Categoria: Smart City

Autodesk acquisisce Innovyze per le infrastrutture idrauliche

Ho letto da poco un annuncio importante: Autodesk ha acquisito l’azienda Innovyze Inc, per la modica cifra di un fantastiliardo… 🙂 scusate, un miliardo di dollari.

Perbacco. Ma chi è Innovyze Inc, e di cosa si occupa? Sul suo sito definisce se stessa in questo modo:

Innovyze is a global leader in building innovative, industry-leading software for the water industry for over 35 years; serving thousands of clients including the largest utilities, ENR design firms, consultancies and refining plants around the world.

Con sede a Portland, in Oregon, Innovyze è leader mondiale nel software per infrastrutture idriche. Le soluzioni end-to-end di Innovyze consentono reti di distribuzione dell’acqua più convenienti e progettate in modo sostenibile, sistemi di raccolta dell’acqua, impianti di trattamento dell’acqua e delle acque reflue e sistemi di protezione dalle inondazioni.

Mi piace molto notare sul suo Blog, che oltre a sviluppare software dedicato Innovyze Inc è davvero sulla cresta dell’onda, occupandosi naturalmente di BIM, ma anche di Intelligenza Artificiale, Gemelli Digitali, quindi Internet of Things e così via.

Oggi, più di due miliardi di persone non hanno accesso all’acqua potabile a casa ed entro il 2025, più di due terzi della popolazione mondiale risiederanno in aree a stress idrico. Grazie alla combinazione del portfolio di Innovyze con la potenza delle soluzioni di progettazione e analisi di Autodesk, tra cui Autodesk Civil 3D, Autodesk InfraWorks e Autodesk Construction Cloud, ingegneri civili, società di servizi idrici ed esperti idrici potranno rispondere meglio a questi problemi e migliorare la pianificazione.

Se ti interessa la progettazione idraulica puoi leggere per esempio:

Alla prossima!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/02/autodesk-acquisisce-innovyze-per-le-infrastrutture-idrauliche/

La città digitale: Webinar Autodesk mercoledì 27 gennaio

Il concetto di Smart City, o città digitale, sta diventando sempre più presente nelle discussioni relative al processo di digitalizzazione che tutti stiamo vivendo.

L’utilizzo di tecnologie innovative come il rilievo laser scanner, la modellazione parametrica e la realtà virtuale, consentono alle Pubbliche Amministrazioni ed ai professionisti del mondo architettonico, dell’ingegneria e delle costruzioni di collaborare attivamente alla costruzione delle città digitali.

Durante questo webinar dal vivo, verrà presentato il caso relativo alla riqualificazione di Via Cornigliano a Genova.

L’ing. Salvatore Macrì, Technical sales specialist AEC di Autodesk presenterà assieme all’ing. Simone Oppici, Reality Capture Manager di Leica Geosystems, l’intero flusso di lavoro fino al completamento dei lavori.

Puoi già iscriverti gratuitamente con un clic qui

Ti aspettiamo mercoledì 27 gennaio alle 10.30!
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2021/01/la-citta-digitale-webinar-autodesk-mercoledi-27-gennaio/

Autodesk acquisisce Spacemaker per la progettazione urbana in Cloud assistita da AI

Come puoi leggere qui, Autodesk ha avviato pochi giorni fa l’acquisizione di una Start Up norvegese basata ad Oslo, chiamata Spacemaker, che ha sviluppato un’applicazione per la progettazione urbana molto interessante, basato su Cloud ed Intelligenza Artificiale (AI).

Spacemaker si rivolge ad architetti, urbanisti ed agenzie di sviluppo immobiliare, e la mia prima impressione è che una sua integrazione con gli strumenti BIM di Autodesk come Revit ed InfraWorks porterebbe davvero un grande valore aggiunto.

In questo video demo puoi vedere all’opera il modulo Site Intelligence Platform.

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2020/11/autodesk-acquisisce-spacemaker-per-la-progettazione-urbana-con-lintelligenza-artificiale/

Il Geoportale della Basilicata ed il modello 3D di Melfi ricostruito con Autodesk InfraWorks

Il modello di Melfi realizzato con Autodesk InfraWorks a partire dai Geodati Open della Regione Basilicata

La scorsa settimana ero a Melfi per tenere un corso BIM per le infrastrutture, ed ho avuto l’occasione di esplorare l’ottimo Geoportale regionale della Basilicata. Ringrazio i partecipanti per i suggerimenti che i hanno permesso di scoprirlo.

Davvero una bella scoperta, finora mi era sfuggito: leggi qui le mie recensioni dei Geoportali italiani, quello della Basilicata merita davvero un approfondimento.

Eccoti quindi i miei commenti, e le dritte per ottenere un ottimo risultato utilizzando i Geodati Open che vi sono disponibili: il modello territoriale 3D realizzato con Autodesk InfraWorks di un comune: ad esempio, la città di Melfi.

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2019/11/il-geoportale-della-basilicata-ed-il-modello-3d-di-melfi-ricostruito-con-autodesk-infraworks/

Il primo progetto italiano di gestione mobiliare e immobiliare BIM di un ente pubblico

Ricevo, e volentieri pubblico l’esperienza BIM dell’Università della Basilicata, che ha realizzato un progetto davvero innovativo in campo BIM, in collaborazione con gli amici di Anafyo ed NKE: perchè una volta tanto non parliamo di progettazione, bensì di gestione e rendicontazione del patrimonio mobiliare ed immobiliare esistente.

