Category: BIM per Infrastrutture

Newsletter N.18: OpenGeoData e molto altro

Martedì 12 ho inviato la Newsletter di marzo.

Se non l’hai ricevuta e sei iscritta/o, controlla nella posta indesiderata. Altrimenti, se vuoi ricevere le prossime newsletter puoi iscriverti qui.

L’articolo principale che ho evidenziato nella Newsletter è quello dedicato al live blogging dalla conferenza OpenGeoData del 28 febbraio, Arricchito poi dai link per visualizzare le presentazioni ed i video, per rivedere tutto anche senza aver partecipato.

Maggiori informazioni qui.

Un’altra informazione molto importante riguarda i primi eventi online di quest’anno sul BIM per le infrastrutture. Si tratta di una Webcast, che verrà ripetuta due volte, per permetterti maggiore possibilità di scelta, dedicata alla progettazione preliminare.

Fai cli qui per leggere i dettagli

Inoltre la Newsletter ti ha sottolineato:

  • I video su YouTube per imparare a creare facilmente i filmati dei progetti preliminari con Infrastructure Modeler.
    (PS: ora InfraWorks, il nuovo nome di Modeler dalla versione 2014)
  • Le versioni di prova del software Autodesk, che ti permettono di utilizzarli senza limitazioni per 30 giorni
  • La nuova estensione di AutoCAD Civil 3D, per geologi e geotecnici..

Se vuoi ricevere la prossima Newsletter, iscriviti subito qui.

Il tuo indirizzo resterà assolutamente riservato e te ne manderò una al mese, non di più. Nella colonna di destra del Blog trovi i link per leggere tutte le Newsletter che ho pubblicato finora.

Alla prossima!
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2013/03/newsletter-n-18-conferenza-opengeodata/

Progettazione preliminare di infrastrutture

Eccomi ad invitarti al primo evento online di quest’anno.

Si tratta di una Webcast intitolata Velocizza la consegna dei progetti, che ti permetterà di approfondire i nuovi strumenti, facili da usare, per la progettazione preliminare di infrastrutture.

Nell’ambito del ciclo di vita dei progetti di infrastrutture, la fase preliminare riveste una importanza strategica.

E’ il momento in cui da una parte è necessario ottenere il consenso degli enti preposti al finanziamento ed all’approvazione dell’opera, dall’altra è necessario ed opportuno esaminare le possibili alternative di progetto, per individuare la soluzione con il minore impatto ambientale a fronte delle considerazioni economiche. Infine, è necessario presentare il progetto a tutti portatori di interesse, che spesso sono dei cittadini, quindi hanno bisogno di capire il progetto senza essere dei tecnici. Occorre quindi produrre facilmente immagini e filmati che mostrino l’impatto dell’opera in modo visivo. E magari rendere disponibili tutte queste informazioni sul web e sui dispositivi mobili come i tablet.

Fino a poco tempo fa, non erano disponibili software dedicati per la fase preliminare della progettazione di infrastrutture.

Oggi, la soluzione Autodesk dedicata al BIM per le infrastrutture propone una soluzione molto innovativa, basata sull’integrazione tra un nuovo software, Infrastructure Modeler, (PS: ora InfraWorks, il nuovo nome di Modeler dalla versione 2014) di cui ti ho già scritto in questo Blog, e molti altri software consolidati, come AutoCAD, AutoCAD Map 3D, AutoCAD Civil 3D, Autodesk Revit Architecture, 3ds Max Design e così via.

Grazie a questa nuova soluzione è possibile utilizzare i dati cartografici e GIS per creare il modello 3D della città digitale o dell’ambiente al cui interno andrà progettata l’infrastruttura. La diffusione degli OpenGeoData, in questo caso, apre potenzialità finora non immaginabili. All’interno del modello 3D è poi possibile progettare facilmente, in via preliminare, la nuova infrastruttura, che sia una strada, una rete tecnologica o un intero isolato, utilizzando anche tutti i dati che ci possono essere forniti dai software Autodesk come AutoCAD, Revit, 3ds Max Design. Sullo stesso modello è possibile creare e gestire più alternative di progetto ,che possono essere visualizzate e comparate tra loro. Infine è facile creare filmati di presentazione del progetto, e perfino pubblicare il modello 3D, il progetto ed i filmati sul Web, grazie ai servizi Cloud offerti da Autodesk BIM 360.

