Mar 27 2017

Nuvole di punti e barocco italiano

Recap-BaroqueTopologies

Dopo l’esperienza di Volterra, ecco un altro splendido esempio di applicazione delle nuove tecnologie di rilievo e restituzione al patrimonio artistico ed architettonico italiano.

Tutto parte dal professor Andrew Sanders, del dipartimento di architettura della PennDesign University in Pennsylvania, USA, che ha trascorso sei mesi in Italia a rilevare con il laser scanner numerosi esempi di architettura barocca, tra cui opere di Francesco Borromini e Gian Lorenzo Bernini ed altri importanti artisti.

Per restituire i rilievi ha utilizzato il servizio Cloud di Autodesk Recap Pro per ottenere le mesh 3D formate da milioni di punti, Autodesk Remake per elaborarle ed Autodesk 3ds Max per rappresentarle.. Leggi il resto »

Mar 23 2017

AutoCAD 2018 è pronto!

AutoCAD2018

AutoCAD ed AutoCAD LT 2018 sono già disponibili per il download, in tutte le lingue.

Con numerose novità interessanti, ad esempio nell’importazione dei Pdf, nella gestione dei riferimenti esterni, nella selezione degli oggetti e con il supporto dei monitor ad alta risoluzione 4K.

Per maggiori dettagli, trovi numerose risorse online che ne parlano:

Se vuoi provarlo, puoi scaricare la versione di prova per 30 giorni qui.

Insieme ad AutoCAD, sono state rilasciate le versioni 2018 di Raster Design e di Recap Pro, anche loro in tutte le lingue.

A differenza di quello che molti temono, AutoCAD è pienamente coinvolto nel processo BIM, sia come strumento per produrre la documentazione e le tavole di progetto, sia come base per applicazioni molto importanti come AutoCAD Civil 3D, che vedrà la sua versione 2018 tra qualche settimana, insieme ad InfraWorks, che perde il suffisso 360, che resta dedicato solamente ai servizi Cloud.

Naturalmente avrò modo di commentare tutte le novità in questo Blog.

Buon aggiornamento!
Giovanni Perego

Mar 20 2017

Georeferenziare i progetti BIM

SharedReferencePoint-BIM

Uno degli ostacoli principali nella collaborazione BIM consiste nella corretta georeferenziazione dei progetti. Soprattutto nel caso di collaborazione tra BIM verticale (architettura).e BIM orizzontale (infrastrutture).

Ma prima di tutto, a cosa serve georeferenziare i progetti? Serve ad utilizzare nel tuo progetto BIM sia i dati topografici, come i rilievi, sia i dati cartografici e GIS, come ortofoto, carte tecniche o meglio Database Topografici e così via, per inserire il progetto nel contesto territoriale 3D. E scusa se è poco.

Allo stesso modo, se vuoi che la parte BIM verticale dialoghi con quella orizzontale, ad esempio se vuoi inserire il progetto del casello in quello dell’autostrada, o della stazione in quello ferroviario: non puoi certo farlo manualmente, rischiando errori clamorosi. Hai bisogno di condividere la georeferenziazione.

Bene, ma in pratica come posso fare? Guarda il video seguente, dove John Sayre di Autodesk ti mostra la tecnologia Shared Reference Point, che permette di condividere la georeferenziazione dei progetti tra AutoCAD Civil 3D, Revit, InfraWorks 360 e Navisworks. Leggi il resto »

Mar 13 2017

Progettazione ponti BIM: interoperabilità InfraWorks 360, Revit, 3ds Max ed AutoCAD Civil 3D

ProgPontiBIM

Come ben sai, BIM è collaborazione.

Eccoti allora un paio di esempi di collaborazione BIM, o interoperabilità, tra software BIM differenti per ottenere i migliori risultati, nel caso della progettazione dei ponti.

Leggi il resto »

Mar 09 2017

BIMagination a Roma il 12 aprile

BIMaginationRoma

Non poteva certo mancare Roma, dopo gli appuntamenti di Torino, Bologna, Venezia, Napoli e Milano…

Controlla subito i tuoi appuntamenti, perchè non puoi mancare: Mercoledì 12 aprile, presso l’Hotel Palazzo Monte Martini, a due passi dalla stazione Termini, dalle 17.00 alle 21.00 ecco la nuova edizione di BIMagination, l‘evento che Autodesk ha dedicato all’innovazione nel mondo della progettazione e delle costruzioni.

Potrai vedere in che modo l’innovazione può contribuire al rilancio del settore, grazie anche alle nuove tecnologie ed all’avvento del metodo BIM: verranno presentate le esperienze di 3Ti, L22 ed Astaldi, con la partecipazione di OICE

Ti assicuro che ne vale la pena, ed ogni edizioni porta nuovi contenuti: qui l’agenda di Roma.
Puoi leggere gli articoli sulle tappe di TorinoBologna, Venezia e Milano.

Iscriviti subito qui.