L’Università della Basilicata, infatti, ha scelto l’expertise di NKE e Anafyo in qualità di Technical Partner, per realizzare un sistema informativo integrato basato interamente su metodologia BIM (Building Information Modeling). Durato tre anni, è il primo progetto italiano di gestione mobiliare e immobiliare sviluppato in BIM da un ente pubblico.

Il progetto nasce dall’esigenza di rispondere in modo più efficace alla normativa che chiede alle amministrazioni pubbliche di fornire l’elenco identificativo dei propri beni mobili ed immobili…

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2019/07/il-primo-progetto-italiano-di-gestione-mobiliare-e-immobiliare-sviluppato-in-bim-da-un-ente-pubblico/

Stati generali del BIM a Roma il 27 marzo

Ricevo, e volentieri pubblico, la notizia di un importante convegno BIM organizzato nientepopodimeno che da Banca d’Italia. La partecipazione, come puoi notare qui, è su invito personale.

Si chiama Stati Generali del BIM, si svolgerà la mattina del 27 marzo con un programma molto intenso e ricco di interventi molto interessanti, che trovi nell’immagine qui sotto.

Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2019/03/stati-generali-del-bim-a-roma-il-27-marzo/

#AU 2018 – Italferr: manutenzione di infrastrutture usando BIM e GIS


Ed ecco infine la sessione più interessante di Autodesk University 2018.

Sia perchè si tratta di una sessione italiana di una azienda davvero all’avanguardia come Italferr, sia perchè tratta l’integrazione tra BIM e GIS, un tema che mi sta molto a cuore. Divenuto d’attualità in questi mesi anche grazie all’accordo tra Autodesk ed ESRI annunciato proprio durante Autodesk University di Las Vegas l’anno scorso.

Ho preferito  pubblicare questo articolo con calma, non dal vivo come i precedenti, per poterlo preparare bene ed utilizzando i materiali gentilmente messi a disposizione dai relatori, Marcella Faraone e Paolo Quadrini, che ringrazio. Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2018/11/au-2018-italferr-manutenzione-di-ferrovie-usando-bim-e-gis/

A Parigi con la Realtà Virtuale per la riqualificazione urbana BIM

La scorsa settimana, presso la sede di Autodesk, ho avuto la fortuna di provare il sistema di Realtà Virtuale per navigare nei modelli BIM. E’ stata un’esperienza illuminante.

Naturalmente avevo già provato in altre occasioni, a navigare all’interno di case o appartamenti, ma questa volta il modello era molto più grande… Parigi! 

Finalmente questa tecnologia ha la potenza per poter essere applicata al territorio ed alle città.

E non è un gioco: il modello che ho navigato, realizzato in collaborazione con Autodesk, verrà utilizzato come base per la gara indetta dalla città di Parigi per la riqualificazione del sito della Torre Eiffel.

Una grande opera di riqualificazione urbana, che ovviamente verrà realizzata in modalità BIM e collaborativa in tutto il suo processo.

Purtroppo non posso permetterti di vivere qui l’esperienza di Realtà Virtuale, ma per farti un’idea e e notare il grande dettaglio dei modelli.puoi guardare il video seguente… Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2018/09/a-parigi-con-la-realta-virtuale-bim/

Il modello BIM di Parigi: guarda il video

Lo sai che i francesi tendono a fare le cose in grande… 🙂

Bene, ho il piacere di presentarti qui sotto il modello BIM di una grande porzione di Parigi, 2,4 Kmq, realizzato con Autodesk InfraWorks. Come puoi vedere, tutti i dettagli sono stati ricostruiti con precisione.

Infatti, grazie al supporto di Autodesk, il modello verrà utilizzato come base di rappresentazione dell’esistente, per i partecipanti alla gara indetta dalla città di Parigi per la riqualificazione del sito della Torre Eiffel. Una grande opera di riqualificazione urbana, che ovviamente verrà realizzata in modalità BIM e collaborativa in tutto il suo processo.

Se vuoi andare direttamente al video su YouTube fai clic qui.

Maggiori informazioni su Ingegneri.info qui.

Direi che partono bene!

Grazie sempre Gwenael e Vincent.
Giovanni Perego

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2018/05/il-modello-bim-di-parigi/

BIM per infrastrutture, edilizia e costruzioni 4.0… Uno sguardo al futuro

Ho sempre sostenuto che è necessario guardare molto avanti, per guidare bene la propria canoa. *
E l’ho provato davvero, quando timonavo sui fiumi italiani e stranieri… 🙂

Come sai, stiamo vivendo una grande trasformazione: la digitalizzazione dei progetti e dei cantieri, quello che la legge definisce utilizzo dei metodi e strumenti elettronici specifici, quali quelli di modellazione per l’edilizia e le infrastrutture, e noi per brevità per brevità definiamo BIM.

Ma ho sempre di più l’impressione che siamo solo all’inizio, e che assisteremo ad una forte accelerazione in pochi anni, se non una rivoluzione: quella che è di moda chiamare disruption. Continua a leggere

Permalink link a questo articolo: https://www.gisinfrastrutture.it/2018/03/bim-ed-infrastrutture-4-0-uno-sguardo-al-futuro/