Bene, la Webcast durerà un’oretta e verrà tenuta dal tuo affezionatissimo in due date differenti, per permettere una maggiore partecipazione. Potrai seguirla via internet direttamente dal tuo ufficio, ascoltando l’audio dalle casse del PC.

PS: se non hai potuto partecipare all’evento, ora puoi guardare la registrazione, nel momento che preferisci: Accendi le casse del PC per ascoltare l’audio, e buona visione!

Fai clic qui per guardare la registrazione
della Webcast sulla progettazione preliminare BIM 

La registrazione dura poco di più di un’ora, ma puoi muoverti liberamente al suo interno se vuoi concentrarti sulle parti che più ti interessano. Lascia pure un commento a questo articolo per dirmi cosa ne pensi.

Se vuoi approfondire la soluzione BIM per le infrastrutture trovi molto materiale in questo Blog, ti basta scegliere, nella colonna di destra nel riquadro delle etichette, ad esempio BIM per le infrastrutture, piuttosto che Città digitali, oppure Modeler (PS: ora anche InfraWorks, il nuovo nome di Modeler dalla versione 2014). Inoltre hai a disposizione il portale Autodesk, dove trovi molti video, risorse, le esperienze dei clienti, e l’e-book interattivo in italiano: www.autodesk.it/transportation.

Buona progettazione
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2013/03/progettazione-preliminare-di-infrastrutture/

Video sul nuovo Modeler per le Città digitali 3D

Eccoti qui 5 importanti video pubblicati da Autodesk sul suo canale YouTube dedicato alle infrastrutture.

Ti spiegano come creare filmati delle tue Città digitali grazie alle nuove funzionalità di Infrastructure Modeler 2013 R2, rilasciato in ottobre del 2012 (PS: ora chiamato InfraWorks, dalla versione 2014). Maggiori informazioni su tutte le novità di questa versione nel mio articolo qui.

Con questo software, e grazie ai sempre più diffusi OpenGeoData ti è possibile creare facilmente Città digitali 3D e perfino condividerle sul Web, sia come modelli navigabili, sia con i filmati che puoi creare per illustrare, ad esempio, nuovi progetti di infrastrutture.

Buona visione!
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2013/03/video-sul-nuovo-modeler-per-le-citta-digitali-3d/

BIM e Infrastrutture sostenibili in breve

Eccoti un magnifico video, che in 3 minuti ti spiega il contributo dei del software BIM nella pianificazione, progettazione, realizzazione e gestione di infrastrutture sostenibili.

AutoCAD Map 3D, AutoCAD Civil 3D, Infrastructure Modeler (PS: ora chiamato InfraWorks, dalla versione 2014), Storm and Sanitary Analysis, Navisworks. Ovvero la nuova Infrastructure Design Suite.

Accendi le casse e buona visione!
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2013/02/bim-e-infrastrutture-sostenibili-in-breve/

AutoCAD Civil 3D per Geologi e Geotecnici

Il Blog europeo dedicato al BIM per le infrastrutture, From the Ground up, ci annuncia una bella novità.

Da pochi giorni è disponibile sul Subscription Center una nuova estensione per AutoCAD Civil 3D, chiamata Geotechnical Module. Si tratta di una estensione sviluppata da Keynetix per facilitare la creazione e la visualizzazione di dati geologici, geotecnici e relativi alle superfici.

L’estensione permette prima di tutto di importare i dati in formato AGS e CSV, di creare e gestire i fori di perforazione sia in pianta che nel modello 3D, e quindi di creare le superfici dei substrati in 3D. Vengono quindi creati profili dinamici, proiettando su di essi tutti i dati raccolti dalla perforazione. Infine è possibile gestire stili e retini di tipo geotecnico.

I dati vengono rappresentati esattamente come sono, senza essere interpretati. Tuttavia, le superfici che vengono create sono molto utili come punti di partenza per l’interpretazione, la modellazione e la visualizzazione dei dati.