L’evento è a numero chiuso e riservato ai professionisti di settore.

Ti aspettiamo!
Giovanni Perego, o GimmiBIM

Mar 06 2017

Regione Lazio apre agli Open Data geografici

RegioneLazioSITR

Finalmente il mondo degli Open Data Geografici si muove di nuovo.

Da anni, infatti, l’Italia è divisa in due: da una parte le Regioni (e dove possibile i Comuni) che hanno scelto, giustamente, la strada dell’apertura dei dati geografici, rendendoli disponibili a tutti, con grandi benefici: leggi qui i 10 Geoportali che ho recensito finora.

Dall’altra le Regioni che non si sono ancora adeguate, nonostante le leggi vigenti e la Direttiva Europea INSPIRE. Certo, la crisi ed i tagli agli investimenti pubblici non hanno aiutato.

Bene, sono lieto di annunciarti l’apertura ai dati Geografici Open di una regione importante, come il Lazio. Non si tratta ancora un Geoportale, i dati sono stati semplicemente pubblicati qui nel portale regionale dedicato agli Open Data, sia per il download che via WMS, ma è già un bel passo avanti. L’iniziativa viene presentata mercoledì 8 marzo nella sede della Regione.

Pare che anche la Regione Campania si stia mettendo sulla buona strada, sul suo Geoportale è comparsa qui una scheda Open Data, ma la pagina è ancora in allestimento.

Per maggiori informazioni:

Bene, avanti così!
GimmiGIS

Mar 02 2017

Pillole di BIM: calcolo automatico dei volumi strutturali di un progetto stradale

CorridorStructuralVolumesCivil 3D

Eccoti un altra puntata dedicata al BIM per la progettazione stradale, dal magnifico Blog Civil Immersion.

Puoi seguire la puntata precedente di Pillole di BIM qui, dedicata al calcolo automatico dello sterro e del riporto.

In questo video, Jeff Bartels ci porta a calcolare i volumi dei componenti strutturali di un modellatore stradale: ad esempio asfalto, binder, base e sottobase. Naturalmente la stessa procedura può essere utilizzata per calcolare i volumi di altri componenti, come muretti di sostegno e quant’altro. Leggi il resto »

Feb 27 2017

Ing. Baratono sul BIM: si parte dalle stazioni appaltanti, a seguire adozione graduale

Ingenio-Baratono-Contenuti-Decreto

Rilancio volentieri l’importante intervista di Ingenio all’ingegnere Pietro Baratono,  sul decreto che verrà rilasciato alla fine di febbraio e che gradualmente renderà obbligatorio il BIM negli appalti pubblici.

Pietro Baratono è a capo della Commissione sul BIM (o meglio sulla digitalizzazione del processo costruttivo), istituita presso il Ministero delle Infrastrutture l’anno scorso.

Qui puoi leggere l’articolo originale e guardare il video su Ingegno.

Eccoti qualche mia riflessione… Leggi il resto »

Feb 23 2017

Naviga nel progetto BIM con Autodesk Revit Live

revit-live-icon-400px-social

Autodesk Revit Live versione 1.7 è disponibile da ieri, 22 febbraio.

Già noto come Autodesk Live per Revit, ti permette di trasformare i modelli di Revit, e da ieri anche di Revit LT, in ambienti virtuali 3D, navigabili in modo facile e realistico: come si fosse all’interno di un gioco. La trasformazione avviene in Cloud, quindi senza impegnare il PC: dopo pochi minuti puoi scaricare il risultato e condividerlo con i tuoi clienti, anche come ambiente di Realtà Virtuale:

Come avrai già notato, la crescente diffusione del BIM sta modificando anche le richieste dei committenti, che diventano più esigenti. Il semplice book di presentazione, cartaceo o meglio digitale, contenente belle immagini, rendering statici del progetto, non basta più… Leggi il resto »

Feb 20 2017

BIM è collaborazione: Autodesk BIM 360 Team

bim-flussolavoro

Come sai, BIM è collaborazione.

E qual’è il luogo migliore per la condivisione e la collaborazione? La Rete internet, o come si usa adesso chiamarla, il Cloud, la Nuvola…

Sul Cloud condividiamo ormai gran parte della nostra vita, da quando pianifichiamo un viaggio, a quando gestiamo i nostri soldi o pubblichiamo sui Social: questo stesso Blog sta sul Cloud.  E sono già numerose le esperienze di utilizzo della condivisione sulla Nuvola dei dati di progetti BIM, anche complessi, come ad esempio quello presentato da 3TI all’ultimo evento BIMagination.

Bene, ma per noi progettisti BIM non basta certo un servizio generico di condivisione di dati sul Cloud. Certo è comodo, entro certi limiti gratuito, ma troppo limitato, perchè non permette di visualizzare i progetti ed i modelli e tantomeno di discuterli con i collaboratori a distanza.

Ti occorre un servizio Cloud pensato per i progettisti BIM… Leggi il resto »

Post precedenti «