condividerlo con i tuoi clienti, anche come ambiente di Realtà Virtuale:

Come avrai già notato, la crescente diffusione del BIM sta modificando anche le richieste dei committenti, che diventano più esigenti. Il semplice book di presentazione, cartaceo o meglio digitale, contenente belle immagini, rendering statici del progetto, non basta più… Leggi il resto »

Post precedenti «