Il nuovo Geotechnical Module è disponibile per AutoCAD Civil 3D a 64 bit sul Subscription Center, sotto la voce Productivity Tools for AutoCAD Civil 3D 2013.

Per arrivarci, proocurati nome e password per accedere al Subscription Center, poi fai clic qui.

Oppure fai login qui e poi scegli, a sinistra, Download, poi Miglioramenti effettuati ai prodotti, poi Productivity Tools for AutoCAD Civil 3D 2013.

Nella lunga ed interessante lista di estensioni disponibili (di alcune ti ho già scritto qui) scarica:

  • Global – Geotechnical Module (Readme) – da leggere attentamente.
  • Global – Geotechnical Module 64-bit – English (exe – 8275Kb).

Prossimamente dovrebbero essere pubblicati video tutorial sul canale Autodesk per le infrastrutture qui.

L’articolo originale in inglese puoi leggerlo qui.

Buon lavoro con Civil 3D e Geotechnical Module!
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2013/02/autocad-civil-3d-per-geologi-e-geotecnici/

Progettazione BIM di reti elettriche

Grazie a questo bel video appena pubblicato, oggi voglio attirarela tua attenzione su di un software  BIM per le infrastrutture ancora poco conosciuto, anche perchè appena sbarcato in Italia.

Si tratta di AutoCAD Utility Design, AUD per gli amici, disponibile sia come prodotto singolo che come componente della Infrastructure Design Suite Ultimate.

Studiato appositamente per i progettisti e gli ingegneri delle aziende di impiantistica, ingegneria civile ed edilizia, AUD offre strumenti che aiutano a configurare gli standard, valutare le opzioni progettuali, analizzare e dimensionare le risorse di rete, elaborare le stime dei materiali e dei costi ed automatizzare la realizzazione di elaborati coerenti e coordinati. Il tutto sulla base del familiare ambiente di AutoCAD e di AutoCAD Map 3D.

Permette quindi ai progettisti di migliorare la produttività, analizzare e ottimizzare le prestazioni e l’affidabilità dei progetti, il tutto nel noto ambiente AutoCAD, e grazie alla funzionalità GIS che già conosci di AutoCAD Map 3D.

AUD ti mette a disposizione:

  • La possibilità di usare dati CAD, GIS e progettuali in un modello coerente
  • Strumenti dedicati di facile utilizzo per la progettazione delle linee elettriche
  • Analisi tecniche basate su regole per il dimensionamento ed il posizionamento ottimale delle risorse.
  • Strumenti di standardizzazione dei progetti, per una maggiore affidabilità ed una corretta quantificazione dei materiali necessari
  • Metodi efficienti per la riduzione delle varianti durante la realizzazione del progetto.
  • La visualizzazione in un modello 3D coordinato del progetto, per una migliore valutazione dello stesso
  • La trasmissione automatica del progetto ai sistemi GIS per ridurre al minimo gli errori e migliorare la fruibilità e la qualità delle informazioni.

Se vuoi approfondire:

Buona progettazione elettrica!
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2013/02/progettazione-bim-di-reti-elettriche/

Nuovi contenuti BIM per le infrastrutture

L’estate scorsa, Autodesk ha creato sul suo sito web italiano una pagina dedicata al BIM per le infrastrutture.

La trovi all’indirizzo www.autodesk.it/transportation ed è nata inizialmente con il titolo “Progettare pianificando” (Te l’avevo presentata qui), per distribuire due documenti importanti:

  •  l’eBook italiano sul BIM per le infrastrutture, un PDF evoluto (contiene menu interattivi e filmati) che illustra le caratteristiche ed i vantaggi di questa metodologia innovativa.
  • Lo studio McGraw-Hill sul valore economico del BIM per le infrastrutture, un PDF più tradizionale ma ricco di contenuti utili.

La pagina con il passare del tempo ha cambiato titolo (“Velocizza la consegna dei progetti“) e soprattutto si sta arricchendo di contenuti: ad esempio i 5 video in italiano, tra cui l’ultimo è quello sull’esperienza di progettazione ferroviaria della città di Bamberg, di cui ti ho scritto qui.

Ora trovi ulteriori nuovi contenuti nelle due schede sotto l’immagine principale

Sotto Video e risorse trovi altri filmati, la Webcast sul BIM per le infrastrutture (hai la possibilità di ascoltare la voce del tuo affezionatissimo 🙂 ) e due serie di video tecnici sulla Infrastructure Design Suite e su AutoCAD Civil 3D.

Sotto Testimonianze dei clienti. trovi ben 12 schede, alcune complete di video e PDF scaricabile, ad esempio Bamberg che è anche in italiano, altre con uno dei due, in lingua inglese.

Buona visione e buona lettura!.
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2013/01/nuovi-contenuti-bim-per-le-infrastrutture/

CAD, GIS, BIM, Città Digitali ed OpenGeoData

Mi sono riguardato, in questa video-intervista dell’ottimo Giovanni Biallo di dicembre del 2011.

Dove ho esposto la mia opinione sull’evoluzione passata e le tendenze future della tecnologia: dal CAD al GIS, le potenzialità delle Città Digitali, del BIM per le infrastrutture e l’importanza degli OpenGeoData.

Bene, ripeterei parola per parola. Il bello è che durante questo anno la tecnologia mi ha dato molte conferme della direzione che ho descritto. Per questo ho aggiunto nella colonna di destra del Blog un richiamo a questo video: può essere un contributo utile per capire dove stiamo andando.

Ci rivediamo tra un anno per vedere se ci azzecco ancora 🙂

Buona visione
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2013/01/cad-gis-bim-citta-digitali-ed-opengeodata/

Infrastructure Modeler e CityGML

 

Tra le molte funzionalità nuove dell’ultima versione 2013 R2 di Infrastructure Modeler, riservata ai titolari di contratto di aggiornamento, Autodesk Subscription, c’è il supporto del formato CityGML.
(PS: ora Modeler si chiama InfraWorks, dalla versione 2014).

Si tratta di un formato di scambio aperto, basato su XML, per le Città digitali 3D. Utilizzato da molte municipalità in Europa, CityGML permette di caricare l’intera struttura di una città, compresi modelli dettagliati 3D, formata da strade, reti tecnologiche e coperture, in diversi livelli di dettaglio (Leveol Of Detail – LOD). Grazie al formato CityGML, Modeler ora può utilizzare dati molto più dettagliati che in precedenza.

Puoi vedere come fare per utilizzare dati CityGML con Modeler nel filmato qui sotto.
Se non puoi accedere a Youtube puoi scaricare il filmato qui,

In realtà il filmato poi prosegue con:

  • L’inserimento nel modello di un ponte, realizzato con Revit Structure ed esportato in formato .FBX
  • La rappresentazione dinamica delle ombre portate
  • La pubblicazione del modello sul Web e sui dispositivi mobili, grazie ad AIM 360.

Le istruzioni per utilizzare CityGML in Infrastructure Modeler le trovi qui.

Qui invece trovi molti dati di esempio per fare delle prove con il formato CityGML.

PS: qui puoi leggere un approfondimento su CityGML e Modeler (tradotto dal tedesco) scritto dal mio collega Eric Sanders sul Blog Geospatial Navigator.

Grazie Gwenael!
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2013/01/infrastructure-modeler-e-citygml/

Everything is Geospatial: parola di Autodesk

Per l’esattezza lo dice Terry Bennett, Senior Industy Program Manager, della Civil Engineering and Planning AEC Solutions Division, intervistato da Susan Smith di Giscafé, durante l’Autodesk University tenutasi in dicembre 2012.

E’ bello sentirlo!

Leggi l’intervista in lingua inglese qui.

Il GIS per le infrastrutture la fa da padrone anche nelle previsioni di Susan per il 2013, insieme alla condivisione dei dati geografici, al cambiamento climatico, alla Nuvola (intesa come Cloud, ovvero i servizi via Internet) le immagini da satellite, i dispositivi mobili, la sicurezza.

Leggi qui le previsioni per il 2013.

Ed a proposito di Autodesk University, da poco sono disponibili online tutte le classi!
Fai clic qui per accedere 

Un buon inizio d’anno!
GimmiGIS

Permanent link to this article: https://www.gisinfrastrutture.it/2013/01/everything-is-geospatial-parola-di-autodesk/